Apple esce dal business dei router

Apple esce dal business dei router

Apple ha sciolto la propria divisione hardware responsabile dei prodotti router della famiglia AirPort, secondo un rapporto da Bloomberg, che restano tuttavia ancora in vendita.

 

Scritto da , il 22/11/16

Seguici su

 
 

Apple ha sciolto la propria divisione hardware responsabile dei prodotti AirPort Extreme, AirPort Express e Time Capsule, secondo un rapporto da Bloomberg.

Con i router della famiglia AirPort Express Apple ha reso facile creare o ampliare una rete wireless. Con il modello AirPort Extreme è possibile potenziare la rete Wi-Fi fino a tre volte rispetto alla media, mentre con AirPort Time Capsule è possibile fare il backup wireless automatico dei dati.

Apple ha aggiornato i suoi router l'ultima volta nel 2013 per introdurre il supporto per lo standard Wi-Fi veloce 802.11ac. Negli ultimi tre anni, ci sono state diverse altre aziende che hanno introdotto sul mercato dei router ben piu' potenti, come Netgear ma anche Google, che un anno dopo aver introdotto il router Wi-Fi chiamato OnHub nel 2015 quest'anno ha lanciato il router domestico chiamato Google WiFi e progettato in modo che piu' dispositivi possano collegarsi tra loro e scambiare informazioni attraverso una rete wireless domestica potente.

Mentre di prevede che i dispositivi AirPort di Apple resteranno disponibili per la vendita ancora per un po', Bloomberg riporta che alcuni ingegneri che in precedenza hanno lavorato nella divisione hardware responsabile dei prodotti AirPort Extreme, AirPort Express e Time Capsule sono stati spostati al reparto Apple TV.

Sul retro di tutti i router AirPort si trova una porta USB per trasformare qualsiasi disco rigido USB in un drive protetto da condividere sulla rete Wi-Fi o per condividere la stampante in rete e quindi poter stampare in modalità wireless. In base al modello di AirPort si trovano porte LAN Gigabit Ethernet per connessioni veloci via cavo con computer desktop, unità di rete, DVR o altri dispositivi. Solo AirPort Time Capsule oltre ad essere una base Wi-Fi serve anche come un dispositivo di backup facile da usare quando accoppiato con un Mac. Time Capsule archivia tutto fino a 2TB o 3TB di dati. Grazie alla funzione Guest è anche possibile configurare una rete Wi-Fi separata per gli ospiti, senza password o con una password diversa dalla quella della linea principale, che permette l'accesso solo a internet cosi' da mantenere al sicuro eventuali dischi rigidi esterni, stampanti o altri dispositivi LAN.

Secondo indiscrezioni, Apple sta sviluppando un altoparlante con assistente digitale Siri incorporato, che sarebbe una risposta ad Echo di Amazon e Home di Google.

Al momento non ci sono quindi conferme ufficiali che Apple esce dal business dei router, con i prodotti AirPort che restano in vendita anche in Italia, con prezzi che variano da 109 euro a 429 euro.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple esce dal business dei router


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?