Apple Watch: come risolvere i problemi piu' comuni

Apple Watch: come risolvere i problemi piu' comuni

L'Apple Watch è un prodotto del tutto nuovo per la casa di Cupertino, e alcuni problemi di gioventù sono più che normali. Nel caso si riscontrino dei rallentamenti o dei crash delle applicazioni, la cosa migliore è aspettare il rilascio di un aggiornamento software. Ma se invece i problemi sono legati al cinturino, alla Corona Digitale o ai sensori biometrici, allora il discorso cambia.

 

Scritto da , il 04/06/15

Seguici su

 
 

Nella guida di oggi desideriamo elencare le soluzioni ai problemi più comuni che si possono avere con l'Apple Watch, il nuovo orologio della Mela morsicata che dallo scorso 24 Aprile è disponibile per la vendita in nove Paesi.

In dettaglio, l'Apple Watch attualmente si può acquistare in Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti. Trattandosi però di un prodotto del tutto nuovo, lo smart watch soffre dei classici "problemi di gioventù". Ecco come si possono risolvere quelli più comuni.

Cominciamo parlando dei problemi di natura software: alcune volte le applicazioni si bloccano per qualche secondo, o addirittura crashano del tutto. Nei casi del genere, un riavvio dell'orologio è la cosa migliore da fare, oltre che aprire l'App Store e verificare che tutte le applicazioni siano state aggiornate all'ultima versione disponibile. Purtroppo il sistema operativo dell'Apple Watch è del tutto diverso da iOS, e di conseguenza gli sviluppatori di terze parti hanno bisogno di tempo per poter realizzare delle app stabili e complete. Per questo motivo, se abbiamo un'app che continua a bloccarsi, l'unica cosa da fare è attendere il rilascio di un aggiornamento che possa risolvere il problema.

In altri casi, la colpa potrebbe essere dello stesso sistema operativo, e anche qui bisogna soltanto aspettare il rilascio di un nuovo firmware. Ricordiamo che per procedere con il download dell'aggiornamento per l'Apple Watch, non è necessario utilizzare il software iTunes, ma basta affidarsi alla companion app di iOS 8 (disponibile soltanto sull'iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 5S, iPhone 5C e iPhone 5).

Passiamo ora ai problemi di natura hardware, cioè quelli legati alla progettazione del dispositivo, e che non possono essere risolti attraverso un semplice aggiornamento software. Iniziamo con la Corona Digitale dura: i possessori dello smart watch si lamentano che a volte la Corona Digitale non è proprio comoda da girare, come se fosse incollata. Si tratta di un problema da non sottovalutare affatto, considerato che stiamo parlando del sistema di input principale per gestire tutto l'orologio. È l'equivalente del tasto Home dell'iPhone e dell'iPad, e potete ben comprendere quanto sia importante.

La cosa positiva in tutta la faccenda è che Apple ha riconosciuto l'esistenza di tale problema, e la seguente spiegazione è la stessa dei Genius degli Apple Store: se la Corona Digitale è dura e difficile da girare, come prima cosa spegniamo lo smart watch e rimuoviamo il caricabatterie. Nel caso ci sia un cinturino di pelle, dobbiamo rimuoverlo, quindi teniamo premuta la Corona Digitale per 10-15 secondi mentre le facciamo scorrere sopra dell'acqua calda corrente. Importante: utilizziamo soltanto acqua calda, senza saponi o altri prodotti per la pulizia, in quanto potrebbero rovinare la scocca esterna del device. Mentre l'acqua scorre, premiamo e giriamo di continuo la Corona Digitale. Passati 10 - 15 secondi, asciughiamo l'Apple Watch con un panno morbido e senza pelucchi. Nei casi più ostinati, è meglio ripetere l'operazione un paio di volte.

Anche il cinturino può avere dei problemi: ad esempio, si può allentare o spostare dalla sede, segno che il sistema di blocco brevettato da Apple non funziona come dovrebbe. In tal caso, sfiliamo l'orologio dal polso e riposizioniamo i cinturini fino a quando il meccanismo non torna ad agganciare in maniera salda.

Un altro problema noto riguarda i tatuaggi: come molti di voi già sapranno, il sensore di rilevamento del battito cardiaco necessita di essere a contatto diretto con la pelle. Ma se la pelle del polso è tatuata, allora l'Apple Watch non è in grado di funzionare correttamente. Si tratta di un limite della tecnologia attuale, e non c'è proprio alcun modo per riuscire a far funzionare l'orologio se abbiamo dei tatuaggi sul braccio. Il consiglio ufficiale di Apple è soltanto uno: utilizzare una fascia toracica Bluetooth con cardiofrequenzimetro, così da ottenere dati biometrici accurati nel corso degli allenamenti. La raccolta dei dati biometrici potrebbe essere disturbata anche dai movimenti ritmici o dalla diversa perfusione cutanea dell'utente.

Chissà se il futuro Apple Watch 2 risolverà in maniera definitiva alcuni di questi problemi..


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple Watch: come risolvere i problemi piu' comuni


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?