Qualcomm contro Apple ha ottenuto ingiunzioni in Cina e Germana

Qualcomm contro Apple ha ottenuto ingiunzioni in Cina e Germana

In Cina vietata la vendita di quasi tutti i modelli di iPhone precedenti iPhone X mentre in Germania Apple avrebbe violato il brevetto Qualcomm sulla tecnologia di risparmio energetico negli smartphone.

 

Scritto da , il 21/12/18

Seguici su

 
 

Nelle ultime due settimane due stimati tribunali in due diverse giurisdizioni hanno confermato il valore dei brevetti di Qualcomm e riconosciuto la violazione di Apple, vietando la vendita di iPhone negli importanti mercati di Germania e Cina.

In Germania...
Qualcomm ha comunicato che il tribunale del distretto di Monaco ha stabilito che Apple sta violando la proprietà intellettuale di Qualcomm in relazione alla tecnologia di risparmio energetico negli smartphone e ha accolto la richiesta di ingiunzione permanente di Qualcomm, ordinando ad Apple di cessare la vendita, la commercializzazione e l'importazione ai fini di vendita in Germania degli iPhone che violano il brevetto.

L'ingiunzione viene applicata ai soggetti Apple nell’Unione Europea e ad Apple Incorporated, sarà esecutiva non appena Qualcomm depositerà la cauzione richiesta prevista nel giro di pochi giorni e riguarda tutti i modelli di iPhone che comprendono le funzionalità alimentate dal brevetto di Qualcomm violato il quale riguarda un sistema per ridurre il consuo energetico dell'amplificatore di potenza che consente al dispositivo di utilizzare la potenza in modo più efficiente e prolungare quindi la durata della batteria negli smartphone.

La decisione diventerà effettiva nel momento in cui Qualcomm depositerà una cauzione a copertura dei potenziali danni sostenuti da Apple nel caso in cui la sentenza venga successivamente annullata o modificata in appello. La richiesta al tribunale da parte di Apple di sospendere l'ingiunzione è stata respinta. La corte ha inoltre stabilito che Apple è responsabile per danni monetari, con un importo che sarà determinato a seguire.

Il tribunale del distretto di Monaco ha inoltre accolto la richiesta di Qualcomm di analizzare nel dettaglio i rendiconti associati a tutte le vendite, compresi i ricavi e i profitti dei dispositivi sotto accusa in Germania, nonché il ritiro e la distruzione da parte dei rivenditori in Germania di tutti i dispositivi imputati.

In Cina...
In Cina, il tribunale popolare di Fuzhou in Cina ha accolto le richieste presentate da Qualcomm per due ingiunzioni preliminari rivolte contro quattro sussidiarie cinesi di Apple, ordinando di interrompere le pratiche che violano due brevetti Qualcomm attraverso l'importazione senza licenza, la vendita e le offerte di vendita in Cina di diversi modelli di iPhone.

E' il risultato di una lunga battaglia legale che vede coinvolte Qualcomm e Apple in Cina, cui il produttore di chipset mobile ha accusato la società di Cupertino di avere violato una serie di suoi brevetti tra cui due che erano stati ritenuti validi in precedenza da SIPO, l'ufficio brevetti cinese.

La corte ha vietato la vendita di quasi tutti i modelli di iPhone in Cina, in particolare i modelli lanciati lo scorso anno iPhone X, iPhone 8, 8 Plus ma anche dei modelli precedenti- iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus. I modelli piu' recenti iPhone XS, XS Max e XR non rientrano nel caso essendo stato lanciati dopo che era stato aperto.

In una nota, Apple ha dichiarato che "Lo sforzo di Qualcomm di vietare i prodotti è un'altra mossa disperata da parte di un'azienda" sostenendo che le violazioni riguarderebbero comunque solo brevetti software legati a iOS 11, il sistema operativo per iPhone e iPad lanciato nel 2017, e non il piu' recente software iOS 12 lanciato lo scorso settembre. Dal momento che Apple adesso vende i suoi dispositivi con iOS 12 già in esecuzione, di fatto Apple puo' continuare a vendere i suoi prodotti senza violare quanto stabilito dal tribunale.

"La nostra relazione con i clienti è per noi un elemento prioritario, e preferiamo rivolgerci raramente ai tribunali, ma siamo anche profondamente convinti della necessità di proteggere i diritti relativi alla proprietà intellettuale", ha dichiarato Don Rosenberg, executive vice president and general counsel, Qualcomm Incorporated. "Apple continua a beneficiare della nostra proprietà intellettuale e allo stesso tempo si rifiuta di indennizzarci. Queste decisioni giudiziarie sono un’ulteriore conferma della forza del vasto portafoglio di brevetti di Qualcomm."


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Qualcomm contro Apple ha ottenuto ingiunzioni in Cina e Germana


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?