Plex Cloud chiude il 30 novembre 2018

Plex Cloud chiude il 30 novembre 2018

Dopo molte ricerche e riflessioni, Plex non ha trovato una soluzione in grado di offrire agli utenti di Plex Cloud un'esperienza Plex di prima classe ad un costo ragionevole.

 

Scritto da , il 12/09/18

Seguici su

 
 

Plex ha annunciato che il servizio Plex Cloud chiude il 30 novembre 2018 dopo un lungo periodo di problemi tecnici.

Plex Cloud è stato lanciato nel 2016 come alternativa all'utilizzo di un dispositivo locale come archivio multimediale, rendendo possibile associare un servizio di cloud storage tra quelli compatibili per avere accessibili episodi di TV e film, la propria musica e qualsiasi altro tipo di contenuto multimediale in esso archiviato su tutti i dispositivi connessi da Plex. Plex Cloud sostanzialmente evitava all'utente di dover installare il software Plex su un dispositivo locale da tenere sempre acceso per accedere ai contenuti in esso archiviati.

Ecco la comunicazione ufficiale di Plex pubblicata nel forum ufficiale del servizio:

"Come forse saprai, da febbraio di quest'anno non abbiamo concesso alcun nuovo server Plex Cloud 125 e da allora abbiamo lavorato attivamente su come risolvere vari problemi mantenendo i costi sotto controllo. Manteniamo un elevato standard e, sfortunatamente, dopo molte ricerche e riflessioni, non abbiamo trovato una soluzione in grado di offrire un'esperienza Plex veramente di prima classe agli utenti di Plex Cloud ad un costo ragionevole. Mentre siamo super delusi sull'impatto che questo avrà sui nostri felici utenti di Plex Cloud, terminare il supporto ci permetterà di concentrarci sul miglioramento delle funzionalità di base, sull'aggiunta di nuove funzionalità e contenuti e sulla realizzazione della nostra missione di fornire un prodotto di livello mondiale su cui possiamo tutti fare affidamento e godere".

Cosa significa questa decisione per gli utenti di Plex Cloud? Il 30 novembre 2018, non sarà più possibile accedere al server Plex Cloud. Come con qualsiasi Plex Media Server, i file multimediali non saranno interessati, quindi resteranno disponibili nel servizio di cloud dove sono archiviati. Sia che si utilizzi Dropbox, Google Drive o OneDrive, gli account di archiviazione cloud sono separati da Plex Cloud e continueranno a funzionare finché si manterrà l'iscrizione con i rispettivi servizi di terze parti. Il 30 novembre 2018, tutti i servizi di cloud storage di terze parti verranno scollegati da Plex Cloud. Gli utenti possono configurare un Plex Media Server su un computer o dispositivo NAS sulla rete locale.

Cosa fare con il contenuto in cloud storage se si utilizza solo per Plex Cloud? È possibile scaricare il contenuto dal cloud storage e memorizzarlo localmente su un NAS, eseguire un server VPS ospitato in un data center e usarlo come cloud storage.

Non è possibile migrare il database di Plex Cloud su un Plex Media Server locale: sebbene sia possibile scaricare il database Plex Cloud, questa funzionalità è stata pensata esclusivamente per l'analisi dei problemi, Plex non offre un mezzo per migrare o sostituire un database Plex Cloud.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Plex Cloud chiude il 30 novembre 2018


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?