TIM avvia progetto di adeguamento tecnologico gratuito dei vecchi impianti telefonici e aggiunge 'Premium' al nome di alcune offerte di rete fissa

TIM avvia progetto di adeguamento tecnologico gratuito dei vecchi impianti telefonici e aggiunge 'Premium' al nome di alcune offerte di rete fissa

TIM modifica la denominazione commerciale di alcune offerte di rete fissa, senza variarne i costi per i clienti. Inoltre, TIM ha avviato un progetto di adeguamento tecnologico gratuito degli impianti telefonici vecchi senza alcun costo aggiuntivo a carico dei clienti.

 

Scritto da il 01/12/21 | Pubblicato in TIM | | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Da TIM sono arrivate due importanti comunicazioni per alcuni clienti. La prima, consiste nell'aggiunta del suffisso “Premium” alla denominazione commerciale delle offerte di rete fissa TIM SUPER, TIM xTE Casa, TIM Flexy e TIM FWA Ricaricabile. La seconda riguarda invece l'adeguamento tecnologico gratuito dell’impianto telefonico per alcuni clienti.

Leggi anche:
Leggi anche:

La denominazione di alcune offerte TIM viene integrata con 'Premium'

TIM ha comunicato che a partire dal 28 novembre 2021, la denominazione commerciale delle offerte TIM SUPER, TIM xTE Casa, TIM Flexy e TIM FWA Ricaricabile viene integrata aggiungendo il suffisso “Premium” per rappresentare "l’avvio da parte di TIM di un innovativo ed ambizioso percorso di evoluzione tecnologica e di attenzione al cliente". Tale variazione non comporta alcuna modifica delle condizioni economiche e contrattuali in essere per le suddette offerte, semplicemente i clienti interessati trvoveranno l'offerta rinominata nelle prossime bollette. I clienti interessati sono stati informati tramite uno specifico messaggio presente nella fattura TIM inviata nel mese di dicembre 2021 ma per ulteriori informazioni è disponibile il Servizio Clienti 187.

Adeguamento tecnologico gratuito dell'impianto telefonico per alcuni clienti

TIM ha comunicato di avere avviato un piano di adeguamento della propria rete fissa per sostituire progressivamente le piattaforme di rete tradizionali basate sull'utilizzo del doppino in rame, con quelle di nuova generazione, che utilizzano, in tutto o in parte, la fibra ottica. Questo in accordo con quanto previsto dal Decreto legge 31 maggio 2021, n. 77 (c.d. DL Semplificazioni), convertito, con modificazioni, con Legge 29 luglio 2021, n. 108:

"2 -bis. Il proprietario o l'inquilino, in qualità di utente finale di un servizio di comunicazione elettronica, deve consentire all'operatore di comunicazione di effettuare gli interventi di adeguamento tecnologico della rete di accesso, volti al miglioramento della connessione e dell'efficienza energetica. Tale adeguamento non si configura come attività avente carattere commerciale e non costituisce modifica delle condizioni contrattuali per l'utente finale, purché consenta a quest'ultimo di continuare a fruire di servizi funzionalmente equivalenti, alle medesime condizioni economiche già previste dal contratto in essere".

TIM provvederà ad adeguare gratuitamente la tecnologia dell'impianto telefonico per i propri clienti che abbiano ancora la linea telefonica su rete tradizionale in rame - anche per chi utilizza la linea solo per telefonare - migrandola verso quella di nuova generazione in fibra mista rame (tecnologia FTTCab) o interamente in fibra (FTTH), in funzione delle caratteristiche tecniche e geografiche dei singoli impianti, consentendo ai clienti di continuare a telefonare ed abilitandoli ad una connessione ad Internet fino a 100 Megabit al secondo.

TIM garantirà la continuità dei servizi durante l'intervento per il recupero dell'impianto telefonico, senza alcun costo aggiuntivo a carico dei clienti. TIM si farà carico degli oneri connessi alla realizzazione dell'intervento, nonché dell'eventuale fornitura a titolo gratuito del modem e/o del telefono, qualora gli apparati in uso non fossero compatibili con la piattaforma di rete di nuova generazione. La denominazione delle offerte resterà la stessa ed il relativo costo mensile non subirà variazioni.

Gli interventi di adeguamento tecnico saranno effettuati progressivamente, per gruppi di clienti. I clienti coinvolti hanno ricevuto una comunicazione dettagliata in fattura e saranno contattati per fissare un appuntamento con un tecnico TIM, che si recherà a casa loro per le operazioni legate all'adeguamento tecnologico dell'impianto telefonico.

TIM ha detto che questo adeguamento tecnologico  consentirà ai clienti di fruire di servizi funzionalmente superiori, rispetto a quelli disponibili per la linea (es. aumento della velocità di navigazione), precisanto tuttavia che:
Il numero telefonico non cambierà e il cliente potrà continuare ad usare gli apparecchi telefonici in suo possesso, se compatibili con l'adeguamento tecnologico. Il tecnico che effettuerà l'intervento per il recupero dell'impianto telefonico in uso effettuarà le verifiche del caso.
Il servizio fonia sarà fornito in tecnologia VoIP e la continuità dello stesso dipenderà dalla continuità del servizio elettrico e dal modem, che dovrà rimanere acceso.
• I servizi Chi è e Segreteria telefonica, se attivi sulla linea, continueranno ad essere disponibili alle vigenti condizioni economiche.
• I servizi Avviso di Chiamata, Conversazione a 3 e Trasferimento di Chiamata saranno inclusi gratuitamente e, quindi, non saranno più addebitati ai clienti.
• I profili tariffari Tutto 4 Star, Welcome Home e Opzione Internazionale non saranno più disponibili; se attivi sulla linea, saranno disattivati ed il loro costo non sarà più addebitato. Altre opzioni o contenuti eventualmente attivi sulla linea del cliente restano disponibili a pari condizioni.
• Alcuni modelli obsoleti di fax, teleallarme e telesoccorso, potrebbero funzionare male o non essere compatibili con le piattaforme di rete di nuova generazione. TIM non si farà carico dell'eventuale adeguamento o sostituzione di tali apparati obsoleti. Il cliente potrà verificare con l'installatore di fiducia eventuali interventi di adeguamento per tali apparati.

Sebbene la citata legge del 29 luglio u.s. preveda che il cliente non possa opporsi all'adeguamento tecnologico, il cliente può comunque manifestare a TIM la volontà di rimanere, provvisoriamente, sulla tecnologia tradizionale, contattando il Servizio Clienti 187. In tali casi, l'adeguamento tecnologico sarà temporaneamente rimandato e riproposto successivamente, in considerazione dei tempi tecnici previsti dal piano generale di TIM per la definitiva dismissione delle tecnologie di rete obsolete.

Per ulteriori informazioni sull'adeguamento tecnologico o per segnalare eventuali esigenze specifiche derivanti dalla presenza in casa di sistemi per teleallarme e telesoccorso, il cliente può sempre chiamare gratuitamente il Servizio Clienti 187.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 

Archivio Notizie