Recensione Asus Zenfone Zoom S con Android Nougat

Recensione Asus Zenfone Zoom S con Android Nougat

Asus Zenfone Zoom S lanciato con Marshmallow ed ora aggiornato a Nougat, proviamolo con l'ultimo Software disponibile per capire se vale la pena acquistarlo.

 

Scritto da , il 31/10/17

Seguici su

 
 

La recensione di oggi vede come protagonista l’Asus Zenfone Zoom S aggiornato però ad Android Nougat dato che inizialmente era stato rilasciato con Marshmallow, probabilmente quindi una recensione che ancora non avete visto online e che risulterà molto interessante considerando la tipologia di prodotto che abbiamo davanti.

All’interno della confezione di vendita troviamo il nostro Smartphone, alimentatore da parete da 5V 2Ah 10W, cavo USB Type C, cuffie auricolari stereo in ear, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim e cover in TPU trasparente.

Esteticamente è un prodotto che personalmente mi ha convinto sia per il design sia per i materiali (vetro, metallo e due piccoli inserti in plastica per le antenne), la costruzione è ottima e priva di scricchiolii anche se stona la presenza dei tasto fuori dal display sprovvisti di retro-illuminazione. 

Sul retro è presente un lettore delle impronte digitali molto veloce e preciso, troppo in alto per il mio gusto personale ma comunque facilmente accessibile.

Zenfone Zoom S è uno Smartphone inoltre Dual Sim che permette però di espandere la memoria interna da 128 GB fino a 2 TB sacrificando uno dei due slot Sim.

 
Asus Zenfone Zoom S
Asus Zenfone Zoom S
 

Il display è da 5,5 pollici Full HD Amoled con vetro Gorilla Glass 5, un buon display per contrasti, colori (anche se a volte troppo saturi) e visibilità in esterno, non l’Amoled più bello mai visto ma comunque uno schermo davvero interessante che da il meglio di se con i colori scuri dove tra l’altro riesce a consumare pochissima batteria spegnendo fisicamente i pixel.

Internamente troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa Core da 2 Ghz con GPU Adreno 506 e 4 GB di memoria RAM, soluzione già provata e vista e che si fa sempre apprezzare per prestazioni, consumi e gestione delle temperature, probabilmente uno dei processori meglio riusciti degli ultimi anni.

La batteria è da ben 5000 mAh e permette di arrivare sempre e con qualsiasi utilizzo a sera superando le 7 ore di display attivo senza nessun accorgimento software, è possibile anche fare molto di più e sotto questo aspetto convince senza ombra di dubbio.

Ottimo anche l’aspetto ricezione dato che il prodotto ha un segnale sempre preciso e presente, GPS fulmineo e stabile mentre mancano NFC e Wi-Fi a doppia banda (c’è la 2,4 Ghz).

 
Asus Zenfone Zoom S
Asus Zenfone Zoom S
 

Passando al reparto fotografico troviamo un sensore da 13 megapixel di ottima qualità davanti ed un doppio sensore da 12 megapixel sul retro formato da un primo standard con apertura focale di 1.7 e stabilizzatore ottico ed un secondo con Zoom 2,3X senza perdita di dettaglio e apertura focale di 2.8, completano la dotazione LED Flash doppio a luce calda e fredda, laser per la messa a fuoco rapida e sensore per il riconoscimento del colore in grado di ricreare un tono più naturale possibile.

In generale scatta delle ottime fotografie, è stata aggiunta la modalità ritratto che tra l’altro è personalizzabile, non manca l’HDR automatica e riesce a catturare un dettaglio e dei colori davvero soddisfacenti anche se visti su display più grandi.

In generale un prodotto che ci ha convinto sotto l’aspetto fotografico anche se ovviamente il secondo sensore viene sfruttato solo in caso di ottima illuminazione.

Al seguente indirizzo la galleria di test scattata con il prodotto a risoluzione originale e nella recensione video a fine articolo il video di test (registra fino al FHD 60 fps oppure 4K 30 fps).

 
Asus Zenfone Zoom S
Asus Zenfone Zoom S
 

La parte audio è molto buona sia in cuffia che dallo speaker e dalla capsula altoparlante stessa, audio chiaro, pulito e potente al punto giusto in ogni caso.

Il software è Nougat nel nostro caso anche se è stato lanciato con Marshmallow, l’interfaccia è stata rinnovata con una grafica più minimal e simile a quella di Zenfone 4, il launcher è sempre carico di personalizzazioni ma permette all’utente veramente di impostare ogni cosa.

In definitiva una ROM che si muove bene, che non ha impuntamenti generali e che lascia libero spazio d’espressione, nel nostro caso durante tutto il test non abbiamo sentito il bisogno di installare launcher alternativi cosa che, spesso, capita.
 
Asus Zenfone Zoom S
Asus Zenfone Zoom S
 

Asus Zenfone Zoom S costa 499 euro di listino e poco meno online attualmente, un prezzo che lo mette troppo in competizione con l’ultimo nato Zenfone 4 anche se cambia il design, parte dell’hardware e la gestione della doppia fotocamera, in definitiva comunque un prodotto che ci sentiamo di consigliare dato che offre un equilibrio tra prestazioni, autonomia ed affidabilità che raramente troviamo.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, come sempre non dimenticatevi di iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione Asus Zenfone Zoom S Android Nougat



Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind