Asus, AdBlock attivo nel browser dal 2016 per bloccare gli annunci

Asus, AdBlock attivo nel browser dal 2016 per bloccare gli annunci

Asus attiverà nel suo browser di sistema per smartphone e tablet il sistema di blocco degli annunci di Adblock Plus dal 2016.

 

Scritto da , il 24/12/15

Seguici su

 
 

Asus e Adblock Plus (ABP) hanno siglato una partnership attraverso il quale il produttore integrerà nel suo browser di sistema per smartphone e tablet il sistema di blocco degli annunci di ABP. Inoltre, il blocco sarà attivato per impostazione predefinita.

"Siamo estremamente lieti di collaborare con Asus, il primo produttore di hardware ad integrare nativamente il blocco degli annunci nei propri dispositivi mobili", ha dichiarato il co-fondatore di Adblock Plus e CEO Till Faida. "Questo è un altro appello all'innovazione nel settore - una chiamata sempre più forte di giorno in giorno."

Asus integrerà Ad Blocker nel browser dei suoi prossimi nuovi telefoni ma dovrebbe introdurre la novità anche sui telefoni esistenti tramite un aggiornamento software.

Inoltre, il blocco sarà attivato per impostazione predefinita, quindi gli utenti si troveranno ad aprire il browser e potranno navigare senza vedere la pubblicità nei siti web. Tuttavia, potranno accedere alle impostazione del browser per disattivare il blocco.

Il blocco della pubblicità non solo consente agli utenti di navigare sul web senza distrazioni, ma anche consente loro di navigare molto più velocemente e il consumo dei dati nel proprio piano tariffario, poichè la pubblicità esterna non viene caricata. Questo si traduce in risparmio di tempo e denaro.

Il browser di Asus ha attualmente circa 15 milioni di utenti, rispetto ad altre alternative popolari come Chrome e Firefox utilizzate da centinaia di milioni di persone.

Bloccare la pubblicità penalizza i siti web. Anche se agli utenti fa piacere non vedere la pubblicità sullo smartphone o su iPad, è bene ricordare che i siti web che visitate senza pagare vivono grazie alla pubblicità, quindi impedirne la visualizzazione può solo avere un impatto negativo. Pochi lo sapranno, ma bloccare pubblicita' sui siti web costa al settore pubblicitario 22 miliardi di dollari: il vostro sito preferito potrebbe chiudere un giorno per l'introduzione di questi strumenti.

Sempre piu' produttori hanno iniziato a permettere l'uso di AdBlocker nei propri dispositivi, e questo tipo di strumenti diventano sempre piu' popolari dopo che Apple ne ha introdotto il supporto in Safari mobile nei suoi iPhone e iPad a partire dal rilascio di iOS9. 


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Asus, AdBlock attivo nel browser dal 2016 per bloccare gli annunci


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?