Apple AirPower, il caricabatterie wireless Apple cancellato

Apple AirPower, il caricabatterie wireless Apple cancellato

Apple AirPower e' un accessorio per la ricarica senza fili progettato da Apple basato sul sistema Qi, annunciato ma che non arriverà sul mercato.

 

Scritto da , il 01/04/19

Seguici su

 
 

Apple iPhone 8-8Plus e iPhone X sono stati nel 2017 i primi melafonini della Apple ad integrare il supporto per la ricarica wireless, ossia la ricarica della batteria senza fili, tramite l'ecosistema Qi. A questi si sono aggiunti nel settembre del 2018 iPhone Xs, Iphone Xs Max e iPhone Xr, tutti dotati di supporto per la ricarica senza fili tramite standard Qi. Il 12 settembre del 2017, nel corso della presentazione di iPhone 8 e iPhone X, Apple aveva annunciato anche AirPower, un accessorio per la ricarica senza fili progettato da Apple stessa.  Mentre iPhone 8 e iPhone 8 Plus sono in vendita dal 22 settembre 2017 e iPhone X dal 3 novembre 2017 la stazione di ricarica Apple AirPower non è mai stata immessa sul mercato. Ora, come riportato da Techcrunch, Apple ha cancellato il suo prodotto AirPower, quindi non arriverà mai sul mercato. La motivazione: non soddisfava gli standard di Apple.

"Dopo molti sforzi, abbiamo concluso che AirPower non raggiungerà i nostri standard elevati e abbiamo annullato il progetto. Ci scusiamo con i clienti che non vedevano l'ora di partecipare a questo lancio. Continuiamo a credere che il futuro sia wireless e ci impegniamo a far progredire l'esperienza wireless ", ha dichiarato Dan Riccio, vicepresidente senior dell'Hardware Engineering di Apple in una dichiarazione inviata a Techcrunch.

Apple AirPower

Poche le informazioni disponibili sull'accessorio, ma all'annuncio Apple aveva detto che Apple AirPower avrebbe permesso di ricaricare contemporaneamente fino a tre dispositivi che supportano la ricarica senza fili su standard Qi, tra cui iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone X, iPhone Xs, iPhone Xs Max, iPhone Xr, Apple Watch Series 3 e Series 4 e la nuova custodia di ricarica wireless opzionale per AirPods.

Apple pensava di avere scoperto l'acqua calda portando la ricarica wireless nei suoi nuovi iPhone, quando già da anni diversi dispositivi Android integrano la stessa tecnologia. Fosse qualcosa di rivoluzionario allora si che il ritardo dell'AirPower avrebbe potuto spiegarsi, ma poi in realtà Apple ha detto di non essere riuscita a realizzare un prodotto soddisfacente per i suoi 'elevati standard'.

Pensando a "come creare un iPhone pensato per un mondo senza fili", Apple si era risposta il giorno dell'annuncio di AirPower e dei primi iPhone con supporto per la ricarica wireless con queste parole: "aggiungendo alle tecnologie wireless che già usiamo per cuffie e connessioni evolute anche la ricarica wireless". Grazie al pannello posteriore in vetro e a un sistema di ricarica wireless, basta quindi appoggiare i nuovi iPhone compatibili con la ricarica wireless su una base compatibile per ricaricarne la batteria.

La massima comodità è poter ricaricare in wireless ovunque. Per questo motivo iPhone X, iPhone 8, iPhone Xs e iPhone Xr sono stati integrati del supporto per il sistema di ricarica senza fili Qi, che funziona con i caricabatterie Qi che si possono trovare in hotel, bar, aeroporti e automobili. Sarebbe stato egoista per Apple sviluppare un proprietario sistema di ricarica wireless invece che sfruttare le tecnologie già sul mercato disponibili.  Fortunatamente gli iPhone con ricarica wireless sono compatibili con i caricabatteria wireless con standard Qi, quindi non si sentirà la mancanza di AirPower.

Qi - la cui pronuncia corretta è "chi"  - è una interfaccia standard sviluppata dal consorzio Wireless Power Consortium (Consorzio energia senza fili) per la trasmissione di energia elettrica attraverso l'induzione elettromagnetica su una distanza di massimo 4 cm. Il sistema Qi comprende un trasmettitore di energia e un ricevitore compatibile in un dispositivo portatile. Ad oggi, diversi produttori lavorano a questo standard, tra cui: Apple, HTC, Huawei, LG Electronics, Motorola Mobility, Nokia, Samsung, e Sony.

Apple non lo aveva detto ma era logico presumere che Apple AirPower sarebbe potuto essere utilizzato con qualsiasi smartphone - anche Android - dotato di supporto per la ricarica senza fili Qi. Seguendo questa logica, i proprietari di un Samsung Galaxy S9, ad esempio, avrebbero potuto ricaricare il loro smartphone sulla stazione di ricarica AirPower della Apple.

Nel frattempo, Samsung ha il Wireless Charger Duo, un caricabatterie senza fili per due dispositivi alla volta.

 
iPhone X e iPhone 8 - la ricarica wireless Qi
iPhone X e iPhone 8 - la ricarica wireless Qi
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple AirPower, il caricabatterie wireless Apple cancellato


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?