Fortnite, skin Galaxy 'Glow' esclusiva sui dispositivi Samsung

Fortnite, skin Galaxy 'Glow' esclusiva sui dispositivi Samsung

La skin, disponibile per diversi modelli partendo dal Galaxy S7, arriva dal colore Aura Glow del Galaxy Note10.

 

Scritto da , il 30/09/19

 

Seguici su

 
 

Samsung rinnova la sua collaborazione con Epic Games, lo sviluppatore del popolare videogioco Fortnite, rendendo disponibile un'esclusiva skin Glow in-game per i possessori di selezionati dispositivi Galaxy. Questo elenco non comprende solo le serie piu' top Galaxy S10 e Galaxy Note10 ma anche molti altri modelli, partendo dal 'vecchio' Galaxy S7 - l'elenco completo è piu' sotto.

Leggi anche:
 
Skin 'Glow' per Fortnite esclusiva per selezionati dispositivi Samsung Galaxy
Skin 'Glow' per Fortnite esclusiva per selezionati dispositivi Samsung Galaxy
 

La skin Glow arriva comunque per festeggiare il debutto globale del Galaxy Note10, dal momento che il design della skin Glow arriva proprio dal colore Aura Glow del Galaxy Note10, creato "pensando ai millennial liberi e ispirato alla luce riflessa di un prisma" come ha spiegato la società sudcoreana nella sua newsroom.

Disponibile a partire dal 28 settembre 2019, la nuova skin Glow si unisce ad un elenco in espansione dei contenuti esclusivi Fortnite sui dispositivi Samsung. Lo scorso anno, le due aziende hanno celebrato il lancio del gioco Fortnite per dispositivi Android rendendo disponibile l'esclusiva skin Galaxy solo su Galaxy Note9 e Galaxy TabS4. La partnership si è poi ampliata con il rilascio della skin iKONIK e della mossa dance, Love Scenario, entrambi sviluppati con la star del K-Pop Jung Chanwoo della band iKON in occasione dell'uscita della serie Galaxy S10.

La skin Glow per Fortnite è disponibile su: Galaxy S7, Galaxy S8, Galaxy S9, Galaxy S10e, Galaxy S10, Galaxy S10+, Galaxy S10 5G, Galaxy Note8, Galaxy Note9, Galaxy Note10, Galaxy Tab S4, Galaxy TabS6, Galaxy A9, Galaxy A70, Galaxy A80, e Galaxy A90. Alla base di questa nuova skin Glow si trova la skin Fate introdotta lo scorso anno ma include una nuova combinazione di colori basata sul colore Aura Glow del Galaxy Note10.

I proprietari di uno di questi modelli di smartphone Samsung Galaxy sopra elencati che giocano a Fortnite possono trovare l'esclusiva skin Glow nello Store in-game nella sezione 'Offerte a tempo limitato'.

Fortnite è stato lanciato nel 2017, diventando da allora molto popolare in tutto il mondo arrivando ad intrattenere oltre 250 milioni di giocatori registrati all'inizio del 2019 e generando oltre 2 miliardi di dollari in tutto il mondo su tutte le piattaforme.

 
Samsung Galaxy Note10 per il gaming mobile
Samsung Galaxy Note10 per il gaming mobile
 

Samsung dice che Fornite viene eseguito al meglio nel suo ultimo Galaxy Note10, anche grazie alla funzionalità Game Booster: questa è un potenziatore predittivo delle prestazioni basato sull'intelligenza artificiale che, analizzando le abitudini di gioco dell'utente, nonché i dati di editori tra cui Epic Games, è in grado di ottimizzare l'esperienza di gioco in base alle esigenze individuali di ciascun utente. Per gli appassionati di giochi di ruolo con una grafica intensa, Game Booster ottimizza il dispositivo per offrire una migliore grafica e frequenza dei fotogrammi, mentre i giocatori occasionali possono beneficiare di prestazioni della batteria ottimizzate. A parte le funzioni del software, il Galaxy Note10 monta il processore Exynos 9825 (7nm, 2.7 GHz + 2.4 GHz + 1.9 GHz) con GPU di ultima generazione e una batteria ampia e intelligente che ottimizza il consumo energetico in base all'utilizzo. Per gestire al meglio le sessioni di gioco intense che tendono ad aumentare la temperatura all'interno del dispositivo, il Galaxy Note10 integra una piccola camera di vapore (0,35 t) che serve a regolare il calore interno e tenere stabilizzato il dispositivo e prevenire ritardi causati dal surriscaldamento. E per quando si è in mobilità e non si ha accesso ad una rete veloce via WiFi, il Galaxy Note10 offre connettività 4G LTE e anche 5G (nei modelli 5G), dipende pero' anche dalla copertura dell'operatore.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria