Chrome Apps: Google ne termina supporto e utilizzo

Chrome Apps: Google ne termina supporto e utilizzo

Google ha annunciato l'eliminazione graduale del supporto per le applicazioni Chrome: la 'fine' definitiva è pianificata nel 2022.

 

Scritto da , il 16/01/20

 

Seguici su

 
 

Google ha annunciato nel 2016 l'intenzione di eliminare gradualmente il supporto per le applicazioni Chrome su ogni piattaforma, tranne che per la sua Chrome OS, quelle applicazioni che servono per avere funzioni aggiuntiva nel browser Chrome. Ora, il team di Chromium ha annunciato la fine, definitiva, delle Chrome apps su ogni piattaforma, anche Chrome OS. Gradualmente, il supporto verrà terminato nel 2022.

A partire da entro la fine dell'anno 2016, le nuove applicazioni per Chrome sono disponibili solo per gli utenti con un dispositivo alimentato da Chrome OS mentre non sono accessibili su Windows, Mac e Linux. Per quanto riguarda le applicazioni esistenti, queste sono rimaste disponibili con anche la possibilità di essere aggiornate. La fine del supporto per le app esistenti di Chrome sulle piattaforme Windows, Mac e Linux è previsto a Giugno 2020, mentre per Chrome OS nel Giugno del 2021.

Il perchè di questa decisione si puo' immaginare ma Google in via ufficiale lo ha comunicato: solo una piccolissima percentuale di utenti che usano il browser utilizzano attivamente le applicazioni per Chrome.

Esistono due tipi di app: le app 'packaged' che funzionano come normali siti web (ad esempio, Gmail o Google Calendar) e app che funzionano come programmi software sul desktop, basandosi su certe caratteristiche di Chrome (ad esempio, Google Keep). Nel 2016, Google aveva riferito che circa l'1 per cento degli utenti su Windows, Mac e Linux attivamente utilizzavano le app Chrome 'packaged' e molte applicazioni erano già implementate come applicazioni sui siti web (chiamate web apps).

La società con sede a Mountain View ha spiegato che i progressi del 'web aperto' non rendono piu' necessarie le applicazioni per Chrome, in quanto un sito web puo' ora 'comunicare' con il dispositivo senza fare affidamento a programmi o estensioni. "Per un po' ci sono state alcune esperienze che sul web non si potevano offrire, come strumenti di lavoro, l'invio di notifiche, e collegarsi ad un componente hardware". Secondo Google, adesso queste cose (e altre ancora) si possono fare direttamente via web, non rendendo necessario installare un software sul computer.

"In qualità di membri della comunità, continuiamo a lavorare con altri browser e investiamo per apportare nuove e ricche funzionalità alla piattaforma, come si è visto negli annunci fatti al Chrome Developer Summit lo scorso Novembre" ha spiegato Anthony Laforge, direttore tecnico del Chrome Platform Team, secondo cui "i progressi dei moderni browser mettono il web in una buona posizione per rispondere alla stragrande maggioranza dei casi d'uso. Siamo certi che il web possa offrire esperienze di prima classe su una piattaforma aperta".

La fine del supporto per le app di Chrome su tutti i sistemi operativi è cronologicamente pianificato come segue:

- Marzo 2020: Chrome Web Store smetterà di accettare nuove Chrome apps. Gli sviluppatori saranno in grado di aggiornare le app di Chrome esistenti fino a giugno 2022.

- Giugno 2020: interruzione del supporto per le app di Chrome sulle piattaforme Windows, Mac e Linux. I clienti che hanno Chrome Enterprise e Chrome Education Upgrade avranno la possibilità di estendere il supporto fino a dicembre 2020.

- Dicembre 2020: interruzione del supporto per le app di Chrome su Windows, Mac e Linux.

- Giugno 2021: fine del supporto per le API NaCl, PNaCl e PPAPI.

- Giugno 2021: termina il supporto per le app di Chrome su Chrome OS. I clienti che hanno Chrome Enterprise e Chrome Education Upgrade avranno la possibilità di estendere il supporto fino a giugno 2022.

- Giugno 2022: termina il supporto per le app di Chrome su Chrome OS per tutti.

Questa modifica non influisce sul supporto per le estensioni di Chrome.
Google continuerà a supportare e investire nelle estensioni di Chrome su tutte le piattaforme esistenti.

"Promuovere un solido ecosistema di estensioni è fondamentale per la missione di Chrome e ci impegniamo a fornire un'utile piattaforma di estensioni per personalizzare l'esperienza di navigazione per tutti gli utenti" ha spiegato il Laforge. "A nome del team di Chrome, ringrazio la comunità di sviluppatori per aver creato esperienze straordinarie utilizzando le app di Chrome e non vediamo l'ora di vedere esperienze simili che sfruttano gli standard aperti del web (ad esempio i PWA) su tutti i browser moderni".

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria