Google dedica doodle a Francesca Sanna Sulis, stilista italiana nata 306 anni fa

Google dedica doodle a Francesca Sanna Sulis, stilista italiana nata 306 anni fa

Francesca Sanna Sulis ha sfidato gli stereotipi di genere nel 18esimo secolo costruendo un business di grande successo: usava la seta di gelso per disegnare abiti per donne importanti in tutta Europa.

 

Scritto da il 11/06/22 | Pubblicato in Google doodle | doodle | doodle Google | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Google dedica il suo doodle oggi, sabato 11 giugno 2022, al 306° anniversario della nascita di Francesca Sanna Sulis, una stilista italiana che ha sfidato gli stereotipi di genere nel 18° secolo costruendo un business di grande successo: ha usato la seta di gelso per disegnare abiti per donne importanti in tutta Europa.

Sulis è nata in questo giorno - 11 giugno - nel 1716 nella Sardegna meridionale, un'isola nel Mar Mediterraneo. Cresciuta nelle fattorie di famiglia, ha imparato a gestire un'impresa. All'età di 19 anni, ha sposato suo marito con il quale si è trasferita poi nella tenuta di famiglia in una fattoria di gelsi che coltivava bachi da seta. Ben presto, Sulis ha supervisionato l'intera catena di produzione della seta: dall'assicurarsi che i vermi avessero abbastanza foglie di gelso da mangiare, all'estrazione di fili di seta dai bozzoli. Quando Sulis ha rilevato l'attività, ha investito in telai moderni e ha trasformato la tenuta in un avanzato sito di produzione della seta.

Sulis non era a conoscenza del fatto che la sua attività avrebbe rivoluzionato l'intero settore della moda.
In quell'epoca, la società si aspettava che le donne nobili indossassero abiti tradizionali rigidi e pesanti. Se le donne si rifiutavano di indossare abiti così scomodi, rischiavano di essere emarginate dalla società. Rifiutando di far soffrire le donne con abiti dolorosi, Sulis ha sfidato le tendenze della moda oppressive disegnando abiti di seta di gelso che eleganti e al contempo anche comodi. I modelli dei suoi abiti divennero così popolari che le principesse di Casa Savoia, l'ultima famiglia reale d'Italia, e Caterina la Grande divennero sue clienti.

Quando non impegnata nel disegnare abiti per i reali, Sulis dedicava il suo tempo libero a responsabilizzare le donne nella sua comunità. Tra i vari suoi impegni, dedicato dirigeva una scuola professionale che insegnava a centinaia di donne le arti della filatura, della tessitura, della sartoria e della botanica. Dopo aver completato i corsi, le donne hanno ricevuto un telaio gratuito e l'indipendenza finanziaria.

Oggi, è possibile trovare gli abiti storici di Sulis in mostra al Museo Donna Francesca Sanna Sulis di Muravera e al Museo Statale dell'Ermitage di San Pietroburgo, dove c'è un ritratto di Caterina la Grande che indossa uno degli abiti della stilista.

Il doodle che Google dedica oggi ai 306 anni trascorsi dalla nascita di Francesca Sanna Sulis è visibile solo su google.it, non in altri paesi, e mostra una rappresentazione animata della stilista italiana mentre tiene tra le mani un abito fatto di seta di gelso ed è circondata da piante di gelso con dei bachi da seta. 

fonte informazioni: descrizione di Google del suo doodle.

Leggi anche:
Leggi anche: