Google Lens, ricerca visiva con IA su Android e iOS

Google Lens, ricerca visiva con IA su Android e iOS

Con Google Lens la fotocamera dello smartphone vede oltre quello che l'utente vede con i propri occhi. E' una tecnologia di ricerca visiva alimentata dall'Intelligenza Artificiale.

 

Scritto da , il 16/03/18

Seguici su

 
 

Alla conferenza per gli sviluppatori I/O 2017 lo scorso maggio Google ha annunciato Google Lens, un'app di ricerca visiva alimentata dall'Intelligenza Artificiale, in grado di offrire funzionalità di calcolo basate sulla 'visione', di capire cosa si trova in una foto, un video o un feed in diretta. Secondo Google, "con Google Lens la fotocamera dello smartphone non vedrà oltre quello che l'utente vede". La tecnologia a maggio era stata solo annunciata e, dopo essere stata introdotta inizialmente sui telefoni Pixel 2 e Pixel 2 XL, è stata resa disponibile tramite aggiornamento software da Ottobre 2017 anche su Pixel e Pixel XL, i primi due telefoni 'fatti da Google' lanciati alla fine del 2016. A marzo 2018 è iniziato il rollout di Google Lens in Google Foto per tutti i dispositivi Android e iOS.

Come funziona Google Lens

Con Google Lens, puntando la fotocamera dello smartphone in un fiore l'app è in grado di dire quale tipo di fiore è. Oppure, se si è per strada, è possibile inquadrare la parte esterna di un negozio e Google Lens in pochi istanti capirà di quale negozio si tratta, fornendo tutte le informazioni disponibili online per quell'esercizio commerciale inquadrato, comprese eventuali recensioni rilasciate dagli utenti - siete in una città nuova, vi trovate fuori da un ristorante che non conoscete e vi basterà inquadrarlo con il telefono per leggere di piu' su quel ristorante e provare a capire come si mangia leggendo le eventuali recensioni disponibili. 

Google Lens funziona con l'app Google Foto e si integra con le capacità dell'assistente digitale Google Assitant. In Google Foto, Lens consente agli utenti di ricevere dettagli su ciò che viene trovato all'interno di una immagine. Se ad esempio si scatta una foto di un biglietto da visita è possibile salvare il numero di telefono o l'indirizzo nella scheda di un contatto, mentre se viene rilevato un libro è possibile ottenere recensioni e altri dettagli su di esso. Se la foto riguarda un punto di riferimento, un edificio o un dipinto in un museo è possibile ottenere maggiori dettagli su di esso. Un'altra capacità di Google Lens è la possibilità di puntare il telefono sull'adesivo che si puo' trovare sotto il router di casa cosi' il dispositivo si puo' collegare direttamente alla rete wifi, senza dover inserire il codice di sicurezza.

Per usare la tecnologia Lens basta aprire l'app Google Foto aggiornata alla versione piu' recente sul proprio telefono Pixel o Android o iOS (iPhone o iPad), va selezionata una fotografia e va toccato 'Google Lens' - a seconda di cosa viene rilevato nella foto è possibile visualizzarne i dettagli o svolgere operazioni. Nota: se non si trova il pulsante 'Google Lens' allora l'app Google Foto non è ancora aggiornata all'ultima versione oppure il device non è compatibile con la tecnologia.

Se è attiva l'opzione Attività web e app, l'attività Google Lens, inclusa l'immagine, viene salvata nel proprio account Google. E' possibile eliminare le ricerche passate, la cronologia di navigazione e altre attività dal proprio account Google nella pagina "Le mie attività", dove si puo' anche interrompere il salvataggio della maggior parte dei dati.

Potete vedere la presentazione di Google Lens a I/O 2017 con le funzionalità dell'app in azione nel video qui sotto, a partire dal minuto 48. 

Google Lens - Video presentazione a Google IO 2017



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google Lens, ricerca visiva con IA su Android e iOS


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?