Recensione LG V30, una grande occasione

Recensione LG V30, una grande occasione

LG V30 arriva sul mercato Italiano con la pretesa di far paura alle principali proposte Top di gamma della concorrenza, ci riuscirà? Scopriamolo insieme nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 30/11/17

Seguici su

 
 

Finalmente è arrivato il momento di provare LG V30, iniziamo così questa recensione perchè l’azienda ha presentato questo prodotto a Settembre durante l’IFA a Berlino ma ancora oggi è praticamente impossibile trovarlo nei negozi mentre, fortunatamente, qualche store online già ha aperto le vendite a prezzi molto più allettanti del listino, ma andiamo con ordine.

Non abbiamo la confezione di vendita ufficiale ma ne conosciamo il contenuto: Smartphone disponibile in Silver oppure Grigio scuro, caricatore da parete rapido, spilla per estrarre il vano Sim, cavo USB Type C e cuffie auricolari B&O PLAY in-ear di ottima qualità con filo in tessuto.

Esteticamente è uno Smartphone che riprende tutte le filosofie viste in passato parlando di prodotti LG ma porta un display ancora più ottimizzato nelle cornici rispetto al G6.

I materiali utilizzati sono vetro Gorilla Glass 5 davanti e dietro mentre la cornice è in metallo, ottima la sensazione tra le mani ed incredibilmente buona la presa grazie alle curve della cover posteriore che si adattano al palmo.

Anche lo schermo ha un vetro leggermente curvato e questo permette di avere un’esperienza con una sola mano che mai ci aspettavamo di trovare da un dispositivo con display così grande, al contrario però questa caratteristica rende difficile per esempio prendere lo Smartphone dalla scrivania.

LG V30 introduce la certificazione IP68 che promette una resistenza a polvere ed acqua fino ad un metro e mezzo di profondità per 30 minuti, presente anche la certificazione MIL-STD-810G che è sinonimo di resistenza elevata in generale.

 
LG V30
LG V30
 

L’hardware è quello di un Top di gamma che non rinuncia a nulla: processore Qualcomm Snapdragon 835 Octa Core da 2,4 Ghz, GPU Adreno 540, 64 o 128 GB (nella versione LG V30+) di memoria interna espandibile via Micro SD fino a 256 GB e 4 GB di RAM.

LG ha spiegato più volte di non aver introdotto una RAM superiore perchè al momento non se ne sente il bisogno e, dopo il nostro mese di test, non possiamo far altro che confermare questa teoria dato che questo V30 si muove egregiamente e senza intoppi praticamente sempre.

La batteria è da “soli” 3300 mAh ma LG, ancora una volta, dimostra che spesso i numeri poco contano se c’è ottimizzazione ed infatti siamo riusciti praticamente sempre a chiudere una giornata intensa di lavoro superando le 5 ore di display attivo, ovviamente questi risultati possono variare in base all’operatore utilizzato, la zona eccetera.

Importante sottolineare che LG V30 introduce la ricarica rapida sia via cavo che senza fili utilizzando l’apposita basetta acquistabile separatamente.

Parlando invece di connettività qui troviamo Wi-Fi Dual Band, NFC, Bluetooth 5.0, GPS veloce e preciso e rete LTE Gigabit, molto buona la ricezione ed in media superiore ad altri Smartphone provati ultimamente sempre di LG.

L’audio è un punto su cui LG ha puntato moltissimo, qui troviamo un Quad DAC Hi-Fi (convertitore di audio da analogico a digitale) integrato da B&O, tecnologia MQA ovvero Master Quality Authenticated e soprattutto jack da 3,5 millimetri.

Dalla capsula altoparlante in chiamata il suono è pulito e forte al punto giusto, con le cuffie in dotazione e dallo speaker è davvero eccezionale e non parlo di volume spacca timpani ma proprio di pulizia generale delle note, si distinguono strumenti che in alcune canzoni nemmeno pensavamo fossero presenti.

L’unica critica sotto questo aspetto la facciamo nella parte di registrazione audio, bene nei memo vocali e nelle chiamate ma male nelle note vocali delle applicazioni di messaggistica, non sappiamo se per colpa delle applicazioni stesse.

Leggi anche:
 
LG V30
LG V30
 

Passiamo ora al lato fotocamere, davanti il sensore è da 5 megapixel con apertura focale 2.2 e grandangolo mentre sul retro c’è ancora una volta una soluzione doppia formata da un primo sensore da 16 megapixel con f/1.6 e stabilizzatore ottico ed un secondo sensore da 13 megapixel f/1.9 grandangolare da 120 gradi con fuoco fisso, presenti anche LED Flash e Laser per la messa a fuoco rapida.

Il sensore anteriore è sufficiente ma non ai livelli di altri prodotti Top di gamma, soprattutto se lo utilizziamo con poca luce o con il grandangolo.

Sul retro invece troviamo due fotocamere davvero ottime, la prima grazie alla sua apertura focale cattura molta luce ed un buon dettaglio mantenendo i colori naturali (merito delle lenti in vetro) mentre la seconda risulta essere meno precisa e dettagliata ma offre un’ampiezza di visione eccellente che permette, in alcuni casi, di catturare immagini incredibili con semplicità.

Anche quando la luce cala LG V30 riesce a scattare foto di qualità, giocando con le impostazioni manuali poi i risultati ottenibili sono davvero piacevoli, al seguente indirizzo la nostra approfondita galleria di test scattata con il prodotto mentre alla fine dell’articolo trovate un filmato di 10 minuti girato interamente in full HD con lo Smartphone senza alcuna modifica software.

 
LG V30
LG V30
 

Il sistema operativo è basato su Android Nougat con LG UIX, Oreo non dovrebbe tardare dato che in alcuni paesi è già in circolo il firmware beta.

L’interfaccia l’abbiamo già vista ed apprezzata, risulta essere semplice, personalizzabile con temi (purtroppo non più con pacchetti d’icone) e permette all’utente per esempio di utilizzare o meno l’app drawer.

I punti dove più abbiamo apprezzato questo launcher sono: gestione della fotocamera che è davvero semplice ma ricca di funzioni mai viste per esempio per i filtri video, audio o lo zoom verso una parte dell’inquadratura oppure ancora ci ha convinto per l’introduzione di notifiche non invasive grazie a dei banner appositi.

Importante dire che LG ha pensato anche a come ottimizzare questo Software per il display 18:9, è presente una funzione che permette di allungare la visione di ogni app in modo da sfruttare tutto lo schermo, prima della conferma comunque appare un avviso che parla di possibili problemi, che non abbiamo riscontrato, è comunque possibile dal menu apposito personalizzare la visione di ogni singola app. 

 
LG V30
LG V30
 

In conclusione LG V30 ha tutto ciò che deve avere, gli manca forse solamente una fotocamera anteriore di livello ma nel complesso ci ha convinto.

In Italia arriva in due versioni: 899 euro per la 64 GB e 949 euro per quella da 128 GB (V30+), troppo? No se consideriamo i listini della concorrenza (purtroppo), si se consideriamo che a due mesi dalla presentazione ancora non si trova nei negozi se non quelli con marchio Tim, l’arrivo della versione No Brand è prevista per Dicembre.

Fortunatamente online il prezzo cala ed anche molto in fretta, LG V30 è apparso anche a meno di 700 euro, un listino che sicuramente lo rende molto più appetibile dato che non ha nulla da invidiare ai Top di gamma della concorrenza, anzi...

Vi lasciamo ora alla nostra recensione completa invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione LG V30, una grande occasione


New York vista da LG V30



Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind