Tablet, rallentano le vendite nel 2014

Tablet, rallentano le vendite nel 2014

Nel 2014 la crescita nelle spedizioni tablet globale sta calando in picchiata, in quanto i consumatori aggiornamento meno spesso di quanto previsto il proprio device. le consegne di pc, d'altra parte, stanno godendo di un breve rallentamento del loro declino. Per la prima volta, Apple registra un calo di iPad venduti rispetto l'anno precedente.

 

Scritto da , il 01/12/14

Seguici su

 
 

Il 2014 si rivela un anno che farà riflettere i produttori di tablet abituati alla crescita della domanda di questo tipo di dispositivi in tutto il mondo, mentre le cose sono meno dolorose del previsto per i produttori di PC e le loro spedizioni in declino.

La crescita del numero delle spedizioni di tablet precipiterà al 7,2 per cento nel 2014, rispetto al 52,5 per cento nel 2013, secondo la società di ricerca International Data Corp. Uno dei motivi principali è che il 2014 corrisponde anche ad essere il primo anno di declino delle spedizioni di tablet iPad di Apple.

Allo stesso tempo, ha detto la società di ricerca IDC, le spedizioni di PC cadranno solo del 2,7 per cento quest'anno, rispetto al 3,7 per cento previsto in precedenza da IDC.

Perché il rallentamento della crescita nelle spedizioni tablet? IDC dice che è perché i consumatori non stanno sostituendo i loro dispositivi tanto frequentemente quanto si era previsto.

"Nelle prime fasi del mercato dei tablet, i cicli di vita dei dispositivi dovevano assomigliare a quelli degli smartphone, con la sostituzione che doveva esserci ogni 2-3 anni," Ryan Reith, direttore del programma Worldwide Quarterly Mobile Device Trackers di IDC, ha detto in un comunicato. "Quello che ha giocato male invece è che molti proprietari di tablet stanno tenendo con cè i propri dispositivi per più di 3 anni e in alcuni casi più di 4 anni."

IDC ora prevede che le spedizioni totali di tablet in tutto il mondo per il 2014 saranno di 235,7 milioni di unità, con i dispositivi Android che andranno a rappresentare i due terzi di tale cifra (il 67,7 per cento), seguiti dai dispositivi iOS (27,5 per cento) e Windows (4,6 per cento).

 
Apple iPad mini 3
Apple iPad mini 3
 

Apple, cosa ha sbagliato con iPad

IOS, che alimenta gli iPad di Apple, in particolare, è stato probabilmente la causa per cui si è verificato quest'anno il forte calo delle vendite di iPad - nel suo ultimo rapporto dei guadagni trimestrali, Apple ha detto che le vendite di iPad sono diminuite del 14 per cento. E' logico pensare che le persone che scelgono di acquistare un nuovo tablet regalino, se ancora funzionante, il modello 'vecchio' a parenti o amici, i quali di conseguenza non ne acquistano uno nuovo. La gente, inoltre, non ha l'incentivo di aggiornare il proprio tablet tanto presto come gli smartphone dal momento che Apple non ha fatto importanti cambiamenti nei suoi più recenti iPad, tali da invogliare i fan ad acquistare immediatamente l'ultimo modello. Inoltre, la maggior parte delle persone che seguono il mondo dei tablet probabilmente già uno lo possiedono e, visto che i tablet di Apple costano parecchio, è più facile acquistare come secondo dispositivo uno più economico, quindi un dispositivo Android.

Leggi anche:

PC, mercato traballante ma regge

Per quanto concerne il mercato dei PC, le spedizioni totali per l'anno 2014 dovrebbero raggiungere quota 306.700.000 unità. I mercati europei e giapponesi occidentale risultano i migliori, meglio del previsto specie nel terzo trimestre di quest'anno.

"Nel migliore dei casi per i PC abbiamo assistito ad una significativa ondata di sostituzioni, con gli utenti che hanno speso su telefoni e tablet negli ultimi anni che [quest'anno] hanno deciso di aver avuto davvero bisogno di aggiornare il proprio PC," Loren Loverde, vicepresidente di PC Trackers Worldwide, ha detto in un comunicato. Loverde ha detto, inoltre, che i dispositivi ibridi, lo spostamento dell'attenzione verso i dispositivi mobili più grandi [phablet], e le preoccupazioni sul budget a disposizione, saranno i vincoli della crescita. C'è poi da ricordare che Microsoft non supporta più la vecchia versine di Windows XP, altro motivo per cui i consumatori sono stati obbligati ad aggiornarsi.

"Con le giovani generazioni sempre più orientate verso i dispositivi mobili e al Web", ha detto Loverde, "e le regioni emergenti in cui viene data la priorità ai dispositivi più economici, il mercato dei PC continuerà a dover affrontare una dura concorrenza, con una potenziale crescita limitata."


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Tablet, rallentano le vendite nel 2014


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?