Apple App Store, cambia il sistema di prezzi

Apple App Store, cambia il sistema di prezzi

L'aggiornamento arriva per consentire agli sviluppatori di app di gestire i prezzi in modo più flessibile a livello globale.

 

Scritto da il 07/12/22 | Pubblicato in Apple | Apple App Store | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Apple ha annunciato l'aggiornamento più completo alle funzionalità di determinazione dei prezzi dal primo lancio dell'App Store, avvenuto nel 2008, fornendo ora agli sviluppatori 700 fasce di prezzo aggiuntive e nuovi strumenti per la determinazione dei prezzi che, secondo l'azienda, "semplificheranno l'impostazione dei prezzi per paese o area geografica dell'App Store, la gestione delle variazioni dei tassi di cambio e altro ancora".

Fin da quando ha debuttato l'App Store di Apple - la 'casa' dei contenuti digitali verificati per le piattaforme iOS, iPadOS, tvOS, WatchOS - il suo sistema di commercio e pagamento ha consentito agli sviluppatori di presentare e vendere comodamente i loro prodotti e servizi su scala globale . Il sistema di vendita e pagamento dell'App Store offre agli sviluppatori una serie in continua espansione di funzionalità e strumenti per far crescere le loro attività, dal checkout semplice e fatturazione trasparente per gli utenti a strumenti avanzati di marketing, servizi fiscali e antifrode, oltre alla gestione dei rimborsi.

Il sistema di determinazione dei prezzi di App Store permette agli sviluppatori di scegliere tra una varietà di modelli di business, come acquisti una tantum e più tipi di abbonamento. Le novità ora introdotte saranno disponibili per le app che offrono abbonamenti con rinnovo automatico a partire dal 6 dicembre 2022 mentre per tutte le altre app e gli acquisti in-app dalla primavera del 2023, con gli sviluppatori che potranno così meglio valutare i loro prodotti in 45 valute e in 175 vetrine nell'App Store.

Con questo aggiornamento, gli sviluppatori possono scegliere tra 900 possibilità di prezzo, che è quasi 10 volte il numero di punti di prezzo precedentemente disponibili per la maggior parte delle app. Ci sono 600 nuove fasce di prezzo tra cui scegliere, con ulteriori 100 fasce di prezzo superiori disponibili su richiesta - da un minimo di 0,29 dollari e, su richiesta, fino a 10.000 dollari. In ciascuna delle 175 vetrine dell'App Store, gli sviluppatori possono sfruttare ulteriori convenzioni sui prezzi, compreso l'arrotondamento di prezzo delle due cifre finali, consigliato per la gestione di pacchetti e piani di abbonamento annuali.

Inoltre, gli sviluppatori di app in abbonamento possono ora anche gestire la valuta e le tasse tra le vetrine in modo più semplice, scegliendo una vetrina locale che conoscono meglio come base per generare automaticamente i prezzi nelle altre 174 vetrine e 44 valute. Gli sviluppatori possono comunque definire i prezzi per singola vetrina, se lo desiderano.

Per gli sviluppatori che distribuiscono le loro app in tutto il mondo, gli strumenti di equalizzazione globale dell'App Store gli offrono un modo semplice e conveniente per gestire i prezzi nei mercati internazionali. Tra le novità introdotte su questo fronte, gli sviluppatori possono ora mantenere costante la valuta locale in qualsiasi vetrina di loro scelta, anche in caso di fluttuazioni di valuta estera e tasse. Ciò significa, ad esempio, che uno sviluppatore di giochi giapponese che ottiene la maggior parte della propria attività da clienti giapponesi può impostare il prezzo fisso per la vetrina giapponese dell'App Store e aggiornare i propri prezzi nelle vetrine accessibili al di fuori del suo paese in base alle variazioni di cambio e aliquote fiscali. Inoltre, gli sviluppatori hanno la possibilità di definire la disponibilità degli acquisti in-app per singolo store.

Periodicamente, Apple aggiorna i prezzi in determinate regioni in base alle variazioni delle aliquote fiscali e dei tassi di cambio. Questo viene fatto utilizzando le informazioni sui tassi di cambio disponibili pubblicamente dai fornitori di dati finanziari per garantire che i prezzi per gli acquisti in-app rimangano uniformi in tutti i negozi. Attualmente, gli sviluppatori possono modificare i prezzi in qualsiasi momento in risposta agli eventuali aggiustamenti fiscali e valutari. A partire dal 2023, gli sviluppatori con app a pagamento e acquisti in-app potranno impostare i prezzi del territorio locale, che non saranno influenzati dagli aggiustamenti automatici dei prezzi.

"Questi strumenti creeranno ancora più flessibilità per gli sviluppatori nel valutare i loro prodotti rimanendo accessibili alle centinaia di milioni di utenti che Apple serve in tutto il mondo e, a loro volta, aiuteranno gli sviluppatori a continuare a prosperare l'App Store" ha concluso Apple. 

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Flessibilità dei prezzi dell'App Store per gli Stati Uniti (USD)
Flessibilità dei prezzi dell'App Store per gli Stati Uniti (USD)