Microsoft vende marchio Nokia riducendo la divisione smartphone

Microsoft vende marchio Nokia riducendo la divisione smartphone

 

Scritto da , il 25/05/16

Seguici su

 
 

E' ufficiale: Microsoft ha firmato un accordo con una filiale di Foxconn per vendere quello che era il vecchio business dei telefoni di Nokia, per 350 milioni di dollari. Gli acquirenti sono FIH mobile, una filiale del produttore cinese Foxconn, e una nuova società con sede in Finlandia chiamata HMD Global. Foxconn è l'azienda che produce componenti di elettronica di consumo per aziende importanti come Apple, Microsoft, Hewlett-Packard, Dell e Sony. L'accordo prevede la possibilità di trasferimento di 4.500 dipendenti responsabili della produzione dei dispositivi alla controllata di Foxconn, a cui Microsoft cede anche il diritto di utilizzare il marchio Nokia, il software, servizi, contratti con i clienti e altre tecnologie - sostanzialmente tutti i beni che possedeva del business dei telefoni. Come parte dell'accordo, Microsoft va anche a consegnare un impianto di produzione a Hanoi, in Vietnam.

La notizia è ufficiale, confermata da un comunicato stampa di Microsoft, e segue le indiscrezioni dei giorni scorsi da fonti cinesi secondo cui, dopo aver venduto solo 15 milioni di telefoni Lumia nel corso del primo trimestre del 2016, Microsoft aveva in programma di chiudere la divisione che si occupava dello sviluppo di telefoni, Microsoft Mobile, sostanzialmente quella che ha acquistato nel 2014 da Nokia. Come parte dell'accordo di acquisizione, condizioni hanno previsto che lo sviluppatore di Windows ricevesse i pieni diritti per il marchio Nokia per gli smartphone fino al 2024. Proprio per questo motivo, Microsoft nel ridurre il proprio business dei telefoni ha deciso di concedere in licenza l'utilizzo del marchio Nokia alla controllata di Foxconn.

HMD farà telefoni con il marchio Nokia alimentati dal software Android di Google: il piano è di "unire una delle marche di cellulari iconiche nel mondo con il principale sistema operativo mobile e comunità di sviluppo di app" ha spiegato la nuova società con sede in finlandia in un comunicato.

HMD ha i diritti esclusivi per 10 anni per vendere telefoni e tablet a marchio Nokia. Il CEO di HMD è Arto Nummela, un ex dirigente di Nokia che ha condotto il business mobile di Microsoft in Asia, Medio Oriente e Africa. "L'attenzione sarà completamente focalizzata sulla creazione di una gamma unificata di telefoni cellulari e tablet a marchio Nokia, che sappiamo apprezzeranno i consumatori," Nummela ha detto in un comunicato. "Il branding è diventato un elemento di differenziazione fondamentale nei telefoni cellulari, che è il motivo per cui il nostro modello di business è centrato sul patrimonio unico del marchio Nokia."

Microsoft non chiude ma riduce la divisione smartphone. Se Microsoft ha investito tanti soldi solo due anni fa per competere meglio nel business degli smartphone producendone in proprio, la notizia di oggi che questo stesso business è stato rivenduto è triste. Anche avendo venduto il marchio Nokia, Microsoft sostiene che continuerà a supportare Windows 10 Mobile e dispositivi come il Lumia 950, Lumia 650 e Lumia 950 XL , e non  uscirà dal mercato degli smartphone, solo ridurrà il numero dei dispositivi che farà (che avranno marchio Microsoft, non Nokia). Ci possiamo dunque dimenticare dell'atteso telefono Surface Phone tanto discusso, che avrebbe dovuto essere il primo telefono con piattaforma Windows ad essere realizzato interamente da Microsoft? Non è detto. Tuttavia, come in piu' occasioni c'è stato modo di ricordare, Microsoft fa più soldi dando in licenza i suoi brevetti rispetto a quanto guadagna con la vendita di telefoni Windows.

