Apple iPhone: quote di mercato in crescita in Europa

Apple iPhone: quote di mercato in crescita in Europa

La ricerca condotta dalla società Kantar Worldpanel ha svelato dei dettagli particolarmente interessanti per quanto riguarda la popolarità dei sistemi operativi per smartphone e tablet in Europa: la crescita di Android si è fermata, mentre i device iOS sono sempre più diffusi, grazie soprattutto al lancio dell'iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

 

Scritto da , il 16/05/15

Seguici su

 
 

Ottime notizie per la casa di Cupertino: in Europa le vendite dell'iPhone sono superiori alle aspettative, e sono diversi i fattori che hanno contribuito al successo negli ultimi mesi. Vediamo di scoprirle in dettaglio in questo articolo di approfondimento!

In passato, le vendite dell'iPhone nel Vecchio Continente erano buone, ma non ottime, questo perché in Europa sono molto diffusi gli smartphone basati su Android e Windows Phone, mentre negli USA la leadership è di Apple. Ma pian piano la situazione sta cambiando, tanto che nei prossimi mesi potrebbero essere registrati dei nuovi record a tal proposito. A detta della società di ricerca Katnar Worldpanel, la crescita di Android sul territorio europeo si è praticamente fermata, e tutto ciò si traduce in un'ottima opportunità per la Mela morsicata. Ecco perché.

Nel primo trimestre fiscale del 2015, il 32.4% dei nuovi possessori di iPhone in Europa proviene dal sistema operativo Android, abbandonato perché non più soddisfatti o perché in cerca di un'esperienza inedita (cosa che iOS è in grado di offrire, trattandosi di un sistema del tutto diverso da Android).

Lo studio realizzato da Kantar Worldpanel riguarda la diffusione di Android, iOS, Blackberry e Windows Phone non solo in Europa, ma anche negli USA, Australia, Giappone, Argentina, Brasile e Messico. Il periodo di riferimento è Gennaio - Marzo di quest'anno, e il quadro generale che è emerso è praticamente lo stesso per tutti i mercati: iPhone continua a crescere un po' ovunque, mentre Android inizia a soffrire della saturazione del mercato.

Il sistema operativo mobile di Google è quello con il market share più grande, ma ciò è dovuto al fatto che ci sono decine e decine di produttori diversi che realizzano ogni mese smartphone Android di ogni forma e prezzo. Proprio la vasta scelta in ambito Android ha portato alla saturazione del mercato, e ormai la gente non sente più il bisogno di spendere molti soldi nell'acquisto di uno smartphone, quando anche quelli di fascia entry-level sono più che sufficienti per le classiche operazioni quotidiane, come la navigazione sul web, il controllo dei messaggi di posta elettronica, l'ascolto di musica e la visione di video in HD.

Nel mondo della tecnologia c'è comunque sete di novità, ed ecco quindi che alcuni utenti Android sentono il bisogno di provare qualcosa di nuovo e diverso, e trovano la risposta in iOS. È vero, l'iPhone di Apple non costa certo poco (minimo 729 euro per l'iPhone 6 da 16 GB), ma il suo acquisto diventa più alla mano se si sceglie un contratto in abbonamento con un operatore telefonico. Insomma, l'iPhone cresce e Android è in declino, una novità per il mercato europeo.

 
Tim Cook
Tim Cook
 

E per quanto riguarda l'Italia? I numeri sono piuttosto interessanti: Android è calato al 66.2% di utilizzo, iOS è salito al 17.5%, Blackberry si attesta sull'1.3%, mentre Windows Phone ha ottenuto il risultato di 14.4%. Evidentemente gli sforzi di Microsoft nel proporre degli smartphone Lumia completi e non troppo costosi, perfetti per i giovani, sono serviti a qualcosa. Parlando di iOS, la crescita rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è dovuta principalmente al lancio dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus, entrambi particolarmente attesi dai fan di Apple.

Ma come si evolverà la situazione nei prossimi mesi? Gli analisti sono convinti che iOS continuerà a crescere pian piano in tutti i mercati mondiali, mentre Android perderà sempre più market share. I motivi sono sempre quelli: da una parte abbiamo la popolarità del brand Apple alle stelle, e dall'altra c'è una forte saturazione del mercato degli smartphone di fascia bassa e media.

Alcuni analisti però non sono troppo fiduciosi sulla grande crescita di Apple nel corso del 2015, per il semplice motivo che il futuro iPhone 6S non sarà una netta rivoluzione, ma una semplice evoluzione rispetto all'attuale iPhone 6. Molti utenti quindi preferiranno aspettare il prossimo anno e vedere che caratteristiche avrà l'iPhone 7, piuttosto che acquistare subito l'iPhone 6S. Quest'ultimo dovrebbe arrivare sugli scaffali dei negozi dopo l'estate, nelle varianti da 4.7 e 5.5 pollici. Pare che la versione da 4 pollici non sia nei piani dei vertici di Cupertino, almeno per il 2015.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple iPhone: quote di mercato in crescita in Europa


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?