Google acquisisce North per la sua visione di un futuro in cui tutto e' connesso

Google acquisisce North per la sua visione di un futuro in cui tutto e' connesso

La tecnologia di North aiuterà Google per guidare un futuro in cui tutto è disponibile intorno agli utenti, con i dispositivi che lavorano insieme e la tecnologia lavora nascosta in background.

 

Scritto da , il 02/07/20

 

Seguici su

 
 

Google ha annunciato di avere acquisito North, una azienda che si occupava dello sviluppo di interfacce intelligenti per computer e occhiali intelligenti.

Stando a quanto comunicato da Rick Osterloh, Senior Vice President dei Devices & Services di Google, la North ha costruito una solida base tecnologica e Google non vede l'ora che entri a far parte dell'azienda di Mountain View per alimentare gli sforzi di BigG nello "costruire dispositivi e servizi utili" alle persone.

In particolare, la tecnologia della North verrà utilizzata da Google per continuare lo sviluppo di ciò che chiama 'calcolo ambientale': "Da 10 link blu su un PC, a Maps sul cellulare, a Google Nest Hub che condivide una ricetta in cucina, Google ha sempre cercato di essere utile alle persone nella loro vita quotidiana. Stiamo lavorando per un futuro in cui tutto è disponibile intorno a te, in cui tutti i tuoi dispositivi lavorano insieme e la tecnologia lavora dietro le quinte. Noi chiamiamo questo 'calcolo ambientale'" ha detto Osterloh.

"Siamo lieti di annunciare oggi che North è stata acquisita da Google. Abbiamo fondato North (allora Thalmic Labs) nel 2012 con una visione ottimistica per il futuro in cui la tecnologia diventa una parte invisibile e utile della nostra esperienza quotidiana. La tecnologia si fonde perfettamente con il tuo mondo: immediatamente accessibile quando lo desideri, ma nascosta quando non la usi" hanno commentato i fondatori di North (Stephen Lake, Matthew Bailey, Aaron Grant), secondo cui era diventato chiaro da qualche tempo che l'allineamento con Google "avrebbe fatto avanzare significativamente la visione sul futuro condivisa tra le due aziende".

All'inizio, l'attenzione di North era rivolta a nuove forme di interazione con Myo, un dispositivo di input basato sui gesti che associava direttamente gli impulsi neuromuscolari ai segnali che i computer potevano comprendere. Poi, l'attenzione si è spostata su Focals, un paio di occhiali intelligenti per tutti i giorni con proiezione retinica diretta e compatibilità con le prescrizioni mediche. Era in lavorazione la versione 2.0 degli occhiali Focals, ma dopo l'acquisizione dell'azienda da parte di Google questo progetto è stato terminato.

Il team d North si unirà al team di Google con sede a Kitchener-Waterloo, in Canada, la città natale di North e un'area con molti talenti dell'alta tecnologia.

"Siamo entusiasti di accogliere i nostri nuovi colleghi e impegnati nella crescente comunità tecnologica globale di Kitchener-Waterloo" ha commentato Osterloh.

"Questa acquisizione è perfetta per North e, soprattutto, stiamo qui a Kitchener-Waterloo. Siamo orgogliosi di aver sviluppato la nostra azienda nella regione di Kitchener-Waterloo e siamo grati per l'enorme supporto che abbiamo ricevuto dalla community. Non vediamo l'ora di rimanere nella regione con Google" hanno aggiunto i fondatori di North.

recensione degli occhiali Focals by North



Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria