Apple limita gli accessori USB per rendere iPhone e iPad piu' sicuri

Apple limita gli accessori USB per rendere iPhone e iPad piu' sicuri

Apple cambia le impostazioni su iPhone per impedire agli strumenti, usati anche dalle forze dell'ordine, di sbloccare i dispositivi aggirando la crittografia.

 

Scritto da , il 11/07/18

Seguici su

 
 

Nelle scorse settimane era emerso che la polizia negli Stati Uniti utilizza un dispositivo chiamato GrayKey per sbloccare iPhone e aggirare la crittografia predefinita dei dispositivi di Apple. Dispositivi come GrayKey risultano essere in uso in almeno cinque stati americani e da cinque agenzie federali per la raccolta di prove da dispositivi crittografati. Reuters e Engadget avevano riportato nello scorso mese di giugno che Apple stava pianificando di rilasciare una nuova funzionalità per iOS per rendere i dispositivi come GrayKey incapaci di fare quello per cui sono stati creati, ossia sbloccare gli iPhone. Questa funzione prende il nome "Modalità con restrizioni USB" ed è stata ufficialmente introdotta in iOS 11.4.1, in distribuzione dal 9 luglio 2018, dopo essere stata trovata nelle versioni beta per gli sviluppatori sia di iOS 12 che di iOS 11.4.1.

Con la "Modalità con restrizioni USB" l'iPhone interrompe tutte le comunicazioni attraverso la porta USB se non viene sbloccato entro un'ora dalla connessione, dopo la quale la porta USB resta utilizzabile solo per caricare il dispositivo.

Stando a quanto riportato da MalwareBytes, GrayKey è una 'scatoletta' che funziona installando un software sull'iPhone da violare attraverso la porta Lightning e servono da due ore a tre giorni per lo sblocco dell'iPhone. La soluzione di Apple, quindi, impedisce ad un dispositivo esterno di eseguire del software nel telefono tramite la porta Lightning dopo un'ora di collegamento, rendendo impossibile a GrayKey lo sblocco del dispositivo.

La soluzione di Apple non andrebbe solo ad impedire a sistemi come GrayKey di funzionare ma anche ad altri sistemi simili eventualmente esistenti. Apple fa passare l'introduzione della "Modalità con restrizioni USB" come un aggiornamento di sicurezza generale piuttosto che una risposta specifica a quello che farebbero le forze dell'ordine oggi con GrayKey.

"Stiamo costantemente rafforzando le protezioni di sicurezza in ogni prodotto Apple per aiutare i clienti a difendersi da hacker, ladri di identità e intrusioni nei loro dati personali", è la dichiarazione di un rappresentante di Apple in una nota pubblicata su Reuters. "Abbiamo il massimo rispetto per le forze dell'ordine e non progettiamo i nostri miglioramenti della sicurezza per limitare i loro sforzi per svolgere il proprio lavoro".

Uso degli accessori USB con iOS 11.4.1 e versioni successive

In una pagina di supporto pubblicata nel proprio sito web il 9 luglio 2018 e intitolata "Uso degli accessori USB con iOS 11.4.1 e versioni successive" Apple spiega come e perchè "potrebbe essere necessario sbloccare l'iPhone, l'iPad o l'iPod touch protetto da password per collegarlo ad un Mac, PC o un accessorio USB".

A partire da iOS 11.4.1, se si utilizzano accessori USB con iPhone, iPad o iPod touch o se si collega il dispositivo ad un Mac o PC potrebbe essere necessario sbloccare il dispositivo affinché riconosca l'accessorio e ne consenta l'utilizzo. L'accessorio rimane quindi connesso, anche se il dispositivo viene successivamente bloccato.

Se non si sblocca prima il dispositivo iOS protetto da password o non è stato sbloccato e collegato ad un accessorio USB nell'ultima ora, il dispositivo iOS non comunica con l'accessorio o il computer a cui è connesso e, in alcuni casi, potrebbe non caricarsi. Si potrebbe anche vedere un avviso che chiede di sbloccare il dispositivo per continuare a consentire la connessione con l'accessorio USB o computer connesso.

Se l'accessorio USB non viene ancora riconosciuto dopo aver sbloccato il dispositivo Apple consiglia di scollegare il dispositivo dall'accessorio, sbloccare il dispositivo, quindi ricollegare l'accessorio.

L'iPhone, l'iPad o l'iPod touch si ricarica come al solito quando è collegato ad un alimentatore USB, non serve in questo caso prima sbloccare il device.

Consentire l'accesso agli accessori USB - È possibile consentire sul dispositivo iOS sempre l'accesso agli accessori connessi via USB, ad esempio un dispositivo di assistenza USB per immettere il codice di accesso sull'iPhone bloccato. Molti dispositivi di assistenza attivano automaticamente l'impostazione per consentirne l'uso la prima volta che sono connessi. Se non si effettua la connessione ad accessori USB regolarmente potrebbe essere necessario attivare manualmente questa impostazione in Impostazioni, in 'Face ID o Passcode o Touch ID' e attivando Accessori USB in Consenti accesso se bloccato.

Quando l'impostazione Accessori USB è disattivata, come nell'immagine sotto, potrebbe essere necessario sbloccare il dispositivo iOS prima di collegarci accessori USB.

 
Consentire l'accesso agli accessori USB su iPhone
Consentire l'accesso agli accessori USB su iPhone
 
Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple limita gli accessori USB per rendere iPhone e iPad piu' sicuri


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?