Google chiude Hands Free, metodo per pagare con lo smartphone in tasca

Google chiude Hands Free, metodo per pagare con lo smartphone in tasca

Google dopo circa un anno di test chiude il servizio di pagamento mobile separato da Android Pay chiamato Hands Free che consentiva ai clienti di pagare nei negozi senza dover tirare fuori lo smartphone.

 

Scritto da , il 04/02/17

Seguici su

 
 

Google ha lanciato un programma pilota nel marzo del 2016 per testare un nuovo servizio di pagamento mobile separato da Android Pay chiamato Google Hands Free. Il nuovo sistema è stato introdotto per consentire di pagare nei negozi senza dover tirare fuori lo smartphone, cosa utile qualora si avessero le mani occupate (bisogna tenere i bambini o le buste della spesa) o semplicemente non si ha voglia di tirare fuori il device.

Come molti altri progetti collaterali di Google, la società quasi un anno dopo ha annunciato agli utenti che hanno partecipato al test che il servizio Hands Free verrà terminato il giorno 8 febbraio 2017. La funzionalità è stata prima annunciata alla conferenza Google I/O nel 2015 e poi lanciata al pubblico in un programma pilota nel marzo del 2016.

Tramite una email inviata agli utenti tester, Google spiega che la scelta di chiudere Google Hands Free è per rivolgere attenzione sposterà verso Android Pay e altri progetti. Google non ha tuttavia detto se la tecnologia utilizzata con Google Hands Free sarà integrata in Android Pay.

Come funzionava il nuovo servizio è semplice ma il telefono doveva avere Bluetooth e Wi-Fi attivi (due caratteristiche ormai presenti in ogni telefono): la connessione Bluetooth Low Energy in combinazione con la localizzazione fornita dal Wi-Fi permetteva allo smartphone di effettuare un pagamento stando nella tasca comunicando con la cassa del negozio tramite beacons.

Il cliente doveva semplicemente dire al cassiere che sta "pagando con Google", poi il cassiere con il suo terminale comunicava con lo smartphone del cliente per verificare che il pagamento avveniva effettivamente con la persona a lui di fronte (sul telefono si impostava una propria foto, che il cassiere vedeva nel display del suo sistema) e confermava il pagamento. Una notifica veniva poi inviata direttamente al dispositivo, con la conferma del pagamento appena fatto.

I beacons sono dispositivi che sfruttano la connettività BLE a basso consumo energetico, la stessa che usano gli smartband o smartwatch, che hanno una sola funzione: trasmettere pacchetti di dati contenenti solo informazioni per notificare la propria presenza a dispositivi vicini. Nel caso del nuovo servizio di Google, un beacons veniva integrato nella cassa del negozio, cosi la tecnologia consentiva ad uno smartphone o ad un altro dispositivo di comuicare in automatico quando si trova nelle vicinanze. Il comando "pago con Google" doveva essere pronunciato dal cliente per dire al cassiere di attivare il beacons della cassa, così da ricevere dallo smartphone le informazioni utili per la conferma dell'identità del compratore.

Al contrario di sistemi di pagamento come Samsung Pay o Apple Pay, tuttavia, la soluzione testata da Google obbligava i negozianti ad acquistare un dispositivo apposito con supporto per la tecnologia, non bastavano i tradizionali POS.

La piattaforma è stata inizialmente in funzione nella South Bay Area in California presso due commercianti: McDonald's e Papa John's.

L'idea era buona, peccato appunto che difficilmente i commercianti avrebbero speso soldi per aggiornare i propri sistemi. 

L'email completa di Google che informa della chiusura di Google Hands Free è la seguente, tradotta:

Ciao [nonme utente],
Grazie per essere tra i primi a provare la nostra tecnologia Google Hands Free. Dal lancio del pilota di marzo scorso, abbiamo imparato tanto da voi e gli altri early adopters.
Sulla base di tutte le risposte positive, stiamo ora lavorando per portare il meglio della tecnologia ad ancora più persone e negozi. Per mettere a fuoco i nostri sforzi, andremo a spegnere l'app gratuita Google Hands Free. Non sarà piu' possibile pagare con Hands Free, quindi assicuratevi di riscattare eventuali premi non utilizzati prima di allora.
Nel frattempo, ti invitiamo a iniziare a godere della rapida e semplice app Android Pay. Se la si imposta e prova in qualsiasi negozio entro le prossime 2 settimane, ti daremo una gift card da 10 dollari da Whole Foods. La carta regalo apparirà automaticamente sul vostro Android Pay entro una settimana dopo il primo acquisto.
Quando l'app gratuita Hands Free si spegnerà, la tua foto e le impostazioni verranno eliminate in modo permanente per proteggere la tua privacy.
Anche se non possiamo condividere altri dettagli su ciò che faremo, vi terremo aggiornati via email. Se avete domande, visitate le nostre FAQ.
Il team di Hands Free.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google chiude Hands Free, metodo per pagare con lo smartphone in tasca


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?