Motorola Moto E 2015: Root, sblocco Bootloader, installazione TWRP e custom Kernel

Motorola Moto E 2015: Root, sblocco Bootloader, installazione TWRP e custom Kernel

Scopriamo passo per passo tutti i passaggi necessari per cominciare a usare 'veramente' Motorola Moto E 2015 (versione LTE). Vedremo come sbloccare il bootloader, come fare il root del telefono, come installare la recovery TWRP, come applicare un kernel modificato e infine non bastera' far altro che scegliere una ROM personalizzata.

 

Scritto da , il 02/05/15

Seguici su

 
 

Partiamo subito con un paio di accorgimenti: la procedura è stata testata per la versione LTE di Motorola Moto E 2015. Inoltre prima di completare l'operazione è necessario avere lo smartphone carico almeno al 70% ed è consigliabile fare un backup dei dati, considerato che sarà necessario, come scopriremo, fare tabula rasa della memoria del telefono.

CHE COSA FAREMO
Quello che si farà in sintesi consiste nello sbloccare il bootloader, fare il root del telefono, installare TWRP, applicare un kernel apposito e infine installare la ROM personalizzata che sistema la fotocamera (che altrimenti ha dei problemi in seguito al root).

SBLOCCO DEL BOOTLOADER
Dopo aver scaricato sul computer l'Android SDK o il (consigliato) Minimal ADB and Fastboot, fare lo stesso con i driver USB di Motorola. Collegare il telefono al computer attraverso il cavo USB ed entrare nella modalità bootload di Moto E 2015. Per farlo, riavviarlo tenendo premuti assieme i tasti di accensione e volume giù.

Aprire il prompt dei comandi sul computer e digitare "fastboot oem get_unlock_data". Si otterrà in risposta sul prompt una serie di stringhe aventi a che fare con il informazioni sul bootloader. Copiare i seriali che compaiono e andare sul sito Motorola, sul quale bisogna essersi registrati usando l'ID Motorola o l'account Google. Incollare la stringa al punto #6. Cliccare su "can my device e unlocked?".

Si potrà così, dopo aver selezionato la voce "I agree" (sono d'accordo), ottenere la chiave di sblocco (unlock key), che viene mostrata alla fine della pagina.

Importante: fare una copia della chiave di 20 caratteri che si riceve per email da Motorola. Assicurarsi che il telefono sia collegato. Tornare poi al prompt dei comandi. Digitare "fastboot oem unlock CHIAVE", dove al posto di CHIAVE bisogna incollare la chiave da 20 caratteri. Premere invio per cominciare il procedimento di sblocco.

Istantaneamente si noterà una notifica sullo smartphone, che ricordiamo è collegato al PC: "Device il UNLOCKED. Status Code: 1".

A questo punto si procede con l'installazione della Recovery e con il root.

RECOVERY TWRP
Per la recovery, salvare il file della recovery nella cartella del PC. poi dal prompt dei comandi copiare e incollare "fastboot flash recovery recovery.img" (assicurarsi di essere nella stessa cartella: per maggiori chiarimenti consigliamo di guardare il video seguente al minuto 4:09 circa). Così facendo, si avvia l'installazione (il 'flash') del file sul telefono.

Al termine dell'installazione, sullo schermo del telefono si nota la scritta "Warning: bootloader unlocked". Poi si avvierà TWRP. Riavviare il dispositivo.

ROOT DELLO SMARTPHONE
Ora è il momento del root. Dopo il riavvio in recovery, su TWRP si nota la scritta "il tuo dispositivo non sembra essere sbloccato. Installare SuperSu adesso?". Fare - naturalmente - lo "swipe to install".

A questo punto riavviare il dispositivo accedendo al sistema operativo Android. Una volta avviato il tutto, dalla schermata Home selezionare la voce che chiede di installare SuperSu. Scegliere il procedimento con TWRP. Premere poi su Continue. Il telefono si riavvia in modalità recovery per terminare l'installazione.

RIMOZIONE SCHERMATA WARNING
Per togliere di mezzo la schermata di avviso che il bootloader è sbloccato - schermata che appare a ogni riavvio del telefono - basta flashare un file e digitare nel prompt dei comandi la stringa che si può vedere nel video sottostante.

KERNEL CUSTOM
Ora dalla recovery TWRP è necessario 'flashare' (installare) il kernel. Dopo aver precedentemente copiato il file del kernel nella memoria del telefono (tutti i link per i file da scaricare li riportiamo a fine articolo), dalla recovery aprire la cartella dov'è stato messo il file e avviare l'installazione con lo swipe. Il custom kernel serve per sistemare un problema legato alla fotocamera.

INSTALLAZIONE DELLA ROM
Infine, se lo si ritiene necessario, non bisogna far altro che installare la ROM, per esempio quella CyanogenMod 12, poichè nel telefono è ancora installato Android stock. Per l'elenco delle ROM disponibili, basta sfogliare tra le pagine di XDA Developers.

In pò di link utili:

unlock del bootloader
installazione TWRP
files per il root
installazione kernel

Segue un video realizzato da XDA, naturalmente in inglese, nel quale vengono illustrati i procedimenti che abbiamo riportato nell'articolo.

How to Root the Moto E 2015 and Unlock the Bootloader



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Motorola Moto E 2015: Root, sblocco Bootloader, installazione TWRP e custom Kernel


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?