TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane siglano accordo per potenziare la connettivita' sulle linee alta velocita'

TIM e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane siglano accordo per potenziare la connettivita' sulle linee alta velocita'

Previsto il potenziamento degli impianti di copertura radiomobile nelle gallerie lungo la linea AV/AC Torino-Napoli e da Bologna a Venezia.

 

Scritto da il 13/01/22 | Pubblicato in TIM | | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Il Gruppo TIM e il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, attraverso la sua controllata RFI-Rete Ferroviaria Italiana, hanno stretto un accordo per potenziare gli impianti di copertura mobile 4G delle gallerie lungo le linee Alta Velocità italiane, da Torino a Napoli e da Bologna a Venezia, e consentire quindi ai passeggeri di usufruire di una connessione stabile e di alta qualità anche nelle aree più sfavorevoli come le gallerie ferroviarie, sia attraverso il servizio WiFi di bordo treno sia attraverso la copertura diretta degli Operatori TLC aderenti al progetto. Infatti, il potenziamento riguarderà anche la copertura di altri Operatori TLC tra cui WindTre.

Come parte dell'accordo, e nell’ambito delle iniziative legate al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) redatto dal governo italiano per rilanciare l'economia italiana dopo la pandemia di COVID-19, è previsto anche l’avvio di studi di fattibilità relativi al possibile utilizzo di tecnologie 5G per una connettività più affidabile a bordo dei treni ad alta velocità.

L'inizio dei lavori è previsto già quest'anno, con il potenziamento degli impianti nelle gallerie, sulle tratte alta velocità tra Torino, Milano, Bologna e Firenze, per poi proseguire nel corso del 2023, da Firenze fino a Napoli e da Bologna a Venezia.

Il progetto prevede un investimento di circa 12 milioni di euro, condiviso tra RFI, la società del Gruppo FS che gestisce l’infrastruttura ferroviaria nazionale, e gli Operatori TLC aderenti.

Accordo che rappresenta "un primo passo concreto per porre a livelli di eccellenza internazionale la connettività voce e dati sulle linee ferroviarie italiane" si legge nel comunicato di TIM, "un’iniziativa che vede agire un ruolo attivo dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane e dai principali Operatori TLC nazionali ponendo la dovuta attenzione alle esigenze digitali dei viaggiatori, sia lavorative sia personali, e operando in coerenza con le iniziative di sviluppo per il Paese previste dal PNRR". 

Leggi anche:
Leggi anche:

TIM: focus su digitalizzazione e nuove competenze a Expo 2020 Dubai

Promuovere la digitalizzazione e le pari opportunità digitali per tutti, dando ulteriore impulso alle azioni necessarie per diffonderne la conoscenza: sono gli obiettivi del forum "Digitalization and new skills" organizzato il 12 gennaio 2022 dal Gruppo TIM con il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai.

Il forum, nell'ambito della "Travel and connectivity week", ha rappresentato il momento centrale di un ricco programma di eventi che il Gruppo TIM sta proponendo con le sue aziende per raccontare il ruolo centrale che svolgono a livello nazionale ed internazionale a supporto dell'innovazione tecnologica e la capacità di connettere le persone: Sparkle, l'operatore globale del Gruppo TIM che ha abilitato nell'agosto 2019 il roaming 5G fra Europa e Medioriente; Olivetti, Digital Factory del Gruppo per l'Internet of Things (IoT) e i pagamenti digitali; Telsy, società specializzata nella Cybersecurity, e Noovle, polo per il Cloud, l'Edge computing e l'Intelligenza Artificiale. Il Gruppo TIM, inoltre, in qualità di Official Platinum Sponsor del Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, ha dotato lo spazio espositivo di tecnologie digitali e di connettività sostenibili di ultima generazione.

Nel corso della sessione è stata evidenziata l'importanza della diffusione delle competenze digitali per la ripresa del Paese e dell'economia globale quale elemento imprescindibile in un contesto caratterizzato dalla crescente attenzione ai temi dell'inclusione e alla sostenibilità. Ad aprire i lavori Paolo Glisenti, Commissario Generale per la partecipazione dell'Italia a Expo 2020, che ha introdotto gli interventi di autorevoli rappresentanti delle istituzioni italiane ed emiratine e del mondo aziendale, quali Vittorio Colao, Ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, H.E. Ohood Bint Khalfan Al Roumy, Minister of State for Government Development and the Future (UAE) e Salvatore Rossi, Presidente TIM.

"Da sempre l'impegno del Gruppo TIM è rivolto alla realizzazione di infrastrutture di rete e allo sviluppo di nuove tecnologie. Assicurare, quindi, la diffusione delle competenze digitali è la missione sociale più importante della nostra Azienda", ha commentato Salvatore Rossi, Presidente TIM. "Il digitale può essere uno strumento straordinario per una crescita economica e sociale che non lascia indietro nessuno. Sostenibilità e digitalizzazione nella nostra visione sono fortemente connessi, portare il nostro contributo e le nostre eccellenze in una cornice di prestigio come quella di Expo 2020 Dubai è motivo di grande orgoglio".

"La partecipazione dell'Italia a Expo Dubai, dedicata alla connessione tra Paesi, culture, competenze come fattore generativo di sviluppo e di sostenibilità, fa della digitalizzazione un fattore decisivo di innovazione, di diplomazia multilaterale, di equità sociale. Il Gruppo TIM ha fatto del nostro Padiglione uno straordinario punto di ascolto e di partecipazione a questa sfida globale, come dimostrano gli oltre 7 milioni di nostri followers nel Mondo", ha detto il Commissario per la Partecipazione Italiana a Expo Dubai Paolo Glisenti.

La discussione è proseguita attraverso due panel moderati da Eithne Treanor incentrati sulla digitalizzazione e la connettività in Italia e all'estero. Al centro della tavola rotonda "Digital Transformation", le opportunità che lo sviluppo digitale rappresenta per le aziende in termini di efficienza, produttività, qualificazione dei datori di lavoro e crescita potenziale, attraverso gli interventi di Elisabetta Romano, CEO Sparkle, Hatem Dowidar, CEO Etisalat, Quang Ngo Dinh, CEO Olivetti, Giorgio Ventre, Professore presso l'Università Federico II di Napoli e Direttore Scientifico Apple Academy, e Lorenzo Cannavacciuolo, Director Industry Development Middle East Area RINA Consulting. Infine, nel corso del panel "Digital Development in Public Administration", è stato fatto il punto sulle prospettive di miglioramento per la Pubblica Amministrazione grazie alla digitalizzazione in termini di qualità dei servizi per i cittadini e di ottimizzazione strutturale delle attività di governo, anche attraverso il partenariato pubblico-privato. Sono intervenuti Agostino Santoni, Presidente Confindustria Digitale, VP Sud Europa Cisco, Carlo d'Asaro Biondo, CEO Noovle, Eugenio Santagata, CEO Telsy, Andrea Faggiano, Head of Arthur D. Little's Middle East TMT ed Enrico Fazio, Marketing & Sales Director CY4Gate - Elettronica Group.