Apple brevetta tecnologia per tracciare spostamenti in tempo reale

Apple brevetta tecnologia per tracciare spostamenti in tempo reale

Find My Friends di Apple potrebbe un giorno espandersi in più di una caratteristica che tiene traccia della posizione degli amici, con tutto il percorso effettuato durante uno spostamento. Concessa ad Apple dall'ufficio brevetti americano, la tecnologia permette la 'condivisione delle informazioni sul luogo tra più dispositivi'.

 

Scritto da , il 24/03/15

Seguici su

 
 

L'attuale Find My Friends di Apple potrebbe un giorno espandersi in più di una caratteristica che tiene traccia della posizione degli amici.

Concesso ad Apple questa settimana dall'US Patent and Trademark Office, un brevetto chiamato "Sharing location information among devices / Condivisione delle informazioni sul luogo tra più dispositivi" descrive una tecnologia che consente di visualizzare una rappresentazione visiva del percorso intrapreso da un'altra persona che utilizza un dispositivo mobile, così da poter seguire tutto il percorso fatto da quella persona.

Per esempio, qualcuno sta facendo una semplice passeggiata o più importante un viaggio e vuole far rimanere informati i suoi amici e parenti se e quando raggiungerà la destinazione. Quella persona potrà rendere questo possibile abilitando sul suo dispositivo mobile la funzione brevettata da Apple, così da poter consentire ad altre persone di vedere e monitorare in tempo reale il suo percorso su un dispositivo mobile o computer.

Apple offre già una funzione chiamata Find My Friends che permette di trovare la posizione specifica di un'altra persona tramite il proprio iPhone o iPad. Ma Find My Friends mostra solo il punto specifico della posizione in cui si trova la persona, non mostrando l'intero percorso compiuto nel recente passato.

 
Apple - brevetto 'Sharing location information among devices'
Apple - brevetto 'Sharing location information among devices'
 

Come descritto nel brevetto, i dispositivi abilitati dai rispettivi proprietari potrebbero anche condividere le direzioni per raggiungere un luogo in comune, magari per potersi incontrare faccia a faccia. O ancora, i dispositivi potrebbero sfruttare una modalità "mirroring" per replicare quello che gli altri dispositivi vedono attraverso la fotocamera.

Il sistema farà affidamento sul modulo GPS per la navigazione, ma potrebbe consentire la comunicazione tra i dispositivi tramite una rete cellulare, Wi-Fi o Bluetooth.

Le preoccupazioni per la privacy e la sicurezza nascono sempre in qualsiasi tecnologia nuova che viene presentata, specie in quella qui sopra descritta. Come sottolinea Apple, tuttavia, la funzionalità avrebbe bisogno di essere attivata dalla persona che viene tracciata, quindi non sarà possibile monitorare le persone senza il loro permesso.

Nel brevetto, Apple ha detto che la tecnologia potrebbe essere utilizzata su dispositivi indossabili da un essere umano (ipotizziamo l'Apple Watch o lo smartphone) o anche da un animale (un chip nel collare). Un dispositivo abbastanza piccolo posto su un animale domestico potrebbe aiutare a tenere traccia degli spostamenti del proprio cane, così da sapere sempre dove si trova.

Come al solito in questi casi, un brevetto non significa necessariamente che vedremo mai questa funzionalità nel mondo reale. Tuttavia, dal momento che Apple offre già qualcosa di simile con il Find My Friends, l'estensione di questa funzionalità col monitoraggio degli spostamenti non sembra particolarmente inverosimile.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple brevetta tecnologia per tracciare spostamenti in tempo reale


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?