Apple MacBook Pro, riduzione prezzi e 32GB RAM nel 2017

Apple MacBook Pro, riduzione prezzi e 32GB RAM nel 2017

Secondo un analista, Apple sta progettando sia di ridurre i prezzi di vendita di MacBook Pro, ma anche di raddoppiare la RAM nel 2017.

 

Scritto da , il 10/11/16

Seguici su

 
 

Apple ha annunciato il mese scorso il suo nuovo MacBook Pro con display OLED come barra multifunzione installata sopra la tastiera, la quale è una importante novità non solo per la linea di laptop di Apple ma per l'intero settore dei PC portatili. Ma questa novità non fermerà la società dall'introdurre altre novità gia' dal prossimo anno, secondo quanto previsto dall'analista King-Chi Kuo di KGI Securities, il quale ha già delineato quelle che sono le novità che si aspetta da Apple nei modelli di MacBook Pro che prevede verranno annunciati il prossimo anno. Secondo la nota dell'analista, Apple sta progettando sia di ridurre i prezzi di vendita di MacBook Pro, ma anche di raddoppiare la quantità di memoria RAM pur riuscendo a mantenere contenuto il risparmio energetico.

King-Chi Kuo nota che Apple tende a sovrapprezzare ogni nuova generazione di MacBook al lancio prima di abbassare i prezzi gradualmente l'anno successivo, anche in vista dell'uscita di nuovi modelli, cosa che invece solitamente non accade con l'iPhone. A causa di questo, Kuo prevede che Apple annuncerà prezzi piu' bassi per la sua linea di MacBook durante la seconda metà del prossimo anno.

Leggi anche: Apple MacBook Pro nuovo con Touch Bar e Touch ID

Riguardo alle specifiche dei prossimi modelli, Kuo prevede che Apple lancerà aggiornati MacBook Pro nella seconda metà del 2017 per offrire fino a 32 GB di RAM, il doppio dell'attuale limite di 16GB di RAM. Per l'analista questo dipenderà da Intel, se rilascerà o meno i suoi processori Cannonlake.

Cannonlake (anche chiamato "Skymont") è il nome in codice dell'evoluta architettura Skylake e della versione aggiornata (Kaby Lake) sviluppate da Intel per i propri processori. A differenza delle prime generazioni basate sul processo produttivo a 14 nm, Cannonlake sarà un die-shrink a 10 nm. Per Kuo, la CPU Canonlake con LPDDR 4 RAM consuma dal 15 per cento al 25 per cento di energia in meno rispetto alle CPU esistenti, consentendo in tal modo un maggiore risparmio energetico utile per raddoppiare la quantità di RAM. Se Intel non riuscirà a lanciare Cannonlake in tempo, Kuo prevede che Apple adotterà processori Coffee Lake che utilizzano RAM LPDDR3 da 16GB. Phil Schiller di Apple ha spiegato nel corso della presentazione dei nuovi MacBook Pro che il motivo principale dietro la decisione di Apple di non offrire una opzione con 32 GB di RAM dei nuovi MacBook Pro c'è proprio l'elevato consumo di energia.

Leggi anche:
Leggi anche: Apple Touch Bar come funziona

Kuo prevede che i nuovi MacBook Pro con porte USB-C matura e Touch Bar annunciati nello scorso ottobre siano un aggiornamento importante, ma i clienti saranno più incentivati all'acquisto solo quando la Touch Bar "sarà piu' matura" nel corso del prossimo anno, il che significa che per l'analista mano a mano che sempre piu' sviluppatori di software saranno capaci di integrare il supporto per questa nuova barra multifunzione allora piu' consumatori saranno invogliati all'acquisto del laptop.

Le novità dei MacBook Pro edizione 2016 ricordiamo essere interessanti: la Touch Bar OLED, il lettore di impronte digitali TouchID, display Retina Apple più luminoso e ricco di colori, una tastiera più reattiva, un trackpad Force Touch più ampio e un sistema audio con doppio range dinamico. E’ anche più potente MacBook Pro rispetto la precedente generazione, avendo processori Intel Core quad-core e dual-core di sesta generazione, prestazioni grafiche fino a 2.3 volte superiori rispetto alla generazione precedente, SSD piu' veloce.

Il MacBook Pro 13” 2016 parte da €1.749 e monta un processore dual-core Intel Core i5 a 2.0 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.1 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash, ed è disponibile da oggi. Il MacBook Pro 13” con la Touch Bar e sensore Touch ID parte da €2.099, e dispone di processore dual-core Intel Core i5 a 2.9 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.3 GHz, 8GB di memoria e 256GB di storage flash, disponibile da fine Novembre. Il MacBook Pro 15” parte da €2.799, è dotato della Touch Bar e sensore Touch ID, un processore quad-core Intel Core i7 a 2.6 GHz con velocità Turbo Boost fino a 3.5 GHz, 16GB di memoria e 256GB di storage flash, disponibile da fine Novembre.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple MacBook Pro, riduzione prezzi e 32GB RAM nel 2017


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?