Apple iOS 9: alcune curiosita' sul nuovo aggiornamento

Apple iOS 9: alcune curiosita' sul nuovo aggiornamento

 

Scritto da , il 13/06/15

Seguici su

 
 

Il nuovo aggiornamento del sistema operativo iOS 9 è stato presentato ufficialmente dai vertici della casa di Cupertino durante l'evento stampa WWDC 2015, e nell'articolo di approfondimento di oggi desideriamo elencare alcune novità dell'update che per un motivo o per l'altro non sono state descritte nel corso del keynote.

Ma prima di elencare le curiosità di iOS 9, vi ricordiamo che l'aggiornamento del sistema operativo sarà disponibile per il download in autunno, molto probabilmente in concomitanza con l'arrivo sul mercato dei nuovi modelli di iPhone e iPad. Il nuovo iOS 9 sarà installabile sui seguenti dispositivi: iPhone 4S, iPhone 5, iPhone 5S, iPhone 5C, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPod Touch di quinta generazione, iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPad Air, iPad Air 2, iPad Mini, iPad Mini 2, iPad Mini 3. La compatibilità è davvero molto elevata, e il motivo è presto detto: iOS 9 può essere considerato come la versione riveduta e corretta dell'attuale iOS 8, e di conseguenza i requisiti hardware sono rimasti invariati. La stessa cosa è successa con OS X, visto che i requisiti d'installazione del futuro OS X El Capitan sono gli stessi dell'attuale Yosemite.

Le grosse novità di iOS 9 sono state svelate durante la conferenza stampa a San Francisco, come ad esempio il multitasking avanzato dell'iPad con tanto di split-scren, le funzioni extra di Siri, i mezzi pubblici nell'app Mappe e i miglioramenti prestazionali. Ma ci sono altre belle sorprese che sono passate un po' in secondo piano, ma non per questo non sono importanti. Ecco quelle più interessanti e che renderanno la vita degli utenti certamente più comoda.

Prima di tutto, la tastiera touch virtuale ha ricevuto numerosi miglioramenti, come i controlli di copia, incolla e inserimento foto se si possiede il tablet iPad. Inoltre, la funzione di Maiuscolo è stata modificata per l'ennesima volta, ed è di nuovo intellegibile. Ciò significa che non appena si preme Shift, tutte le lettere della tastiera diventano maiuscole.

 

 

Nella prima Beta di iOS 9 è stata scoperta una nuova app di sistema, si chiama iCloud Drive ma è opzionale, nel senso che appare nella schermata Home solo e soltanto se viene attivata la funzione corrispondente nelle Impostazioni dell'iDevice. Per chi non lo sapesse, iCloud Drive permette di visualizzare in maniera pratica e ordinata tutti i file che sono stati salvati nei server remoti di Apple. Avete presente Dropbox oppure Microsoft Skydrive? Ecco, una cosa del genere.

La modalità di risparmio energetico si attiva automaticamente non appena la batteria scende a livelli molto bassi (attorno al 10-20%), e garantisce un aumento dell'autonomia complessiva di circa 3 ore. Nessuna magia: semplicemente questa modalità disattiva i sensori e le notifiche push dei messaggi di posta elettronica, oltre a ridurre in maniera considerevole la velocità di connessione. Il risparmio energetico è attivabile in qualsiasi momento, direttamente dalla schermata Impostazioni > Batteria. Nello stesso menu vengono elencati in dettaglio i consumi delle applicazioni, così da capire quali sono i programmi e i servizi che consumano di più la batteria.

A sorpresa, in iOS 9 l'app Trova il mio iPhone/iPad è presente di default, mentre in passato si doveva scaricare a parte. Sempre in tema di sicurezza, il codice di sblocco per l'iDevice non è più formato da 4 cifre, bensì da 6 cifre. Nel caso abbiate nostalgia del vecchio codice, è possibile ripristinarlo dalle Impostazioni di sistema, anche se si tratta di una procedura sconsigliata dalla stessa Apple. Un PIN formato da 6 cifre è molto più difficile da indovinare per i malintenzionati e i pirati informatici.

Parlando di foto, ogni volta che su iPhone e iPad viene visualizzata una fotografia, in basso viene mostrata una sezione inedita che permette di scorrere tutte le immagini salvate nella memoria locale e su iCloud.

Anche su iPhone è possibile cambiare il funzionamento del pulsante laterale, scegliendo tra "muto" e "blocco schermo", come accade da tempo su iPad. Finalmente.

L'iPhone vibra non appena si attiva Siri, e l'intera interfaccia grafica dell'assistente vocale è identica a quella dell'Apple Watch. I contatti rapidi si possono visualizzare direttamente nella ricerca Proactive di Siri, e gli allegati email supportano anche i vari servizi di cloud storage. Ci sono nuove opzioni per la registrazione dei video (720p HD a 30 fps, 1080p HD a 30 fps e 1080p HD a 60 fps), e per Voiceover è possibile impostare una delle voci di Siri.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple iOS 9: alcune curiosita' sul nuovo aggiornamento


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?