Tim Cook parla di Steve Jobs, Apple Watch e Microsoft

Tim Cook parla di Steve Jobs, Apple Watch e Microsoft

Il CEO di Apple, Tim Cook, in una recente intervista ha fatto sapere che gli altri produttori di smartwatch sbagliano a realizzare dei device con le stesse modalità di input di smartphone e tablet. Certe gesture che si sposano benissimo con il telefono, non vanno altrettanto bene con l'orologio. Il numero uno della casa di Cupertino ha poi parlato di Steve Jobs e della rivale Microsoft.

 

Scritto da , il 25/03/15

Seguici su

 
 

Nel corso di una recente intervista, il numero uno di casa Apple si è sbottonato su diversi argomenti: non solo l'Apple Watch, ma anche lo scomparso Steve Jobs, le differenze con Microsoft e le dinamiche interne della società.

Nell'intervista a Fast Company, Tim Cook ha parlato di molte cose, primo fra tutti il tanto atteso Apple Watch. Non potevano ovviamente mancare i confronti diretti con i lanci passati e i prodotti della concorrenza:

"La gente non capiva di dover possedere un iPod, e di sicuro non si rendeva conto di dover avere un iPhone. E con l'iPad i giudizi erano perfino peggiori."

"I critici si chiedevano a cosa servisse e onestamente non credo che nessuna delle nostre rivoluzioni sia stata riconosciuta come tale al momento del rilascio. È solo a posteriori che le persone si rendono conto del loro valore. Magari andrà così anche stavolta con l'Apple Watch."

"Le modalità di input che vanno bene per un telefono, un tablet o un Mac, non funzionano per schermi tanto piccoli. La maggior parte delle società che producono smartwatch non hanno riflettuto a sufficienza su questo, per cui continuano a utilizzare il pizzico e gli altri gesti che abbiamo creato per l'iPhone."

Parlando dello scomparso Steve Jobs, Cook ha fatto sapere che uno dei suoi punti di forza è stato "riuscire a selezionare un team grandioso, che poi avrebbe selezionato un altro team grandioso, e così via."

Secondo il CEO della Mela, Microsoft "si è infilata nel suo tunnel, e adesso ha paura di lasciarsi alle spalle il vecchio." E sta proprio qui la differenza tra Apple e tutte le altre aziende informatica: il coraggio di rischiare.

"Apple si è imposta il coraggio di abbandonare il vecchio floppy disk quando era ancora popolare tra gli utenti; invece di diversificare e fare le cose in modo tradizionale così da minimizzare il rischio, abbiamo eliminato il drive ottico, nonostante alcuni lo amassero ancora. Abbiamo cambiato il nostro connettore, sebbene molte persone amassero quello a 30 pin."


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Tim Cook parla di Steve Jobs, Apple Watch e Microsoft


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?