Google Hello Places arriva nativamente per Android e iOS

Google Hello Places arriva nativamente per Android e iOS

Google sta portando nativamente sui prodotti Android e iOS l'applicazione Hello Places, che consente di usare al meglio le informazioni geografiche in maniera da riproporle all'utente piu' facilmente, velocemente e intuitivamente. Lo sviluppo della versione Android e' piu' avanzato rispetto a quello iOS: per quest'ultimo infatti siamo ancora in fase beta.

 

Scritto da , il 20/03/15

Seguici su

 
 

Google ha lanciato nativamente per Android e per iOS la nuova API Hello Places. Attraverso questa sarà possibile raccogliere informazioni grezze dalle diverse applicazioni in maniera da tradurle in informazioni più semplici come ristoranti, locali, monumenti e punti d'interesse in generale.

"Le persone non pensano alla posizione sulla mappa in termini di coordinate", si legge sul blog Android Developers. "Vogliono un contesto, il nome del negozio dove si trovano, un elenco dei luoghi d'interesse che li circondano. Per aiutare le app a parlare il linguaggio degli utenti, stiamo introducendo l'API Places per Android assieme a un suo corrispettivo in versione beta per iOS".

"Il servizio API Places per il web e la libreria JavaScript sono disponibili già da un pò. Ora l'integrazione diventa nativa per i dispositivi Android e iOS [...]. Le API Places per Android e iOS colmano il vuoto tra la posizione geografica espressa in termini di latitudine e di longitudine e la sua interpretazione nel linguaggio corrente [...]. Portano inoltre la potenza del database globale in un'app, in grado di offrire più di 100 milioni di punti d'interesse come ristoranti, locali, hotel, musei e altre attrazioni".

Traducendo le parole in fatti, ecco che cosa sarà possibile fare attraverso l'applicazione:

• aggiungere dei 'place picker', un widget che consente agli utenti di specificare una posizione
• sapere dove si trova un amico in tempo reale
• ottenere informazioni dettagliate su un luogo come nome, indirizzo, numero di telefono e sito web
• usare il completamento automatico nella digitazione del nome di un luogo
• aggiungere nuovi luoghi a cui l'utente può essere interessato
• migliorare le mappe circostanti attraverso le informazioni provenienti da altri dispositivi

Per capire meglio il funzionamento del servizio, consigliamo di dare uno sguardo al video seguente. Chi volesse approfondire la questione può consultare l'intera documentazione, provare le demo e può inoltre far richiesta per provare la beta per iOS. Tutte le informazioni sono disponibili sull'Android Developers Blog.

Going Places on Android



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google Hello Places arriva nativamente per Android e iOS


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?