Apple OS X El Capitan, aggiornamento disponibile: Approfondiamo tutte le novita'

Apple OS X El Capitan, aggiornamento disponibile: Approfondiamo tutte le novita'

Il nuovo OS X El Capitan, svelato in maniera ufficiale dai vertici della Mela durante l'evento WWDC 2015 di San Francisco, e disponibile pubblicamente dal 30 settembre 2015. Rappresenta la naturale evoluzione di OS X Yosemite. Ad un primo impatto non sembrano esserci grosse novità, ma in realtà ci sono un mucchio di app e feature inedite. Vediamo di scoprirle insieme in questo focus.

 

Scritto da , il 30/09/15

Seguici su

 
 

In occasione dell'evento WWDC 2015 di San Francisco, i vertici della compagnia di Cupertino hanno annunciato in maniera ufficiale i nuovi sistemi operativi iOS 9, watchOS 2 e OS X 10.11 El Capitan. Vediamo di scoprire insieme tutte le novità di quest'ultimo!

Apple ha annunciato che OS X El Capitan sarà disponibile mercoledì 30 settembre come aggiornamento gratuito per gli utenti Mac.

Come molti di voi già sapranno, iOS 9 è il sistema operativo pensato per i vari modelli di iPhone, iPad e iPod Touch, mentre watchOS 2 è realizzato appositamente per l'Apple Watch. OS X invece è il sistema per i vari computer Mac, dal piccolo Mac Mini al portatile Macbook Air, senza dimenticare i Mac Pro e Macbook Pro.

Ma prima di parlare delle novità di OS X 10.11 El Capitan, ecco la lista completa dei computer Mac che potranno essere aggiornati al nuovo sistema operativo desktop della Mela: iMac (Metà 2007 o successivi), MacBook (13″ Alluminio, Fine 2008 - 13″, Inizio 2009 o successivi), MacBook Pro (13″ Metà 2009 o successivi - 15″, Metà/Fine 2007 o successivi - 17″ Fine 2007 o successivi), MacBook Air (Fine 2008 o successivi), Mac Mini (Inizio 2009 o successivi), Mac Pro (Inizio 2008 o successivi), Xserve (Inizio 2009).

I più attenti di voi si saranno subito accorti che la lista di compatibilità è rimasta invariata rispetto all'attuale OS X Yosemite. Come mai? Il motivo è presto detto: El Capitan non rappresenta una netta rivoluzione, quanto piuttosto una naturale evoluzione di tutti i servizi, app e l'interfaccia grafica. Avete presente che cose è successo in passato con Leopard, Snow Leopard, Lion e Mountain Lion? Ecco, una cosa del genere. Ma quali sono le novità introdotte dall'update?

Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple, presenta così il nuovo OS X El Capitan: “OS X offre un’integrazione senza precedenti fra l’hardware Mac, i dispositivi iOS, le app e i servizi online, ed è grazie a questo sistema operativo che ogni anno nell’ultimo decennio le vendite Mac hanno surclassato il settore PC. Lo scorso anno i clienti hanno apprezzato la storica release di OS X Yosemite, che è diventato il sistema operativo per computer dal più rapido tasso di adozione di sempre. Con El Capitan, ridefiniamo ulteriormente l’esperienza Mac con miglioramenti nella gestione delle finestre, in Spotlight e nelle app incluse, e miglioriamo le prestazioni per rendere più veloci e scattanti le attività di tutti i giorni, dall’avvio delle app all’accesso alle email.

Insomma, ad un primo impatto sembra di avere di fronte il classico Yosemite, ma come si dice.. le novità sono sotto il cofano. Si parte da un font di sistema tutto nuovo, il San Francisco, un carattere tanto moderno quanto bello e facile da leggere sui Retina Display dei Mac. Mission Control, la funzione introdotta da Apple alcuni anni fa per gestire le app in esecuzione, ha un'interfaccia rinnovata che permette di vedere le finestre aperte in una maniera ancora più veloce. E se vogliamo creare un nuovo gruppo di applicazioni, basta trascinare la finestra desiderata sulla parte alta dello schermo, e in un attimo si accederà alla Spaces Bar.

Se vogliamo affiancare le finestre di due app a schermo intero, possiamo utilizzare l'ottima funzione Split View, mentre invece se desideriamo togliere l'audio di sottofondo da un determinato sito web, ci basta fare clic sull'apposita clic che si trova nella barra degli indirizzi del browser Safari. Sempre in Safari troviamo i Pinned Sites, ovvero i siti web preferiti accessibili in un attimo dalla barra dei pannelli.

Davvero molto interessante Smart Suggestions di Mail: senza entrare nei dettagli tecnici, tale funzione analizza in automatico i nomi o gli eventi contenuti in un messaggio di posta elettronica, proponendo l'aggiunta nei contatti o nel calendario con un semplice clic. E come accade in iOS, basta sfiorare per cancellare in un attimo i messaggi desiderati.

Nell'app Foto possiamo aggiungere i luoghi ad una singola immagine oppure a un determinato momento, e l'ordine delle fotografie avviene per titolo o data. E per i più esigenti, arriva la possibilità di scaricare estensioni per l'editing veloce delle immagini. Tutte queste estensioni di terze parti sono scaricabili direttamente dal Mac App Store.

Netti miglioramenti anche per Spotlight, Note e Mappe. Le prestazioni in generale saranno più elevate, grazie all'introduzione della tecnologia grafica Metal, e non mancano novità internazionali, con un supporto migliorato per le lingue e la loro scrittura.

La versione definitiva di OS X El Capitan si potrà scaricare in maniera gratuita a partire dal 30 settembre. A luglio invece è partito il programma di Public Beta.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple OS X El Capitan, aggiornamento disponibile: Approfondiamo tutte le novita'


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?