Recensione Google Pixel 3, fotocamera e prestazioni al top

Recensione Google Pixel 3, fotocamera e prestazioni al top

Google rinnova la gamma Pixel con due nuovi modelli, oggi proveremo Pixel 3 ovvero il dispositivo più compatto e senza notch che non ha però nulla da invidiare al fratello maggiore in fattore di hardware.

 

Scritto da , il 12/12/18

Seguici su

 
 

Proviamo oggi il nuovo Google Pixel 3, il modello più “economico” e compatto della famiglia che arriva sul mercato Italiano tramite il Google Play Store, scopriamolo insieme nel nostro test.

All’interno della confezione di vendita troviamo: il nostro Smartphone, alimentatore da parete con ricarica rapida, cavo USB Type C, adattatore da Type C a jack da 3,5 millimetri, auricolari Type C, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim ed adattatore da Type C a USB standard.

Esteticamente segue le linee di Pixel 2 e Pixel 3 XL, le cornici sono ottimizzate ma non in maniera esagerata, ottimi i materiali che comprendono vetro e metallo e molto interessante la verniciatura posteriore per tra quarti opaca e per il resto lucida, nessuno scricchiolio o difetto di assemblaggio.

 
Google Pixel 3
Google Pixel 3
 

Il display è da 5,5 pollici con formato 18:9 e risoluzione di 2160 x 1080 pixel che diventano 443 pixel per pollice, si tratta di un pannello davvero piacevole per colori, dettaglio e luminosità, parliamo di uno schermo vivido, perfettamente visibile al sole ma anche naturale, il vetro è un Gorilla Glass 5 sia davanti che sul retro.

Parliamo di un device con maneggevolezza al top e con anche la certificazione HDR, non manca la resistenza all’acqua fornita grazie alla certificazione IP68.

Internamente troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 845 Octa Core da 2,5 Ghz con GPU Adreno 630, 4 GB di memoria RAM e 64 oppure 128 GB di memoria non espandibile, prestazioni al top sia nell’utilizzo di tutti i giorni e sia con giochi molto pesanti che girano sempre al massimo dettaglio senza rallentamenti e senza scaldare la scocca, al top sotto questo punto di vista.

Leggi anche:
 
Google Pixel 3
Google Pixel 3
 

A convincere è anche il reparto audio sia dalle cuffie che dal doppio speaker anteriore, soluzione molto coinvolgente, potente ed anche con un piacevole accenno di bassi.

La batteria, integrata e non rimovibile, ha ricarica rapida e ricarica senza fili, parliamo di un’elemento da “soli” 2915 mAh che grazie all’ottimizzazione di Hardware e Software permettono di arrivare a sera senza alcun tipo di problema superando le 6 ore di display attivo con utilizzo intenso, non è impossibile fare anche di più.

Parlando di connettività troviamo LTE Gigabit con una ricezione generale ottima, Wi-Fi Dual Band, Bluetooth 5.0 ed NFC sfruttabile anche per i pagamenti.
Leggi anche:
 
Google Pixel 3
Google Pixel 3
 

Il comparto fotografico prevede sul fronte un doppio sensore da 8 megapixel, il primo f/1.8 standard ed il secondo f/2.2 grandangolare, nel complesso troviamo una qualità molto buona, un fotocamera grandangolare molto utile ma anche diverse opzioni come l’effetto ritratto.

Sul retro il sensore è singolo da 12,2 megapixel f/1.8 con tecnologia Dual Pixel, PDAF e stabilizzatore ottico, parliamo probabilmente di una delle migliori soluzioni sul mercato in quanto nonostante abbiamo un solo sensore riusciamo ad ottenere scatti di qualità in ogni situazione, sia quando c’è molta luce, sia quando la luce cala grazie alla nuova modalità notte, sia nell’effetto ritratto che nelle foto con Zoom, davvero versatile e sempre soddisfacente.

Curiosi di vedere come scatta le foto? Potete visionare l’intera galleria di foto scattata con il prodotto a risoluzione originale al seguente indirizzo mentre nella recensione video a fine articolo trovate il filmato di test.

 
Google Pixel 3
Google Pixel 3
 

Il software è da subito Android 9 Pie con patch di sicurezza di Dicembre, sono arrivati diversi fix nei nostri giorni di test a conferma che essendo un prodotto realizzato da Google questo è l’elemento base del prodotto.

Parliamo di un OS stabile, veloce, piacevole nel design ma anche personalizzato con always on display ed assistente di Google richiamabile semplicemente stringendo i bordi del device.

Tutto gira fluido, è semplice da utilizzare e non riporta mai un crash, promosso a pieni voti sotto questo aspetto dato che c’è tutto quel che serve senza strafare.

 
Google Pixel 3
Google Pixel 3
 

Nota dolente? Due in realtà, il prezzo di 899 euro per la versione “base” e 999 euro per la 128 GB ma anche la sua commercializzazione solo nello store che non permette di trovare uno street-price vantaggioso, ha comunque tutte le carte in regola per essere il top di gamma ideale.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Google Pixel 3, Android Stock con fotocamera al Top!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Google Pixel 3, fotocamera e prestazioni al top


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?