TIM testa prototipo di smartphone 5G e prima video chiamata 5G in Europa

TIM testa prototipo di smartphone 5G e prima video chiamata 5G in Europa

TIM ha usato uno smartphone alimentato dal chipset Qualcomm Snapdragon X50 5G che verrà inserito negli smartphone 5G disponibili sul mercato nel corso del 2019.

 

Scritto da , il 12/12/18

Seguici su

 
 

Nella Capitale italiana, Roma, è stata completata su rete TIM la prima videochiamata 5G standard in Europa su banda millimetrica nella cosiddetta modalità ‘new radio’ grazie ad un prototipo di terminale supportato dal modem 5G Qualcomm Snapdragon X50 ed con le componenti di rete messe a disposizione da Ericsson.

Questo traguardo rappresenta un altro importante traguardo raggiunto verso l’implementazione del 5G in Italia, tecnologia che cambierà la vita dei cittadini, consumatori e imprese, proiettando il Bel Paese in un ambiente in cui tutto sarà più smart e connesso: dalla pubblica sicurezza ai trasporti, dal monitoraggio ambientale alla sanità, turismo e cultura, fino alle applicazioni nel campo dei media, dell’education e della realtà virtuale. 

Il test è stato condotto in occasione dell’apertura nella capitale del primo TIM Innovation Hub dedicato al 5G, alla presenza del sindaco di Roma, Virginia Raggi, di Mario Di Mauro, Chief Strategy, Innovation & Customer Experience Officer di TIM, di Enrico Salvatori, Senior Vice President and President di Qualcomm EMEA, Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale ed altri esponenti del mondo industriale italiano e del settore ICT. L’evento ha coinvolto anche altri partner tra cui Nokia, Samsung, LG, Sony, Xiaomi e ZTE alcuni dei quali hanno presentato prototipi di smartphone 5G e modem per servizi di Fixed Wireless Access 5G.

Nel corso dell'evento sono stati anche mostrati i primi smartphone compatibili con il 5G, insieme alle prime soluzioni e servizi della nuova rete mobile di quinta generazione come l’auto a guida remota, la visita a distanza di musei ed opere d’arte mediante l'impiego della realtà virtuale, il controllo a distanza di robot industriali, sistemi per il controllo tattile remotizzato, videogiochi interattivi multiplayer in realtà aumentata.

In particolare, la demo dell’auto a guida remota con il 5G ha previsto a Roma un’area all’interno del TIM Innovation Hub, dove è stata collocata la postazione di guida remota, e un’area a 700 km di distanza, a Torino, presso gli spazi esterni del centro innovazione TIM Open Air Lab, dove la macchina si è mossa senza pilota a bordo. La piattaforma di controllo sull’auto raccoglie in tempo reale dati e contenuti multimediali dai diversi sensori, telecamere e radar installati, trasmettendoli alla postazione remota tramite la rete 5G di TIM. Questa demo ha confermato quanto la grande ampiezza di banda e i tempi di risposta ridotti al minimo della tecnologia 5G potranno abilitare il trasporto autonomo controllato a distanza e la gestione intere flotte di veicoli con una modalità più efficiente.

Al nuovo 5G TIM Innovation Hub di Roma è uno spazio che intende attrarre l’intero ecosistema di imprese, startup, centri R&D e altri attori interessati all’evoluzione digitale potranno fare riferimento per lo sviluppo e la sperimentazione di servizi e soluzioni innovative basate sulla nuova tecnologia 5G.

"Il 5G rappresenta molto più di nuovi dispositivi e smartphone e contribuirà a dar vita a innumerevoli opportunità di crescita in molti nuovi settori. L’Hub offre a TIM una solida piattaforma per estendere i benefici del 5G a un ampio spettro di nuovi clienti e mercati.” ha commentato Enrico Salvatori, Senior Vice President and President di Qualcomm EMEA.

 
Evento di inaugurazione del nuovo 5G TIM Innovation Hub di Roma
Evento di inaugurazione del nuovo 5G TIM Innovation Hub di Roma
 

TIM ha testato prototipo di smartphone 5G sulla propria rete con successo

TIM ha annunciato alla fine dello scorso mese di novembre di avere, insieme ad Ericsson e a Qualcomm, completato con successo la prima connessione 5G in Italia su rete live di TIM utilizzando il primo prototipo di smartphone basato sul chipset Qualcomm Snapdragon X50 5G, il processore che alimenterà gli smartphone 5G disponibili sul mercato nel corso del 2019. 

Presso i laboratori TIM di Torino sono stati completati i primi test di connessione OTA (Over the Air) sulla rete 5G NR (New Radio) in tecnologia Ericsson conforme allo standard 3GPP di Release 15 che sfrutta la soluzione Massive MIMO. Per la realizzazione dei test di trasmissione è stata utilizzata una porzione della gamma di frequenze 3,4-3,8 GHz, aggiudicate a TIM dal recente bando di gara del Ministero per lo Sviluppo Economico, connettendo il dispositivo alla rete di TIM.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su TIM testa prototipo di smartphone 5G e prima video chiamata 5G in Europa


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?