TIM Conto Online: cosa cambia dal 1 Febbraio 2016

TIM Conto Online: cosa cambia dal 1 Febbraio 2016

Ai clienti ADSL e Fibra con domiciliazione del conto e indirizzo di posta elettronica verrà attivato il servizio di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico. Per gli altri aumenta il prezzo mensile a 2 euro per invio fattura cartacea.

 

Scritto da , il 07/12/15

Seguici su

 
 

A partire dal 1 febbraio 2016 TIM cambia le modalità di fatturazione per i clienti ADSL e Fibra. Il grande cambiamento riguarda principalmente l'invio della fattura per mezzo posta elettronica e non piu' cartaceo. Ma andiamo nel dettaglio della questione.

Ai clienti ADSL e Fibra che hanno attiva la domiciliazione bancaria o postale e che abbiano un indirizzo di posta elettronica associata al Servizio (@alice.it o @tim.it), verrà attivato in automatico il servizio di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico (Conto Online). Il servizio Conto Online di TIM consiste nella notifica via mail della possibilità di visualizzare la fattura nella sezione MyTIM Fisso del sito tim.it e dunque nell’eliminazione della fattura cartacea e dei relativi costi.

Per i clienti che non hanno la domiciliazione attiva, che non hanno un indirizzo e-mail associato al servizio, o che hanno scelto di non aderire al Conto Online, verrà mantenuto l’invio della fattura cartacea ma ad un prezzo maggiore: un importo mensile di 2 euro IVA inclusa, comprensivo delle spese di spedizione.

Per eliminare l’invio della fattura cartacea e dei relativi costi, è possibile passare al Conto Online attivando la domiciliazione dei pagamenti e, se non si dispone di un indirizzo di posta elettronica associato al Servizio, richiedendone uno su https://mail.alice.it/ direttamente dalla linea ADSL o Fibra di casa.

L’attivazione del servizio di domiciliazione bancaria su MyTIM Fisso è gratuita e si puo' gestire direttamente online.

I clienti che non hanno attivo sulla linea telefonica né il servizio ADSL né quello Fibra nulla cambia sul contratto: le novità del 1 febbraio 2016 riguardano solo i clienti con offerte ADSL (compresi i clienti Alice Free) e Fibra. Per i clienti con offerte solo voce non sono previste variazioni.

COME ATTIVARE IL SERVIZIO CONTO ONLINE DI TIM. Per aderire al servizio "Conto Online" di TIM è sufficiente avere attivo il servizio di domiciliazione bancaria o postale dei pagamenti e selezionare l'opzione di eliminazione dell'invio cartaceo della fattura dalla sezione MyTIM Fisso. Se sei già registrato, accedi al sito con username e password, entra in MyTIM Fisso, vai alla voce di menu – “Il mio profilo” selezionando il sottomenu "Gestione profilo" e cliccando su "modifica" alla voce "Modalità ricezione Conto". Alla domanda "Vuoi aderire all'opzione di Conto Online che prevede l'eliminazione dell'invio cartaceo della fattura TIM ed alle condizioni contrattuali che regolano tale opzione?" seleziona "Si". Modificata la scelta, conferma cliccando su “Salva”.

E' possibile domiciliare il pagamento delle fatture anche sulla carta di credito rivolgendosi direttamente all’emittente della carta. In tal caso valgono le stesse condizioni previste per la domiciliazione su conto corrente bancario o postale.

La notifica dell’emissione fattura viene inviata di default all’indirizzo di posta elettronica associato al Servizio ADSL o Fibra della linea di casa, salvo variazione.

Per rinunciare all’invio della fattura cartacea è necessario richiedere la domiciliazione bancaria. 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su TIM Conto Online: cosa cambia dal 1 Febbraio 2016


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?