Il Duomo di Milano si vede da nuovi punti di vista su Google Arte e Cultura

Il Duomo di Milano si vede da nuovi punti di vista su Google Arte e Cultura

Google ha digitalizzato il Duomo di Milano, che si può ora scoprire e approfondire comodamente online tramite storia, racconti, immagini, tour virtuali e persino quiz: tutto gratis.

 

Scritto da il 20/05/22 | Pubblicato in Google | | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

C'è un nuovo modo per conoscere, esplorare e approfondire il Duomo di Milano, la terza chiesa più grande al mondo: è online su Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online. Il punto di riferimento spirituale e architettonico che si trova nel cuore di Milano da 635 anni è infatti protagonista di "Milan Cathedral: Remixed", ambizioso progetto di digitalizzazione che ha portato alla cattura in altissima risoluzione di oltre 50 vetrate, portando Google Art Camera all’altezza di 30 metri e permettendo di rivelare i dettagli di oltre 2.000 antelli delle vetrate, finora sostanzialmente invisibili ad occhio nudo. Grazie alle tecnologie di Street View è stato anche ripreso in 360 gradi ogni angolo della Cattedrale, dalla vetta più alta che tutti conoscono, la Madonnina, fino alla Cripta, un luogo di raccoglimento e contemplazione, passando per  l'Altare Maggiore, il Transetto Sud e la Navata Centrale. 

Dalla cappella palatina del XIV secolo San Gottardo in Corte ai pavimenti in marmo a decorazione floreale, dalla Navata Centrale impatto con la solennità alle terrazze per una vista più suggestiva di Milano, passando per l'Altare Maggiore nel cuore della Cattedrale. E a chi piace ascoltare la storia, è anche possibile fare un audio tour speciale con il Duomo raccontato attraverso le parole dei grandi scrittori. Spazio anche ai giochi: all'interno della esperienza "Milan Cathedral: Remixed" è possibile partecipare ad un quiz interattivo per scoprire quando si conosce del Duomo, e divertirsi a colorare il Rosone Centrale per creare la propria versione di questa vetrata, ricostruire i tasselli delle vetrate e provare a mettere insieme i pezzi di un puzzle fotografico. E' possibile anche dare uno sguardo agli ultimi lavori di ristrutturzione delle vetrate del Duomo, tra cui di quella più antica risalente al 1400.

Insomma, c'è tanto di cui scoprire: è possibile iniziare il tour virtuale "Milan Cathedral: Remixed" gratis via web all'indirizzo g.co/milancathedral o tramite l'app di Google Arts & Culture disponibile per Android e iOS. 

Leggi anche:
Leggi anche:

Milan Cathedral Remixed