La decisione di ridurre il business Microsoft Mobile arriva presumibilmente a causa dei scarsi risultati inaspettati nel primo trimestre del 2016, quando Microsoft è riuscita a vendere a soli 15 milioni di cellulari in tutto il mondo.

Non ci dovrebbero essere ripercussioni sullo sviluppo di Windows 10 Mobile e la relativa fornitura del software ai produttori partner - come Acer, Alcatel, HP, Trinità e VAIO - almeno secondo la e-mail inviata a diversi dirigenti di società e partner dal vice presidente esecutivo di Windows and Devices Terry Myerson di Microsoft nelle scorse settimane, in cui ha messo in chiaro che la società resta impegnata sullo sviluppo della piattaforma.

 
Nokia - Connecting People
Nokia - Connecting People
 
Leggi anche: Microsoft conferma supporto a Windows 10 Mobile per molti anni
Leggi anche:

Microsoft quando ha comprato il business dei telefoni di Nokia ha messo in pausa lo sviluppo del software di lineup come Asha, Serie 40 e altri telefoni con Nokia Symbian, puntando sullo sviluppo di telefoni con Windows Phone e non aggiungendo nuove funzionalità o aggiornamenti ai dispositivi prima lanciati da Nokia. Microsoft ha deciso di puntare esclusivamente su Windows Phone, una mossa per tentare di crescere in un mercato dove dominano Android e iOS, e probabilmente non c'è molto altro spazio per alternative. Microsoft ha venduto solo 2,3 milioni di dispositivi Lumia nell'ultimo trimestre, un forte calo del 73 per cento rispetto alle 8,6 milioni unità di Lumia vendute nello stesso periodo del 2015.

Microsoft ha spostato la sua strategia mobile quasi un anno fa per concentrarsi sui dispositivi a basso costo e telefoni aziendali. Il capo di Windows, Terry Myerson, in precedenza ha ammesso che Windows Phone non sarà al centro dell'attenzione della società quest'anno, dichiarando a The Verge che Microsoft è "pienamente impegnata" per lo sviluppo di Windows per i dispositivi mobili, ma senza fretta.

Microsoft interrompe quindi l'attività di Microsoft Mobile, il team dietro i cellulari Lumia. Chiudendo questa divisione, ci saranno inevitabili licenziamenti di personale. Microsoft nel comunicato ha riportato che viene data la possibilità a suoi 4.500 dipendenti responsabili della produzione dei dispositivi di andare a lavorare sotto la Foxconn, ma gli altri dovrebbero essere licenziati, a meno che non vengano spostati nel team di sviluppo di prodotti Surface. Da quando Microsoft ha rilevato la divisione cellulare di Nokia e la ha trasformata in Microsoft Mobile nel 2014, 18.000 dipendenti avevano gia' perso il posto di lavoro.

Quindi, cosa dovrebbe cambiare per i consumatori? Verranno fatti telefoni e tablet a marchio Nokia con sistema operativo Android, secondo i piani di HMD Global. Riguardo la piattaforma Windows Phone/Windows 10 Mobile, questa sarà ancora supportata da Microsoft, e potrà essere utilizzata dai produttori (Acer, htc, Samsung, ecc.) che sceglieranno di realizzare nuovi smartphone basati sulla piattaforma.

Riguardo il vociferato Surface Phone, c'è la speranza che il team di Surface - che principalmente si occupa dello sviluppo di tablet - continuerà a lavorare sul telefono Surface, ma a questo punto è difficile da dire se esisterà o meno. In realtà non è una possibilità da escludere a priori, dal momento che Microsoft anche nel caso in cui venderà la licenza del marchio Nokia alla Foxconn, potrà sempre fare un suo telefono sotto il marchio Surface.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Microsoft vende marchio Nokia riducendo la divisione smartphone


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?