Apple registra un secondo trimestre 2020 in positivo nonostante l'impatto globale di COVID-19

Apple registra un secondo trimestre 2020 in positivo nonostante l'impatto globale di COVID-19

Nonostante l'impatto globale senza precedenti di COVID-19, Apple è cresciuta nel secondo trimestre dell'anno, con crescita a due cifre sia per prodotti che servizi.

 

Scritto da , il 03/08/20

 

Seguici su

 
 

Apple il 30 luglio 2020 ha condiviso i suoi risultati finanziari relativi al suo terzo trimestre fiscale 2020 chiuso il 27 giugno 2020, equivalente al secondo trimestre solare del 2020. Nel periodo, la società di Cupertino ha registrato ricavi per 59,7 miliardi di dollari, un aumento dell'11 per cento rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, e un utile trimestrale per azione diluita di 2,58 dollari, in aumento del 18 per cento. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 60 percento delle entrate del fatturato di questo periodo.

"Il record del trimestre di giugno di Apple è stato trainato dalla crescita a due cifre in entrambi i settori di prodotti e servizi e dalla crescita in ciascuno dei nostri segmenti geografici", ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. "In tempi incerti, questa performance è una testimonianza dell'importante ruolo che i nostri prodotti svolgono nella vita dei nostri clienti e dell'inarrestabile innovazione di Apple. Questo è un momento difficile per le nostre comunità e, dalla nuova iniziativa Racial Equity and Justice Initiative di Apple da 100 milioni di dollari come nuovo impegno per essere carbon neutral entro il 2030, ogni nostra azione è guidata dal principio che ciò che facciamo e produciamo dovrebbe creare opportunità e lasciare il mondo migliore di come lo abbiamo trovato."

"La nostra prestazione nel trimestre di giugno è stata la prova evidente della capacità di Apple di innovare e 'fare' durante periodi difficili", ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple. “La nostra base di dispositivi installati attivi è arrivata ad un massimo storico in tutti i nostri segmenti geografici e in tutte le principali categorie di prodotti. Abbiamo aumentato l’utile per azione [EPS] del 18% e generato un flusso di cassa operativo di 16,3 miliardi di dollari durante il trimestre, un record per il trimestre di giugno per entrambe le metriche".

Il Consiglio di amministrazione di Apple ha dichiarato un dividendo in contanti di 0,82 dollari per azione delle azioni ordinarie della Società pagabile il 13 agosto 2020 agli azionisti registrati alla chiusura delle attività il 10 agosto 2020. Il Consiglio di amministrazione ha inoltre approvato una suddivisione di azioni (stock split) di quattro azioni per una per rendere le azioni più accessibili ad una base più ampia di investitori. Ogni azionista Apple registrato alla chiusura delle attività il 24 agosto 2020 riceverà tre azioni aggiuntive per ogni azione detenuta alla data di registrazione e le negoziazioni inizieranno su base split-adjusted il 31 agosto 2020. 

Leggi anche:

Il Q2 2020 Fiscale di Apple

Apple il 30 aprile 2020, ha condiviso i suoi risultati finanziari relativi al suo secondo trimestre fiscale 2020 chiuso al 28 marzo 2020, equivalente al primo trimestre solare del 2020. Nel periodo, la società di Cupertino ha registrato ricavi per 58,3 miliardi di dollari, un aumento dell'1 per cento rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, e un utile trimestrale per azione diluita di 2,55 dollari, in aumento del 4 per cento. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 62 percento delle entrate nel periodo.

"Nonostante l'impatto globale senza precedenti di COVID-19, siamo orgogliosi di annunciare che Apple è cresciuta nel trimestre, guidata da un record assoluto nei servizi e da un record trimestrale nei dispositivi indossabili", ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “In questo difficile ambiente, i nostri utenti dipendono dai prodotti Apple in modo rinnovato per rimanere connessi, informati, creativi e produttivi. Ci sentiamo motivati ​​ed ispirati a non solo continuare a soddisfare queste esigenze in modi innovativi, ma a continuare a produrre maschere e schermi facciali su misura da inviare ai medici in tutto il mondo, oltre ai milioni che abbiamo donato a organizzazioni come Global Citizen e l'America's Food Fund".

"Siamo orgogliosi dei nostri team Apple in tutto il mondo e della capacità di tenuta delle nostre attività commerciali e finanziarie in questi tempi difficili", ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple. “La nostra base attiva di dispositivi installati ha raggiunto il massimo storico in tutti i nostri segmenti geografici e in tutte le principali categorie di prodotti. Nel trimestre abbiamo inoltre generato un flusso di cassa operativo di 13,3 miliardi di dollari, in aumento di 2,2 miliardi di dollari rispetto ad un anno fa. Siamo fiduciosi del nostro futuro e continuiamo a fare investimenti significativi in ​​tutte le aree della nostra attività per arricchire la vita dei nostri clienti e supportare i nostri piani a lungo termine, incluso il nostro impegno quinquennale per contribuire con 350 miliardi di dollari all'economia degli Stati Uniti ".  

Per il suo terzo trimestre fiscale 2020, equivalente al secondo trimestre del 2020, Apple non ha fatto previsioni di entrate, presumibilmente a causa dell'imprevedibilità di questo periodo. Infatti, l'impatto globale di COVID-19 potrebbe farsi più presente nel successivo trimestrale, comprensivo dei mesi di Aprile-Maggio-Giugno.

Il Q1 2020 Fiscale di Apple

Apple ha condiviso a Gennaio 2020 i suoi risultati finanziari relativi al suo primo trimestre fiscale 2020 chiuso al 28 dicembre 2019, equivalente al quarto trimestre solare del 2019. Nel periodo, la società di Cupertino ha registrato ricavi per 91,8 miliardi di dollari, un aumento del 9 per cento rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, e un record storico, e un utile trimestrale per azione diluita di 4,99 dollari, in aumento del 19%, un altro record storico. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 61 percento delle entrate nel periodo.

"Siamo entusiasti di annunciare le entrate trimestrali più alte di Apple di sempre, alimentate dalla forte domanda per i nostri modelli di iPhone 11 e iPhone 11 Pro e da record di sempre per servizi e indossabili", ha dichiarato Tim Cook, CEO di Apple. “Durante il periodo delle vacanze la nostra base attiva di dispositivi installati è cresciuta in ciascuno dei nostri segmenti geografici e ora ha raggiunto oltre 1,5 miliardi. Consideriamo questo un potente testamento per la soddisfazione, l'impegno e la lealtà dei nostri clienti - e un grande motore della nostra crescita su tutta la linea."

"Le nostre ottime prestazioni aziendali hanno fatto registrare un record di entrate nette di tutti i tempi di 22,2 miliardi di dollari e generato un flusso di cassa operativo di 30,5 miliardi di dollari", ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple. "Nel corso del trimestre abbiamo inoltre restituito agli azionisti quasi 25 miliardi di dollari, inclusi 20 miliardi di dollari in riacquisto di azioni e 3,5 miliardi di dollari in dividendi ed equivalenti."

Per il suo secondo trimestre fiscale 2020, equivalente al primo trimestre del 2020, Apple ha previsto entrate comprese tra 63,0 miliardi di dollari e 67,0 miliardi di dollari; un margine lordo compreso tra il 38,0 percento e il 39,0 percento; spese operative comprese tra 9,6 miliardi di dollari e 9,7 miliardi di dollari; altri proventi / (oneri) per 250 milioni di dollari; aliquota fiscale di circa il 16,5 percento.

[Aggiornamento 18.02.2020Coronavirus, Apple rivede le entrate del prossimo trimestrale al ribasso


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria