Microsoft compie 40 anni, Bill Gates scrive lettera ai dipendenti

Microsoft compie 40 anni, Bill Gates scrive lettera ai dipendenti

 

Scritto da , il 06/04/15

Seguici su

 
 

Il 4 aprile Microsoft festeggia i suoi 40 anni come società, nata in Albuquerque, da Bill Gates e Paul Allen nel 1975. Allen aveva 22 anni, mentre Gates era un diciannovenne. Due amici con la passione per l'informatica che hanno fondato le basi di quello che sarebbe diventato un colosso hi-tech da oltre 380 miliardi di dollari.

Negli ultimi due anni, Microsoft ha apportato alcune importanti modifiche organizzative e strutturali, soprattutto per cercare di combattere la concorrenza sempre più forte dai colossi Apple e Google. I prodotti principali della società di Redmond sono il sistema operativo per desktop Microsoft Windows e per smartphone Windows Phone, oltre alla suite di produttività personale Microsoft Office. L'azienda di Redmond ha fatto molta strada, con anche alcuni incidenti di percorso - come Windows Vista - e ora si prepara ad un futuro tutto da scrivere.

"Paul Allen ed io avevamo fissato l'obiettivo di un computer su ogni scrivania e in ogni casa. Un'idea audace e in molti hanno pensato che fossimo dei folli a immaginarlo." è quanto si legge nella lettera inviata da Bill Gates ai dipendenti di Microsoft per i 40 anni dalla fondazione della società. "E’ incredibile quanto si sia spinta in avanti l’informatica da allora e noi tutti possiamo essere orgogliosi del ruolo che ha giocato Microsoft in questa rivoluzione».

Oggi "penso più al futuro di Microsoft che al passato" continua Gates, "Sono convinto che l’informatica si evolverà nei prossimi dieci anni più di quanto successo fino a oggi. Viviamo in un mondo multi-piattaforma e stiamo arrivando al punto in cui computer e robot saranno in grado di vedere, muoversi e interagire naturalmente, al punto di sbloccare molte nuove applicazioni e rendere le persone ancora più responsabili".

 
Paul Allen e Bill Gates
Paul Allen e Bill Gates
 

La storia della Microsoft Corporation inizia nel 1975, quando Paul Allen e Bill Gates propongono alla Micro Instrumentation and Telemetry Systems (MITS), società che aveva sviluppato uno dei primi microcomputer, l'Altair 8800, di utilizzare il linguaggio di programmazione BASIC che, secondo Allen e Gates, avrebbe potuto funzionare su quella macchina. Nel 1981 l’Azienda diventa una compagnia privata con Bill Gates in qualità di Presidente, e Paul Allen come Vice Presidente esecutivo. Alla fine del 1990 l’Azienda conta oltre 4mila dipendenti.

Negli Anni '90 viene ufficialmente lanciato Windows NT 3.1, un potente sistema operativo creato per soluzioni di tipo client-server. Nel’95 esce Explorer 2.0 per Windows 95, il primo browser che supporta funzioni multimediali avanzate e capacità di grafica 3D.

Le tattiche e gli accordi commerciali utilizzati da Microsoft per aumentare le proprie quote di mercato sono state spesso state criticate ed anche accusate di illegalità e (più recentemente) di abuso di posizione dominante, illecito.

Nel 2014, dopo 34 anni negli uffici di Redmond, è giunta al termine l'era di Steve Ballmer. Il nuovo capo della società assunto l'anno scorso è Satya Nadella, che è pure 'inciampato' in una polemica sulla disuguaglianza tra sessi quando sembrava suggerire che le donne che lavorano nel campo della tecnologia non dovrebbero chiedere aumenti, ma dovrebbero invece avere fiducia che il sistema si prenderà cura di loro.

Microsoft è presente in Italia dal giugno 1984, con tre sedi principali (Roma, Milano e Torino). L'azienda è composta da circa 860 dipendenti con una media di età di circa 35 anni e collabora con 25.000 aziende partner.

Dal 1975 Microsoft è cresciuta arrivando ad occuparsi anche dello sviluppo software (IDE e compilatori), DBMS, periferiche di input (tastiere e mouse), console di gioco (Xbox, Xbox 360 e Xbox One), periferiche di gioco (joystick e cloche per il pilotaggio di velivoli, volanti e altro), smartphone Lumia, Tablet Surface, nonché videogiochi, sviluppati sotto il marchio Microsoft Games Studios, e il dispositivo Microsoft PixelSense.

Leggi anche:
 
Microsoft Windows 10
Microsoft Windows 10
 

La società ha obiettivi alti per il suo nuovo sistema operativo, Windows 10, la sua prima grande occasione per andare oltre i passi falsi fatti con Windows 8. Microsoft sta ultimando in queste settimane il suo nuovo Windows 10, che uscirà entro questa estate. Originariamente col nome in codice Threshold, il nuovo sistema operativo elimina essenzialmente lo stile "Metro" dell'interfaccia utente fatta a piastrelle che Microsoft ha cercato di far piacere agli utenti di Windows 8 in tutta la sua intera linea di dispositivi, dai desktop ai tablet Surface, compresi i telefoni. Si tratta di un salto così importante, ha detto il VP esecutivo di Microsoft Terry Myerson, che la società ha insistito per saltare Windows 9 e passare direttamente a Windows 10. L'aggiornamento a Windows 10 sarà gratuito indipendentemente dal fatto che si sta usando Windows 8.1, Windows 8, o anche Windows 7. Uno dei punti forti di Windows 10 annunciati da Microsoft è il Progetto Spartan, la prossima generazione di browser Web del gigante del software che andrà col tempo a sostituire Internet Explorer. 

Il futuro di Microsoft è fatto di ologrammi grazie a HoloLens, "il primo computer olografico libero, senza la necessità di cavi, telefoni o connessione a un PC". E' stato annunciato nel 2015 ed è un dispositivo che presenta lenti olografiche trasparenti ad alta definizione e suono ambientale così che si possa vedere e ascoltare gli ologrammi nello spazio reale. Le lenti olografiche di HoloLens sovrappongono "ologrammi" sul mondo reale intorno a chi le indossa, unendo il mondo fisico a quello digitale.

Leggi anche:
 
Microsoft HoloLens
Microsoft HoloLens
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Microsoft compie 40 anni, Bill Gates scrive lettera ai dipendenti


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?