Apple AirPods, auricolari intelligenti wireless in vendita per 179 euro

Apple AirPods, auricolari intelligenti wireless in vendita per 179 euro

I nuovi auricolari AirPods wireless di Apple che utilizzano una tecnologia avanzata per ascoltare musica, telefonare, guardare film e serie TV, giocare e anche interagire con l'assistente virtuale Siri. Disponibili a 179 euro da fine 2016.

 

Scritto da , il 13/12/16

Seguici su

 
 

Ci sono buone notizie per i consumatori interessati ai nuovi auricolari wireless AirPods di Apple dopo che la società di Cupertino aveva comunicato in via ufficiale nelle scorse settimane che il lancio del prodotto era stato rimandato con le spedizioni che sarebbero iniziare molto piu' tardi rispetto a quando inizialmente previsto. Il giorno del lancio è pero' giunto il 13 dicembre 2016, giorno da quando gli Apple Airpods si possono comprare ufficialmente dallo store online del sito Apple.com. Costano 179 euro in Italia, con spedizione da Natale.

Inizialmente Apple non ha spiegato il motivo per cui ha ritardato il lancio sul mercato degli AirPods, dichiarando solo che "La risposta per AirPods è stata incredibile. Noi non intendiamo iniziare a spedire un prodotto prima che sia pronto, e abbiamo bisogno di un po' di tempo prima che gli AirPods siano pronti per i nostri clienti". Secondo un recente rapporto del Wall Street Journal, qualcuno che "ha familiarità con quello che sta succedendo" ha detto che Apple aveva bisogno di superare alcuni ostacoli prima di poter lanciare il prodotto sul mercato. Di quali ostacoli in particolare? E' cosi' difficile per Apple fare un paio di cuffie bluetooth? Se gli AirPods fossero 'normali' cuffie bluetooth no, in quanto normalmente un paio di cuffie Bluetooth riceve dal dispositivo collegato il segnale ad un solo auricolare e questo segnale poi viene trasferito al secondo mentre Apple ha detto che i suoi auricolari AirPod ricevono ciascuno segnali indipendenti da un iPhone, Mac o altro dispositivo Apple. La società ha dovuto quindi garantire che entrambi ricevano il segnale nello stesso momento per evitare la distorsione del suono essendo i due auricolari posti a distanze differenti rispetto alla fonte.

Apple aveva inizialmente previsto di iniziare le spedizioni di AirPods nel mese di ottobre, quindi il lancio il 13 dicembre è avvenuto con quasi due mesi di ritardo. A fine novembre, MacRumors ha pubblicato la mail inviata da uno scontento proprietario di iPhone 7 al CEO di Apple Tim Cook con il seguente messaggio:  "Dacci una data di uscita. Ho davvero comprato [iPhone 7] per la vostra visione sulla innovazione del wireless. Ora sono bloccato in attesa dei miei EarPods, e non posso ricaricare [iPhone 7] nello stesso momento in cui ho bisogno di [utilizzare la porta per gli auricolari con filo]. Fateci sapere se si tratta di [aspettare] un mese o 6 mesi, per sapere se devo limitarmi dal comprare un altro paio di cuffie senza fili". A questa e-mail, Tim Cook ha risposto cosi': "Grazie per la vostra nota. Ci scusiamo per il ritardo --- li stiamo ultimando e prevedo che inizieremo le spedizioni nel corso delle prossime settimane."

Ora gli AirPods si possono acquistare, quindi andiamo a scoprire di cosa si tratta e come funzionano.

 
Apple AirPods - shop online
Apple AirPods - shop online
 

Apple AirPods

Apple ha presentato assieme con iPhone 7 e iPhone 7 Plus i nuovi auricolari AirPods, per la prima volta wireless, che utilizzano una tecnologia avanzata per ascoltare musica, telefonare, guardare film e serie TV, giocare e anche interagire con l'assistente virtuale Siri. 

Apple avendo lanciato i nuovi iPhone 7 senza il tradizionale jack audio da 3.5mm aveva due possibilità: proporre nuovi auricolare con attacco Lightning oppure lanciare degli AirPods wireless. La seconda strada è stata quella intrapresa dalla società.

A dire la verita' ci si aspettava il lancio o di un paio di auricolari o di un paio di cuffie wireless con iPhone 7, perchè era una ormai una certezza settimane prima dell'annuncio dei nuovi melafonini che questi non avrebbero avuto l'attacco da 3.5mm. E poi non dimentichiamo la domanda di brevetto pubblicata nei mesi scorsi sul sito dello USPTO, lo United States Patent and Trademark Office, che ha rivelato che Apple aveva trovato la soluzione per rimuovere il jack da 3,5mm in un suo prossimo iPhone, riuscendo a progettare un sistema ibrido che non richiede fili. Anche se la tecnologia usata nei nuovi AirPods wireless è esattamente quella descritta nel brevetto, si puo' dire che ci sono molte similitudini.

Il CEO di Apple Tim Cook ha tranquillizzato gli utenti in una intervista al programma "Good Morning America" in onda su ABC spiegando che gli AirPods senza fili lanciati con gli iPhone 7 non cadono dall'orecchio nemmeno mentre "si balla".

Compatibilità con Android. Per chi se lo chiede, si', questi AirPods sono compatibili con i dispositivi Android, stando a quanto riferito da MacWorld, essendo dei 'comuni' auricolari senza fili che usano la connessione bluethoot. Proprio per questo in realtà sono compatibili con altri dispositivi bluethoot, non solo device Android. Tuttavia, le funzioni avanzate sono disponibili solo con i dispositivi Apple, essendo gli auricolari riconosciuti nativamente dal sistema operativo iOS10. Pertanto, chi ha Android, non vale la pena acquistarli considerato il prezzo.

Cosa hanno di nuovo i nuovi AirPods wireless?

Leggi anche:

Apple AirPods wireless - video presentazione


 
Apple AirPods wireless
Apple AirPods wireless
 
Leggi anche:

Gli AirPods eliminano i problemi solitamente legati alle cuffie wireless: basta aprire il coperchio della custodia di ricarica e con un semplice tap sono subito pronti e perfettamente abbinati all’iPhone e all’Apple Watch. Grazie a dei sensori rilevano quando l’utente li indossa per ascoltare musica e avviano o mettono in pausa la riproduzione in automatico. Con i nuovi auricolari AirPods è inoltre possibile accedere all’assistente personale Siri con un doppio tap.

Per la prima impostazione degli AirPods basta un tap, poi si accendono automaticamente e restano sempre connessi. Usarli è altrettanto facile, perché capiscono quando si indossano e vanno in pausa quando si tolgono.

L’assistente personale è sempre a disposizione: facendo doppio tap su uno degli auricolari si attiva Siri, cosi' si puo' entrare in contatto con l'assistente senza dover prendere in mano l’iPhone.

Si tratta di auricolari intelligenti grazie alla presenza del nuovo chip W1, progettato da Apple proprio per questi auricolari, con consumi ridotti e permette agli AirPods di offrire un audio di alta qualità e un’autonomia della batteria di fino a 5 ore di ascolto con una sola carica. La custodia è anche una batteria che permette di ricaricare gli auricolari più volte, per un totale di oltre 24 ore di ascolto. 15 minuti nella custodia danno altre 3 ore di autonomia. Per controllare il livello della batteria, basta avvicinare gli AirPods all’iPhone oppure chiedere a Siri.

 
Apple AirPods wireless
Apple AirPods wireless
 

Un accelerometro vocale capisce se si sta parlando, e quando si è al telefono o si sta comunicando qualcosa a Siri i due microfoni beamforming escludono i rumori di fondo per dare più chiarezza alla voce.

Chip W1, sensori ottici e accelerometri di movimento lavorano insieme per controllare il suono e attivare il microfono, così si da usare entrambi gli AirPods o uno solo.

