Apple apre le riparazioni con ricambi originali ai fornitori indipendenti anche in Europa

Apple apre le riparazioni con ricambi originali ai fornitori indipendenti anche in Europa

Attraverso un nuovo programma di riparazione, più fornitori indipendenti possono offrire assistenza con ricambi originali Apple.

 

Scritto da il 10/07/20 | Pubblicato in Apple | | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

Apple lo scorso anno ha annunciato il nuovo programma 'Independent Repair Provider Program' per consentire a piccoli e grandi centri di riparazione di effettuare interventi sugli iPhone usando ricambi originali Apple, in modo da garantire sicurezza e qualità. Dopo il lancio limitato negli Stati Uniti lo scorso autunno, più di 140 centri di riparazione indipendenti hanno deciso di aderire al programma offrendo riparazioni per gli iPhone fuori garanzia, per un totale di più di 700 nuove sedi sul territorio americano. Dall'8 luglio scorso, le iscrizioni sono aperte anche ai fornitori in Europa e in Canada. 

Come parte di questo programma, Apple fornisce ad un numero maggiore di centri di assistenza indipendenti, grandi o piccoli, gli stessi ricambi originali e strumenti, la stessa formazione, gli stessi manuali di riparazione e strumenti di diagnostica offerti dai 5000 Centri Assistenza Autorizzati Apple a livello globale. 

Nel 2018, Apple ha lanciato una fase pilota del programma alla quale hanno preso parte 20 centri di assistenza indipendenti in Nord America, Europa e Asia. La partecipazione è ora aperta anche ai centri di riparazione indipendenti in Stati Uniti, 32 paesi europei e in Canada.  Attenzione che al momento sono solo state aperte le iscrizioni ai centri di assistenza indipendenti europei interessati a prendere parte al programma, ci vorrà del tempo prima dell'abilitazione da parte di Apple. 

Apple non ha previsto costi da far sostenere ai centri di assistenza indipendenti interessati a prendere parte al programma ma devono essere qualificati, in particolare devono avere un tecnico certificato Apple in grado di eseguire le riparazioni. Le procedure di certificazione sono semplici e gratuite. I centri di assistenza che si qualificano ricevono ricambi originali Apple, strumenti, formazione, manuali di riparazione e diagnostica agli stessi costi dei Centri Assistenza Autorizzati Apple e degli Apple Store.

“Per soddisfare al meglio le esigenze dei nostri clienti, abbiamo deciso di consentire l’accesso alle stesse risorse della nostra rete di Centri Assistenza Autorizzati Apple, mettendole a disposizione anche di altri centri indipendenti in tutti gli Stati Uniti” ha dichiarato nell'autunno del 2019 Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple, all'apertura del programma negli Stati Uniti. “Quando serve una riparazione, i clienti devono avere la certezza che venga svolta nel modo corretto. Noi crediamo che per ottenere riparazioni sicure e affidabili servano tecnici ben formati che usano pezzi di ricambio originali, progettati accuratamente e testati rigorosamente.”

“Siamo felici di ampliare il nostro programma con più centri di riparazione indipendenti negli Stati Uniti e di renderlo disponibile anche in Europa e Canada” ha dichiarato Jeff Williams, all'annuncio dell'estensione del programma, dall'8 luglio 2020, in 32 paesi europei e in Canada. “Vogliamo offrire ai clienti che hanno bisogno di una riparazione una gamma di opzioni che, oltre a rispondere alle loro esigenze, garantisca anche la massima sicurezza e qualità, affinché possano usare il proprio iPhone il più a lungo possibile.”

Il lancio del 'Independent Repair Provider Program' ha fatto seguito alla espansione, nel corso del 2019, della rete di centri autorizzati Apple in ogni punto vendita Best Buy negli Stati Uniti, triplicando così il numero di Centri Assistenza Autorizzati Apple nel Paese rispetto a tre anni prima. 

Durante il periodo di emergenza COVID-19, Apple sta ridefinendo la sua offerta di opzioni di riparazione e lavorando con i partner per tutelare la salute e la sicurezza di clienti e personale, e nel contempo assicurare la continuità dei servizi di assistenza. Per esempio, sono disponibili opzioni aggiuntive per le riparazioni mail-in, e l’azienda ha potenziato il supporto alla rete di fornitori esistenti per garantire che le interazioni con i clienti si svolgano nel rispetto delle linee guida su salute e sicurezza.

Leggi anche:
Leggi anche: