Google Assistente su nuovi altoparlanti, lavatrici e altri elettrodomestici

Google Assistente su nuovi altoparlanti, lavatrici e altri elettrodomestici

Google si trova a IFA 2017, e in occasione di questa presenza ha annunciato l'espansione del suo assistente digitale Google Assistant in nuovi dispositivi, un passo avanti per raggiungere l'obiettivo di renderlo disponibile ovunque l'utente ne abbia bisogno.

 

Scritto da , il 31/08/17

Seguici su

 
 

Specifiche Samsung Gear IconX (2018)

Anche Google si trova a IFA 2017, a Berlino in Germania, e in occasione di questa presenza ha annunciato l'espansione del suo assistente digitale Google Assistant in nuovi dispositivi, un passo avanti per raggiungere l'obiettivo di renderlo disponibile ovunque l'utente ne abbia bisogno. A partire dalla fine di questa estate, il servizio vocale di Google arriva su altoparlanti, lavatrici, asciugartici e altri dispositivi connessi. Assistant arriverà sui primi dispositivi ed elettrodomestici "più tardi quest'anno".

"Fin dall'inizio, abbiamo creduto che Google Assistant dovrebbe essere disponibile ovunque tu abbia bisogno di aiuto, ed è per questo che è già su Google Home, i telefoni Android adatti, i telefoni iPhone, Google Allo e Android Wear. Questa settimana, continuiamo a rendere disponibile Google Assistant in nuovi prodotti" ha annunciato Abhi Taneja, Senior Director del programma Google Assistant. "Siamo qui all'IFA in Germania, un'esposizione di prodotti commerciali di elettronica e di elettrodomestici per la casa e durante i prossimi giorni potrai sentire parlare di un certo numero di nuovi prodotti che hanno [Google] Assistente incorporato (per parlare con loro) o che funzionano con l'Assistente (da controllare con Google Assistant)" ha aggiunto Taneja.

Google Assistant è già disponibile sullo speaker Google Home ma presto sarà disponibile anche in alcuni altri nuovi altoparlanti, tra cui Zolo Mojo di Anker, TicHome Mini di Mobvoi e GA10 di Panasonic, Sony LF-S50G.

Leggi anche: Google Home, assistente da salotto intelligente

Con l'Assistente di Google sugli altoparlanti, gli utenti possono fare domande come "Ok Google, quanto lontana è la luna?", tenersi aggiornati con i prossimi appuntamenti sul Calendario ("Ok Google, raccontami la mia giornata"), controllare la propria smart home ("Ok Google, spegni le luci del soggiorno") e altro ancora. E' anche possibile dire all'altoparlante di riprodurre la stessa musica su piu' altoparlanti connessi in casa e presenti in varie stanze (funzione di audio multi-room). Inoltre, Google Assistant supporta il multi-account e, grazie al riconoscimento della voce, sa se chi sta ascoltando è una persona o un'altra.

"Poiché è l'Assistente di Google, ci si può aspettare un grande riconoscimento vocale, l'elaborazione della lingua naturale e la capacità di chiedere domande contestuali "difficili" come 'Dov'è la Torre Eiffel?' seguita da 'Quanto è alta?'" ha dichiarato Taneja.

Grande o piccolo, rotondo o quadrato, o di quale marchio, non importa quale altoparlante intelligente si desidera acquistare per la propria casa, in quanto Google Assistant funziona allo stesso modo - alcune funzionalità potrebbero essere limitate solo per la configurazione hardware del singolo prodotto.

Dopo Google Home, nuovi altoparlanti con Assistant incorporato usciranno nel corso dei prossimi mesi sul mercato, con la maggior parte prevista disponibile negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Canada, Germania e Francia.

Ricordiamo che Google Assistant parlerà entro fine anno anche l'italiano.

Oltre che sugli altoparlanti, Google Assistant arriva anche sugli elettrodomestici connessi. Basterà pronunciare la frase "Ok Google, lavi i miei vestiti" per impartire il comando alla lavatrice di iniziare la sessione di lavaggio dei vestiti.

Entro la fine di quest'anno, grazie ai nuovi prodotti da produttori come LG, sarà possibile controllare gli elettrodomestici connessi in casa tramite i comando vocali di Assistant - tra cui lavatrici, asciugartici, aspirapolvere e altri ancora - direttamente dallo smartphone, Android o iPhone. Per pulire casa, si potrà dire "Ok Google, avvia l'aspirapolvere" mentre per sapere se i jeans preferiti sono puliti si potrà dire "Ok Google, sono puliti i miei vestiti?".

Google Assistant è stato scelto già da oltre 70 produttori di domotica, tra cui Honeywell, Netatmo, TP-Link e Wemo, e futuri prodotti hardware da questi marchi si potranno comandare usando solo la propria voce. Sia che si tratti di abbassare le luci al 20%, impostare l'irrigatore o accendere il fuoco per cucinare una pasta, sarà possibile iniziare solo pronunciando le parole "Ok Google....".

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google Assistente su nuovi altoparlanti, lavatrici e altri elettrodomestici


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?