Windows 10 puo' disattivare giochi pirata e hardware illegale

Windows 10 puo' disattivare giochi pirata e hardware illegale

Microsoft può legalmente impedire agli utenti di giocare ai giochi contraffatti su PC Windows 10. Lo definisce un termine dell'accordo che l'utente accetta quando installa Windows 10.

 

Scritto da , il 18/08/15

Seguici su

 
 

Microsoft avrà molto controllo sul suo nuovo sistema operativo Windows 10, dal momento che la società può legalmente impedire agli utenti di giocare ai giochi contraffatti su PC Windows 10.

Secondo il termine dell'accordo contenuto nel paragrafo 7.b che è necessario accettare prima di installare il sistema operativo, Microsoft ha la facoltà di "controllare automaticamente la versione del software e aggiornamenti di software scaricati o modifiche di configurazione, compresi quelli che impediscono di accedere ai servizi, giochi contraffatti, o utilizzando le periferiche hardware non autorizzate."

Al momento non sono giunte segnalazioni di utenti che si sono lamentati che un loro gioco contraffatto o periferica hardware non autorizzata hanno smesso di funzionare con l'installazione di Windows 10.

Sul web c'è chi critica il termine dell'accordo che sopra vi abbiamo riportato, dal momento che qualcuno ritiene che a Microsoft non deve importare se i suoi utenti installano dei giochi o software piratati sul loro computer dopo aver pagato per Windows 10. Altri sostengono invece Microsoft, che sembra aver preso una posizione più forte contro l'illegalità.

L'accordo riguarda i servizi di Windows 10, Windows Phone, Xbox 360 e Xbox One. Pubblicato il 4 giugno 2015, l'accordo è entrato in vigore il 1 agosto.

Resta da chiedersi cosa intenda Microsoft con la frase "hardware non autorizzato".


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Windows 10 puo' disattivare giochi pirata e hardware illegale


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?