Riguardo prezzi e disponibilità, i nuovi auricolari AirPods wireless progettati da Apple, con custodia di ricarica inclusa, saranno disponibili a un prezzo di 179 euro su Apple.com e presso gli Apple Store prossimamente (il lancio entro ottobre è stato rinviato). Gli AirPods funzionano solo con dispositivi Apple con iOS 10, watchOS 3 o macOS Sierra.

Per stimare l'autonomia di 5 ore in riproduzione continua, Apple ha effettuato test nell’agosto 2016 utilizzando AirPods e software di pre-produzione, abbinati a iPhone 7 e software di pre-produzione. La playlist era formata da 358 tracce audio univoche acquistate sull’iTunes Store (AAC a 256 Kbps), con volume impostato al 50%. I test prevedevano l’esaurimento completo della batteria degli AirPods durante la riproduzione audio fino allo spegnimento di uno dei due auricolari.

 
Apple AirPods wireless
Apple AirPods wireless
 

Caratteristiche principali degli AirPods wireless:
- Progettati da Apple
- Si attivano e si collegano automaticamente
- Configurazione con un tap per tutti i tuoi dispositivi Apple(1)
- Accesso veloce a Siri con doppio tap
- Oltre 24 di autonomia con la custodia di ricarica(3)
- Ricarica veloce nella custodia
- Audio e voce di alta qualità
- Passi facilmente da un dispositivo all’altro

Gli AirPods wireless sono compatibili con i seguenti modelli di iPhone: iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPhone SE, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus. Gli AirPods wireless sono compatibili con i seguenti modelli di iPad:iPad mini 2, iPad Air, iPad Air 2, iPad mini 3, iPad mini 4, iPad Pro (9,7"), iPad Pro (12,9"). Gli AirPods wireless sono compatibili con i seguenti modelli di iPod: iPod touch sesta generazione. Gli AirPods wireless sono compatibili con i seguenti modelli di Apple Watch: con cassa da 38 mm, e cassa da 42 mm.

Il brevetto sopra citato e denominato “Audio class-compliant charging accessories for wireless headphones and headsets” descrive una soluzione pensata da Apple per sostituire al tradizionale jack audio da 3,5 millimetri un altro tipo di connettore per una cuffia che puo' essere usata senza fili o collegata al telefono tramite un cavo compatibile sia con segnali digitali che analogici e che supporta gli standard della connessione Lightning. In sostanza, Apple ha pensato ad un paio di cuffie/auricolari wireless e wired che non si collegano all'iPhone tramite jack da 3.5mm ma usano un connettore piu' performante ("un connettore USB, un connettore SATA, o qualsiasi altro connettore desiderato"), in modo da garantire un'elevata qualità audio e capace di eliminare ogni interferenza che si potrebbe avere durante la trasmissione di dati tramite jack da 3.5mm. Inoltre, il brevetto spiega che le cuffie contengono un piccolo computer, un processore, una batteria, una certa quantità di memoria, e l'antenna wireless. Il computerino interno servirebbe per gestire la parte elettronica della cuffia, e per passare senza soluzione di continuità tra il suono cablato e wireless. L'antenna permetterebbe invece la ricezione e trasmissione di segnali wireless con lo smartphone mentre ad esempio la cuffia è collegata tramite la connessione cablata per la ricarica della batteria. Questo significa che, mentre la cuffia è collegata al telefono per la ricarica, allo stesso tempo si puo' ascoltare musica via wireless.

Come detto sopra, Apple non ha applicato alla lettera cio' che ha descritto nel brevetto nei nuovi AirPods wireless, ma ha comunque adattato molte caratteristiche, e in futuro la stessa tecnologia potrebbe essere utilizzata per altri accessori audio. Il brevetto è stato depositato nel mese di ottobre 2014, anche se è stato reso pubblico solo nel 2016, il che significa che Apple ha avuto il tempo necessario per sistemare cio' che non andava facendo qualche modifica.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple AirPods, auricolari intelligenti wireless in vendita per 179 euro


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?