Google chiude Songza, ora parte di Play Musica

Google chiude Songza, ora parte di Play Musica

Dopo un anno dall'acquisto di Songza, Google ne annuncia la chiusura in data 31 gennaio 2016. Le caratteristiche di Songza sono state integrate in Play Musica.

 

Scritto da , il 03/12/15

Seguici su

 
 
Google ha promesso un anno fa che gli utenti del suo servizio di musica in streaming Play Musica potranno ascoltare musica in base all'ora del giorno, il loro stato d'animo, o l'attività che stanno svolgendo. Questo grazie alla tecnologia di Songza, servizio che chiuderà il 31 gennaio 2016.

E' passato più di un anno da quando Google ha acquistato Songza e ha iniziato l'integrazione nel suo servizio di streaming di musica del servizio di radio online che anticipa il tipo di canzone che gli utenti potrebbero voler ascoltare terminato un brano.

Ora è il momento per Songza di chiudere, dal momento che le sue funzionalità saranno dopo diverso tempo finalmente integrate in Play Music. Il team di Songza ha annunciato tramite un video-annuncio che sta per chiudere il proprio servizio, e questo avverrà il prossimo 31 gennaio 2016. Dal mese di febbraio del prossimo anno, si dovrà utilizzare Google Play Music per continuare ad utilizzare le caratteristiche di Songza. Prima della data di chiusura definitiva del servizio, gli utenti hanno la possibilità di importare le playlist da Songza a Play Music.

La chiusura di Songza non sorprende. Per mesi Play Music ha integrato alcune funzionalità di Songza, ed è inutile continuare a tenere attive entrambe le piattaforma, e naturalmente quella di Google avrà la meglio. Gli utenti di Songza hanno avuto tutto il tempo per loro necessario per imparare a conoscere Play Musica e passare al servizio offerto da Google.

Quando gli abbonati a Google Ply Unlimitedaprono l'applicazione Play Music, ora trovano una caratteristica che chiede loro di scegliere una playlist di musica in base all'ora del giorno, il loro stato d'animo, o un'attività che stanno facendo. Sulla base di ciò che l'utente sceglie, le canzoni, che sono a cura di Songza, verranno riprodotte attraverso l'app. Inoltre, le stazioni possono essere scaricate per essere ascoltate offline.

Come parte di questo aggiornamento, Google ha ridisegnato la pagina 'Ascolta Ora' in modo da rendere più facile scoprire nuova musica.

Google ha acquisito Songza all'inizio del 2014. Prima che fosse acquisita per poter essere integrata in Google Play Music, l'applicazione Songza ha permesso agli utenti di trovare le canzoni in base a ciò che stavano facendo. Il servizio era simile a Pandora ma piuttosto che concentrarsi su artisti, canzoni, o epoche, le canzoni venivano consigliate in base all'attività svolta dagli utenti nel momento in cui ascoltavano la musica.

Gran parte di quello che una volta era Songza è ora parte di Google Play Music e i consigli musicali "sono curati da esperti di musica". Secondo Google, "decine" di esperti, tra cui DJ e etnomusicologi, sono stati impiegati per creare le playlist in Google Play Music.

Le nuove raccomandazioni di musica basate sulle attività degli utenti sono già disponibili per i clienti di Unlimited (All Access) negli Stati Uniti e in Canada.

Google Play Music Unlimited è disponibile gratuitamente per un epriodo di prova gratuito di 30 giorni. Dopo la prova gratuita, il servizio di streaming di musica-costa 10 euro/dollari al mese per l'ascolto senza pubblicità e la possibilità di ascoltare offline la musica. 

Google integra Songza in Play Music

Songza, il servizio di radio online che anticipava il tipo di canzone che gli utenti potrebbero voler ascoltare terminato un brano che Google ha acquisito all'inizio di quest'anno, si è fatto strada in Google Play Music, il servizio di streaming musicale di Google.
 
Quando gli abbonati a Google Ply Unlimited (All Access negli USA) aprono l'applicazione Play Music, ora trovano una caratteristica che chiede loro di scegliere una playlist di musica in base all'ora del giorno, il loro stato d'animo, o un'attività che stanno facendo. Sulla base di ciò che l'utente sceglie, le canzoni, che sono a cura di Songza, verranno riprodotte attraverso l'app. Inoltre, le stazioni possono essere scaricate per essere ascoltate offline.
 
Google ha acquisito Songza all'inizio di quest'anno. Prima che fosse acquisita per poter essere integrata in Google Play Music, l'applicazione Songza ha permesso agli utenti di trovare le canzoni in base a ciò che stavano facendo. Il servizio era simile a Pandora ma piuttosto che concentrarsi su artisti, canzoni, o epoche, le canzoni venivano consigliate in base all'attività svolta dagli utenti nel momento in cui ascoltavano la musica.
 
Gran parte di quello che una volta era Songza è ora parte di Google Play Music e i consigli musicali "sono curati da esperti di musica". Secondo Google, "decine" di esperti, tra cui DJ e etnomusicologi, sono stati impiegati per creare le playlist in Google Play Music.
 
Le nuove raccomandazioni di musica basate sulle attività degli utenti sono già disponibili per i clienti di Unlimited (All Access) negli Stati Uniti e in Canada, mentre l'aggiornamento della pagina "Listen Now" si estende a tutti i 45 paesi in cui Google Play Music è disponibile, Google ha detto.
 
Google Play Music Unlimited è disponibile gratuitamente per un epriodo di prova gratuito di 30 giorni. Dopo la prova gratuita, il servizio di streaming di musica-costa 10 euro/dollari al mese per l'ascolto senza pubblicità e la possibilità di ascoltare offline la musica.

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google chiude Songza, ora parte di Play Musica


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?