Mozilla inizia a bloccare Flash in Firefox

Mozilla inizia a bloccare Flash in Firefox

 

Scritto da , il 22/07/16

Seguici su

 
 

Mozilla ha comunicato tramite il suo blog che nel suo browser Firefox inizierà a bloccare i contenuti in Flash a partire dal prossimo mese di Agosto 2016, a partire da quelli "non essenziali per l'esperienza degli utenti". Mozilla ha quindi deciso di intraprendere la stessa strada che Google ha iniziato a percorrere qualche mese fa con il suo browser Chrome: iniziare gradualmente a bloccare alcuni contenuti Flash nel 2016 fino a bloccarli del tutto in futuro.

Mozilla si aggiunge alla lista dei produttori di browser che contribuiranno ad accelerare la scomparsa del plugin sviluppato da Adobe, che tanti problemi legati alla sicurezza ha dovuto affrontare negli ultimi anni.

Nel suo blog, Mozilla ha anche detto che dal 2017 adotterà la nuova politica 'click-to-activate' che richiederà agli utenti di approvare l'uso di Flash per i contenuti in una pagina, quindi il plugin nei siti dove sarà bloccato potrà essere facilmente attivato manualmente dagli utenti. Questo in attesa che tutto il mondo del web non farà piu' uso di plugin come Adobe Flash (o anche Microsoft Silverlight) ma piuttosto adotterà tecnologie HTML piu' recenti come HTML5, e a questo punto il plugin non sarà supportato.

"I plugin del browser, in particolare Flash, hanno permesso alcune delle nostre esperienze preferite sul Web, inclusi video e contenuti interattivi" spiega Mozilla nel suo blog, "ma i plugin spesso introducono problemi di stabilità, prestazioni e di sicurezza nei browser. Questo non è cio' che gli utenti devono accettare per forza".

Mozilla nel suo blog spiega quindi di aver "preso provvedimenti per ridurre la necessità di contenuti Flash nella navigazione di tutti i giorni" e quindi "a partire dal mese di agosto Firefox bloccherà alcuni contenuti Flash che non sono essenziali per l'esperienza dell'utente, pur continuando a sostenere i contenuti Flash".

Con questa mossa, e altri futuri cambiamenti previsti, Mozilla vuole garantire "agli utenti di Firefox una maggiore sicurezza, una migliore durata della batteria, caricamento delle pagine più veloce e una migliore reattività del browser".

Nel corso degli ultimi anni, Firefox ha implementato le Web API per sostituire funzionalità che erano state precedentemente fornite solo da plugin. Tra queste la riproduzione di audio e video all'interno del browser e lo streaming, l'integrazione di appunti, grafica 2D e 3D veloce, networking WebSocket, e accesso a microfono e fotocamera.

Da quando la maggior parte dei siti web sono passati dall'uso di contenuti che richiedevano Flash ad altre tecnologie web, come HTML5, il tasso di crash di Firefox per colpa del plug-in è sceso in modo significativo, come conferma questa tabella:

 
Mozilla tasso crash Flash
Mozilla tasso crash Flash
 

In particolare, il grafico mostra come il tasso di crash di Fireofx è quasi dimezzato da quando Youtube è passato al player in HTML5 in maniera definitiva, accantonando la versione in Flash, e un'altra riduzione del tasso di crash è avvenuta quando anche Facebook è passato ad un suo player video in HTML5.

La roadmap di Mozilla. Firefox, in attesa di chiudere definitivamente il supporto al plugin, quindi bloccherà per impostazione predefinita i contenuti Flash non utili agli utenti per navigare sul web, cosa che dovrebbe ridurre il tasso di crash del browser per colpa del plug-in Flash fino al 10%. Per ridurre al minimo i problemi di compatibilità dei siti web, Mozilla limiterà da Agosto il blocco su alcuni selezionati siti, ma alla fine di quest'anno Mozilla ha in programma di espandere questa lista per includere molti piu' contenuti. Nel 2017, Firefox richiederà l'approvazione click-to-activate da parte degli utenti prima di permettere ad sito web di attivare il plugin di Flash per qualsiasi contenuto. Ai siti web che attualmente utilizzano Flash o Silverlight per video o giochi la società consiglia di adottare tecnologie HTML nel più breve tempo possibile. Firefox attualmente supporta la riproduzione video di contenuti protetti da DRM usando Adobe Primetime e Google Widevine.

"Questi cambiamenti sono parte dei nostri sforzi in corso per rendere la navigazione più sicura e più veloce, senza sacrificare il Web" conclude Mozilla che, come annunciato lo scorso anno, prevede di abbandonare il supporto in Firefox per tutti i plug-in NPAPI, tranne Flash, nel marzo 2017.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Mozilla inizia a bloccare Flash in Firefox


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?