Aruba fa suo il dominio .cloud, erano interessate anche Amazon e Google

Aruba fa suo il dominio .cloud, erano interessate anche Amazon e Google

Aruba si è aggiudicata l’estensione .cloud affermando così le sue prospettive di operatore globale su questo mercato e battendo la concorrenza. Interessate al dominio erano anche Amazon, Charleston Road Registry (Google) e Symantec.

 

Scritto da , il 13/11/14

Seguici su

 
 

Aruba, la società italiana che offre servizi di web hosting, e-mail e registrazione di nomi di dominio, si è aggiudicata l’estensione .cloud affermando così le sue prospettive di operatore globale su questo mercato e battendo la concorrenza. Infatti, interessate al dominio .cloud c'erano anche Amazon, Charleston Road Registry (Google) e Symantec.

Aruba costituirà il Registro Ufficiale del .cloud, affermando la propria presenza in ambito cloud nel mondo. In una nota ufficiale, l'azienda italiana afferma che il dominio .cloud rappresenterà "un’ulteriore spinta all’espansione che questa tecnologia sta conoscendo ormai da diversi anni".

Il dominio .cloud è un’estensione molto ambita, sia perchè è di grande rilevanza per tutti gli attori del mercato, ma soprattutto perché il crescente successo del cloud.

“Siamo orgogliosi di esserci aggiudicati questo dominio di rilevanza globale" ha commentato Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba S.p.A. "Le possibilità di business aperte dai nuovi top level domain sono molteplici, perchè permettono la creazione di domini internet customizzati. Una sfida per le imprese, per essere sempre piùriconoscibili in rete" ha spiegato l'avvocato Gabriel Cuonzo a Il Sole 24 Ore‎.

Non è noto il prezzo pagato da Aruba per far suo il dominio di primo livello .cloud, ma secondo fonti americane almeno 10 milioni di dollari sono stati sborsati.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Aruba fa suo il dominio .cloud, erano interessate anche Amazon e Google


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?