Apple abilita SOS Emergenza via satellite su iPhone 14 Series in Canada e Stati Uniti, entro fine anno in Europa

Apple abilita SOS Emergenza via satellite su iPhone 14 Series in Canada e Stati Uniti, entro fine anno in Europa

Gli utenti di iPhone 14 possono connettersi ai servizi di emergenza quando la copertura cellulare e Wi-Fi non è disponibile ora negli Stati Uniti e in Canada, entro fine 2022 anche in parte dell'Europa.

 

Scritto da il 15/11/22 | Pubblicato in Apple iPhone 14 | | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Apple ha annunciato l'inizio della disponibilità del suo servizio di sicurezza 'SOS Emergenza via satellite', che consente di inviare messaggi ai servizi di emergenza al di fuori della copertura cellulare e Wi-Fi da un dispositivo compatibile: dal 15 novembre 2022 disponibile per i clienti negli Stati Uniti e in Canada, poi dal prossimo mese di dicembre anche in Francia, Germania, Irlanda e Regno Unito. 

Supportato da tutti i modelli di iPhone della serie 14 - iPhone 14, iPhone 14 Plus, iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max - con iOS aggiornato alla versione 16.1 o successiva, il servizio combina componenti personalizzati integrati con il software per consentire alle antenne di connettersi direttamente a un satellite per abilitare la messaggistica con i servizi di emergenza al di fuori della copertura cellulare o Wi-Fi. Questa tecnologia consente inoltre di condividere manualmente la propria posizione via satellite con "Dov'è" quando non c'è connessione cellulare o Wi-Fi.

“Alcuni dei luoghi più popolari in cui viaggiare sono fuori dai sentieri battuti e semplicemente mancano di copertura cellulare. Con 'SOS Emergenza via satellite', la gamma iPhone 14 fornisce uno strumento indispensabile che può fornire agli utenti l'aiuto di cui hanno bisogno mentre si trovano fuori copertura di rete", ha dichiarato Greg Joswiak, Senior Vice President Worldwide Marketing di Apple. “I nostri team hanno lavorato instancabilmente per affrontare una nuova serie di sfide tecniche per dare vita a questo servizio, oltre a costruire un'infrastruttura affidabile sul campo. 'SOS Emergenza via satellite' è un servizio rivoluzionario disponibile solo sulla gamma iPhone 14 e una nuova innovazione che speriamo possa offrire ai nostri clienti un po' di tranquillità". 

Questo servizio consente ai PSAP (Public Safety Answering Point) o ai call center dei servizi di emergenza di connettersi a un numero ancora maggiore di utenti in situazioni di emergenza e non richiede software o protocolli aggiuntivi per abilitare le comunicazioni.

"Fornire Emergency SOS via satellite è un importante passo avanti che salverà vite umane. Il lavoro fondamentale svolto da Apple per creare nuove soluzioni innovative per supportare i fornitori di 911 e i primi soccorritori è un enorme passo avanti nella protezione dei californiani e del pubblico in generale durante una situazione di emergenza", ha affermato Mark Ghilarducci, direttore dell'Ufficio dei servizi di emergenza del governatore della California. 

Leggi anche:
Leggi anche:
 
SOS Emergenza via satellite di Apple
SOS Emergenza via satellite di Apple
 

SOS Emergenza via satellite | Come funziona


Come funziona SOS Emergenza via satellite

Grazie al servizio 'SOS Emergenza via satellite', l'iPhone abilitato può entrare in contatto con i servizi di emergenza quando il suo proprietario ha bisogno di aiuto, anche se non è possibile comporre il 911 ed effettuare una chiamata tramite la rete mobile o WiFi. Quando l'utente ha bisogno di utilizzare il servizio, sullo schermo dell'iPhone vede un'interfaccia facile da usare per ottenere assistenza e utilizzare la connessione satellitare per contattare i servizi di emergenza disponibili. In questa fase, l'utente viene invitato a rispondere ad un questionario le cui risposte serviranno all'operatore di soccorso per comprendere rapidamente la situazione. Apple ha lavorato a stretto contatto con gli esperti per scegliere quali domande inserire nel questionario, per includere i motivi più comuni per i quali le persone potrebbero aver bisogno di chiamare i servizi di emergenza.

Alcune domande esempio che il questionario potrebbe fare, con relative opzioni di risposta:
- "qual è l'emergenza?" problema di auto / veicolo/ malattia / infortunio/ crimine/ perso / intrappolato
- "chi ha bisogno di aiuto?" io / qualcun altro / più persone
- "qualcuno è ferito?" si / no
- "cosa descrive meglio l'emergenza?" bloccato / intrappolato / smarrito / altro
- "qualcuno di questi si applica?" terreno ripido / acqua / grotta / nessuno

Una volta completato il questionario, l'interfaccia guida l'utente dove puntare il proprio iPhone per connettersi al satellite più vicino e inviare il messaggio contenente le risposte al questionario, la posizione (compresa l'altitudine), il livello della batteria dell'iPhone, l'ID sanitario (se abilitato dall'utente).

La richiesta di soccorso può anche essere condivisa con i contatti di emergenza dell'utente - fino ad un massimo di 10 contatti - per tenerli informati: i dessinatari con iPhone con iOS 16.1 o versione successiva vedranno all'interno dell'app Messaggi la posizione dell'utente, il tipo di emergenza e una trascrizione in tempo reale della conversazione con i servizi di emergenza; i desstinatari che non hanno un iPhone o che hanno un iPhone ma non aggiornato a iOS 16.1 o versione successiva vedranno la posizione dell'utente e il tipo di emergenza. L'utente che ha inviato la richiesta di soccorso ha la possibilità di interrompere la condivisione delle proprie informazioni con un contatto di emergenza in qualsiasi momento. Per la gestione della richiesta, le informazioni sulla posizione dell'utente che la inoltra vengono condivise anche con Apple.

Nei casi in cui gli utenti escono dalla copertura di rete ma non hanno necessità di chiedere l'intervento dei servizi di emergenza, questa tecnologia consente loro di condividere la propria posizione via satellite tramite l'app "Dov'è".

La connessione satellitare sulla gamma iPhone 14 funziona anche con altre funzionalità di sicurezza disponibili su iPhone e Apple Watch, tra cui il rilevamento degli incidenti e il rilevamento delle cadute. 

Leggi anche:
Leggi anche: