TIM e Vodafone modificano tra Settembre e Ottobre 2021 le condizioni economiche di alcune offerte di rete fissa

TIM e Vodafone modificano tra Settembre e Ottobre 2021 le condizioni economiche di alcune offerte di rete fissa

TIM ha aumentato per alcune offerte di rete fissa il canone mensile di 2 euro, dal 1 settembre 2021, mentre Vodafone aumenterà di 1,99 euro il costo mensile di alcune offerte di rete fissa dal 26 ottobre 2021.

 

Scritto da il 13/09/21 | Pubblicato in TIM | Vodafone | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

TIM ha variato le condizioni economiche per clienti di rete fissa con le offerte TIM SMART e TIM CONNECT l'1 settembre 2021. Vodafone ha annunciato la modifica delle condizioni dei servizi per i clienti privati di rete fissa con determinate offerte attive a partire dal 26 ottobre 2021. Andiamo a scoprire nel dettaglio le due novità.

Leggi anche:
Leggi anche:

TIM modifica le condizioni economiche per clienti di rete fissa con offerte TIM SMART e TIM CONNECT (Settembre 2021)

Dal 1° settembre 2021, il costo mensile dell’abbonamento delle offerte TIM Smart e TIM CONNECT è aumentato di 2 euro al mese IVA inclusa. TIM ha motivato questa variazione così: "per esigenze economiche dovute alla necessità di continuare ad investire sulle reti di nuova generazione, così da fornire livelli di servizio sempre in linea con le crescenti esigenze del mercato".

I clienti TIM di rete fissa interessati dalla suddetta variazione sono stati informati con una specifica comunicazione, pubblicata nella fattura TIM ricevuta nel mese di luglio 2021.

I clienti non interessati ad accettare la variazione contrattuale sopra indicata, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, hanno avuto il diritto di recedere dal contratto o di passare ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 31 agosto 2021, secondo le modalità di “Diritto di recesso” messe a disposizione da TIM. In via del tutto eccezionale, TIM ha prolungato la possibilità di recedere dal contratto, anche passando ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, fino al 15 settembre 2021.

Per maggiori informazioni sulla variazione contrattuale relativa al costo mensile dell’abbonamento delle offerte TIM Smart e TIM CONNECT, sulle modalità per l’esercizio del diritto di recesso, nonché sulla gestione degli eventuali pagamenti rateali in corso, è possibile chiamare gratuitamente il Servizio Clienti 187 o recarsi in un negozio TIM.

Vodafone modifica le condizioni economiche per alcuni clienti di rete fissa dal 26 Ottobre 2021

Dal 26 ottobre 2021, il costo mensile dell’abbonamento di alcune offerte di rete fissa Vodafone aumenterà di 1,99 euro al mese. Vodafone ha motivato questa variazione così: "per continuare a investire sulla rete e rispondere al meglio alle nuove esigenze di traffico". Di preciso, per quali offerte la variazione è prevista non lo sappiamo: i clienti interessati ricevono/hanno ricevuto la comunicazione in fattura.

Inoltre, sempre dal 26 ottobre 2021, "con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale", Vodafone aumenterà di 0,61 euro il costo delle spese di spedizione per l’invio della fattura non fiscale in modalità cartacea, ai clienti che non hanno ancora attivato la Fattura Digitale.

Inoltre, sempre dal 26 ottobre 2021, Vodafone introdurrà una modifica all’art.13 delle Condizioni Generali per il Servizio ADLS o Fibra o di connettività Wireless con la seguente integrazione: “In caso di ritardato pagamento della fattura rispetto alla scadenza ivi indicata, Vodafone si avvale della facoltà di richiedere il versamento di un'indennità di ritardato pagamento a titolo di rimborso dei costi di gestione sostenuti (tra lo 0% e il 6% in funzione dello storico dei pagamenti e dei giorni di ritardato pagamento). I dettagli di tale importo e le condizioni di applicazione, così come previsto dalla Delibera 179/03/CSP, saranno pubblicati nella sezione 'Per il consumatore' del sito www.vodafone.it e saranno oggetto di periodico aggiornamento sulla base dei costi sostenuti da Vodafone.”

Vodafone sta informando di queste modifiche ai clienti interessati dal 26 agosto 2021 tramite comunicazione in fattura. I clienti non interessati ad accettare la variazione contrattuale di proprio interesse, o le variazioni contrattuali di proprio interesse, ai sensi dell’art. 70 comma 4 del decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259, della delibera 519/15/cons e delle condizioni generali di contratto, possono recedere dal contratto o passare ad altro operatore mantenendo il proprio numero senza penali né costi di disattivazione fino all’ultimo giorno di validità delle precedenti condizioni, indicato nella stessa comunicazione, specificando come causale del recesso "modifica delle condizioni contrattuali".

Per maggiori informazioni sulle variazioni contrattuali previste da Vodafone è possibile visitare i siti voda.it/informa e voda.it/fattura_digitale

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria