Apple si unisce alla Alliance for Open Media per migliorare la compressione dei video online

Apple si unisce alla Alliance for Open Media per migliorare la compressione dei video online

La tecnologia di compressione video AV1 potrebbe essere utilizzata dai servizi di streaming per ridurre le dimensioni dei file multimediali.

 

Scritto da , il 06/01/18

Seguici su

 
 

Apple è entrata a far parte della Alliance for Open Media, una organizzazione no profit impegnata nello sviluppo di un formato di compressione video libero da royalty e in grado di rendere lo streaming e il download di video online piu' veloce perchè in grado di utilizzare meno dati. Apple va ad unirsi nella "Alleanza per i Media aperti" ai membri fondatori che sono: Amazon, Cisco, Google, Intel, Microsoft, Mozilla, Netflix, Arm, Nvidia e AMD.

L'alleanza è stata creata nel 2015 e da allora viene sviluppato il nuovo codec chiamato AV1 che si prevede sarà pronto entro il 2018 per essere condiviso con una licenza Apache 2.0 che fa uso di elementi di Daala, Thor e VP10. La tecnologia di compressione video AV1 potrebbe essere utilizzata dai servizi di streaming per ridurre le dimensioni dei file multimediali cosi' da far consumare meno dati agli utenti per il download.

AV1 è l'evoluzione delle tecnologie sviluppate dai membri della Alliance for Open Media, tra cui il progetto Thor di Cisco e i codec VP9 e VP10 di Google usati da Youtube. Anche i servizi di streaming video come Netflix e Hulu hanno aderito all'alleanza con l'obiettivo di iniziare ad utilizzare AV1 quanto prima. Con l'aggiunta di Apple tra i membri, AV1 è destinato a diventare lo standard per lo streaming di video su tutte le piattaforme.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple si unisce alla Alliance for Open Media per migliorare la compressione dei video online


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?