Opera Mini introduce la funzione Video Download su Android

Opera Mini introduce la funzione Video Download su Android

Opera ha rilasciato il nuovo Opera Mini per Android con la funzionalità Download Video che permette di scaricare i video dal web sul dispositivo (non funziona su Youtube).

 

Scritto da , il 27/07/16

Seguici su

 
 

Opera Mini su Android è stato aggiornato il 25 Luglio 2016 per introdurre una nuova funzionalità chiamata "download video" che permette agli utenti di scaricare i video dal web sui loro dispositivi. Attenzione, pero': non è possibile fare quello che molti potrebbero sperare di riuscire a fare: niente download dei video da Youtube.

Ecco come funziona: quando si entra su un sito web contenente un video, il browser mostra l'icona del 'play' che, quando premuta, apre un avviso in cui viene chiesto se si vuole salvare il filmato sulla scheda di memoria interna del dispositivo o sulla scheda SD esterna.

Opera spera con la funzione 'download video' di ridurre la quantità di dati scambiati quando si guarda un video. Anche se scaricare un video porta comunque ad avere un consumo di banda pari al 'peso' del filmato, Opera conta sul fatto che il download viene eseguito una sola volta, mentre un video visto in streaming potrebbe richiedere il download piu' di una volta di una porzione di filmato.

Provando ad entrare su Youtube, non è possibile scaricare i video dal portale di videosharing.

Un'altra caratteristica aggiunta in questo aggiornamento di Opera Mini per Android consente agli utenti di aggiungere i loro siti più visitati come "segnalibri" alla schermata iniziale per accedervi piu' rapidamente.

La nuova versione di Opera Mini per Android con le novità di cui sopra è disponibile sul Play Store dal 25 Luglio 2016. Prossimamente le stesse novità dovrebbero arrivare anche nell'app per iOS.

A seguire le novità introdotte nei precedenti aggiornamenti di Opera Mini.

OPERA MINI 15

Opera ha rilasciato il nuovo Opera Mini 15 per Android, aggiornando ulteriormente il proprio browser e portando a disposizione degli utenti la funzionalità Video Boost che permette di riuscire a guardare video anche su connessioni lente, quelle con cui solitamente si è abituati al buffering.

Un report di Ericsson Mobility rivela che il 55 per cento di tutto il traffico dati mobile sarà associato alla visione di video in streaming nel 2020. Opera ha preso questa previsione per sviluppare la sua nuova tecnologia di compressione dei video per rendere possibile agli utenti di telefonia mobile di avere accesso al contenuto che vogliono, quando lo vogliono.

La nuova modalità Video Boost funziona sia se collegati alla rete dati mobile che in Wi-Fi. Mentre nel primo caso il benefcio principale è il minor consumo di dati (e quindi l'esaurimento piu' lento dei GB inclusi nella propria offerta) il supporto Wi-Fi è stato introdotto per essere utilizzato quando la connettività è lenta - ad esempio si ha una ADSL lenta oppure quando ci si trova in una camera d'albergo lontana dal router centrale.

La nuova versione del browser include anche una sezione con statistiche dettagliate dove si puo' vedere un contatore di quanti video sono stati ottimizzati tramite Video Boost.

Altre novità di Opera Mini 15 includono il supporto per la scheda esterna microSD (richiede Android 4.4.4+) e quindi diventa possibile salvare i file sulla memoria o anche caricare file da lì. 

L'applicazione Opera Mini 15 per Android può essere scaricata o aggiornata dal Google Play Store.

Opera Mini 15 - Video Boost


Leggi anche:

Opera Mini 15, le nuove funzioni

Gli ultimi importanti cambiamenti in Opera Mini per Android sono stati introdotti da Opera con la versione 11 rilasciata nel 2015, che ha portato a disposizione degli utenti nuove funzionalità oltre che ad un nuovo algoritmo di compressione dati.

Come forse saprete, Opera Mini ha sempre puntato sul concetto della compressione dati, che ha permesso al browser di diventare molto popolare fin dai tempi delle reti Wap e Gprs, dove la velocità di trasmissione era molto limitata e la banda si pagava molto cara.

Il sistema Opera è simile a quello implementato da Blackberry sulla messaggistica. I dati vengono inviati ad un server esterno che li comprime e li invia poi al dispositivo, potendo di fatto velocizzare e non di poco la navigazione anche con scarsa copertura di rete.

L'algoritmo di compressione migliorato in Opera Mini 11 viene esasperato all'ennesima potenza, permettendo all'utente di scegliere tra la modalità di compressione Alta o Estrema.

La compressione estrema distorce profondamente le pagine web e le spreme al massimo fornendo la navigazione anche con una linea molto scadente, eliminando ogni virgola superflua e andando direttamente al sodo. Una modalità interessante se avete bisogno di accedere a certe informazioni e non vi interessa minimamente l'aspetto grafico.

La compressione alta consente di navigare agevolmente tra le pagine web, senza alterare più di tanto la qualità di foto, video o layout delle pagine, garantendo una buona esperienza di navigazione.

La versione di Opera Mini 11 ha portato anche diverse novità e miglioramenti della UI di navigazione: un restyling per quanto concerne pagine salvate cosi come per i preferiti che appare ora più funzionale e facilmente leggibile; una rinnovata gestione della navigazione a tab, un must per Opera cosi come la navigazione anonima ed è stata migliorata la risoluzione in ottica di tablet con display molto grandi.

Infine, Opera Mini 11 ha introdotto una funzione apposita per seguire i propri amici su Facebook con ricezione delle notifiche mentre il centro download è stato rivisto e migliorato con un sistema che automaticamente mette in pausa il download qualora ci siano problemi di connessione, attendendo l'accesso via Wifi per riprendere il download.


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind