Microsoft estende partnership con OpenAI

Microsoft estende partnership con OpenAI

Azure sarà il provider cloud esclusivo di OpenAI, andando ad alimentare tutti i carichi di lavoro OpenAI tra ricerca, prodotti e servizi API.

 

Scritto da il 24/01/23 | Pubblicato in Microsoft | OpenAI | intelligenza artificiale | Archivio 2023

Seguici su

 
 

Microsoft ha annunciato di avere rinnovato la propria partnership a lungo termine con OpenAI attraverso un investimento pluriennale e multimiliardario per accelerare le scoperte nel ramo dell'Intelligenza Artificiale (IA) e garantire che questi vantaggi siano "ampiamente condivisi con il mondo". Questo accordo segue i precedenti investimenti dell'azienda di Redmond in OpenAI nel 2019 e nel 2021.

Come parte del nuovo accordo, Microsoft intende aumentare i propri investimenti nello sviluppo e nell'implementazione di sistemi di supercalcolo specializzati per accelerare la ricerca indipendente sull'IA di OpenAI, e continuare a sviluppare l'infrastruttura IA di Azure - la piattaforma cloud di Microsoft che offre servizi di cloud computing - per aiutare i clienti a creare e distribuire le loro applicazioni basate su IA su scala globale. Microsoft si è inoltre impegnata a creare nuove esperienze basate sull'intelligenza artificiale, sia distribuendo modelli di OpenAI nei propri prodotti consumer e aziendali, sia introducendo nuove categorie di esperienze digitali basate sulla tecnologia di OpenAI. Ciò include il servizio Azure OpenAI di Microsoft , che consente agli sviluppatori di creare applicazioni basate su IA attraverso l'accesso diretto ai modelli OpenAI supportati dalle funzionalità di livello aziendale di Azure e dall'infrastruttura e dagli strumenti ottimizzati per l'intelligenza artificiale.

"Abbiamo formato la nostra partnership con OpenAI attorno all'ambizione condivisa di far progredire responsabilmente la ricerca IA all'avanguardia e di democratizzare l'IA come nuova piattaforma tecnologica", ha affermato Satya Nadella, Presidente e CEO di Microsoft. "In questa fase successiva della nostra partnership, gli sviluppatori e le organizzazioni di tutti i settori avranno accesso alla migliore infrastruttura, modelli e toolchain di intelligenza artificiale con Azure per creare ed eseguire le loro applicazioni".

"Gli ultimi tre anni della nostra partnership sono stati fantastici", ha affermato Sam Altman, CEO di OpenAI. "Microsoft condivide i nostri valori e siamo entusiasti di continuare la nostra ricerca indipendente e lavorare per creare un'intelligenza artificiale avanzata a vantaggio di tutti".

Dal 2016, Microsoft si è impegnata a trasformare Azure in un supercomputer di intelligenza artificiale per il mondo, servendo come base della visione dell'azienda per democratizzare l'IA come piattaforma. Azure sarà il provider cloud esclusivo di OpenAI, andando ad alimentare tutti i carichi di lavoro OpenAI tra ricerca, prodotti e servizi API. Negli ultimi anni, OpenAI ha utilizzato questa infrastruttura per sviluppare prodotti come DALL·E 2 - un sistema di intelligenza artificiale in grado di creare immagini e arte realistiche partendo da una descrizione in linguaggio naturale - e ChatGPT - un chatbot progettato per interagire in modo naturale con una persona umana.

"Queste innovazioni hanno catturato l'immaginazione e introdotto l'intelligenza artificiale su larga scala come una potente piattaforma tecnologica generica che riteniamo creerà un impatto trasformativo alla grandezza del personal computer, di Internet, dei dispositivi mobili e del cloud" ha spiegato Microsoft in una nota ufficiale. "Alla base di tutti i nostri sforzi c'è l'impegno condiviso di Microsoft e OpenAI per la creazione di sistemi e prodotti di intelligenza artificiale affidabili e sicuri.".