Google sposta in Tasks i promemoria creati tramite Assistente e Calendar

Google sposta in Tasks i promemoria creati tramite Assistente e Calendar

Prossimamente, sarà possibile visualizzare e gestire tutti i promemoria di cose da fare tramite Google Task, indipendentemente dal servizio di Big G dove sono stati creati (anche Assistente o Calendar).

 

Scritto da il 21/09/22 | Pubblicato in Google Tasks | Assistente Google | Google Calendar | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Google ha annunciato che presto semplificherà l'utilizzo di strumenti quali Assistente Google, Calendario e Tasks per tenere organizzati i promemoria delle cose da fare tramite una unica app: Tasks.

"Presto semplificheremo le nostre soluzioni di gestione delle attività migrando Assistant e Calendar Reminders in Google Tasks." ha annunciato Ilya Brown, Vicepresidente della Gestione prodotti di Google, in un post sul blog The Keyword dell'azienda di Mountain View. "avrai un modo semplice per visualizzare e gestire tutte le tue cose da fare in un unico posto tramite Google Task, indipendentemente dal fatto che tu le crei utilizzando l'assistente o il calendario."

Di fatto, cosa sta per cambiare per gli utenti abituati ad utilizzare l'Assistente Google, Google Calendar e Google Tasks per organizzare le proprie attività quotidiane e non dimenticarsi le cose da fare? In un primo momento, sarà possibile chiedere all'Assistente di ricordarci di fare una cosa in un determinato giorno in un determinato orario per salvare questo appuntamento non solo nella lista delle attività di cose da fare dell'Assistente ma anche su Calendar, poichè in questo servizio inizieranno ad essere sincronizzate le attività che si chiederà di salvare all'Assistente. In un secondo momento, i promemoria di queste attività verranno aggiunti anche in Tasks, il servizio di 'promemoria' di Google che consente di gestire elenchi di attività di 'cose da fare' create dalla stessa app oltre che da Gmail, Calendar, Chat, Drive e Google Workspace (Documenti, Fogli, Presentazioni) con sincronizzazione automatica su tutti i propri dispositivi.

Prossimamente, quando si utilizzerà l'Assistente Google o Calendar per creare un promemoria, si vedrà sul proprio smartphone o sul computer una notifica che chiederà di provare la nuova esperienza integrata in Tasks e di spostare qui tutti i promemoria così da poterli gestire in un unico posto, indipendentemente da dove creati (Assistente, Gmail, Calendar, Chat, Workspace e così via). Per esempio, prossimamente dicendo qualcosa come "Ok Google, ricordami di portare Paolo a calcio ogni lunedì alle 16:00" sul proprio smartphone o smart speaker domestico sarà possibile aggiungere questo promemoria nell'elenco delle attività dell'Assistente Google così come su Calendar e Tasks.

Dopo aver registrato una attività in Tasks, è possibile tenerne traccia e spuntare quelle completate per archiviarle così come è possibile classificarle per differenziare quelle più importanti da quelle secondarie. Specificando una data o un'ora nell'attività, si riceverà anche una notifica quando è il momento di completarla, così da non dimenticarla. 

"Spostare i promemoria in Google Tasks è un passo avanti nell'aiutare le persone a portare a termine le cose senza sforzo." ha aggiunto la Brown. 

Aspettando questa integrazione, è possibile già da ora iniziare a conoscere Tasks scaricando sul proprio dispositivo mobile l'app ufficiale dal Play Store.