Smartphone, Apple davanti a Samsung a fine 2016 per Gartner

Smartphone, Apple davanti a Samsung a fine 2016 per Gartner

Gartner riassume il mercato degli smartphone nel 2016.

 

Scritto da , il 16/02/17

Seguici su

 
 

La società di ricerche di mercato Gartner ha rilasciato le proprie statistiche relative al mercato degli smartphone nel quarto ed ultimo trimestre del 2016. I numeri rivelano che Apple ha affermato la prima posizione nel mercato con 17,9% di quota, in lieve aumento rispetto alla quota del 17,7% che aveva nello stesso trimestre dell'anno precedente. Samsung è invece al secondo posto con una quota del 17,8% del mercato in calo dal 20,7% nel Q4 2015. I produttori cinesi Huawei, Oppo, e BBK completano la top five con il 9,5%, 6,2% e il 5,6% di quota di mercato, rispettivamente.

Nel 2016 complessivamente, le vendite di smartphone agli utenti finali si sono attestate a quasi 1,5 miliardi di unità, con un aumento del 5 per cento rispetto al 2015. Samsung è comunque davanti a Apple guardando l'intero 2016, con una quota del 20.5 per cento con 306 milioni di smartphone venduti (in calo dal 22.5% e 320 milioni di unità vendute nel 2015), seguita da Apple con quota del 14.4 per cento e 216 milioni di iPhone venduti. Huawei è al terzo posto con quasi il 9% del mercato globale a 132,8 milioni di smartphone venduti (in aumento dal 7,3% di quota e 104 milioni di smartphone venduti nel 2015), seguita al quarto da OPPO con il 5.7 % del mercato globale a 85 milioni di smartphone venduti (in aumento dal 2.8 per cento di quota e 39 milioni di smartphone venduti nel 2015).

Secondo i dati di Gartner, le vendite globali di smartphone a livello globale nel nel quarto trimestre del 2016 sono state pari a 432 milioni di unità, un aumento del 7 per cento rispetto al quarto trimestre del 2015. Il Q4 2016 ha visto Apple scavalcare Samsung piazzandosi alla posizione numero 1 della classifica dei top fornitori di smartphone a livello globale.

"Questo è il secondo trimestre consecutivo in cui Samsung ha registrato un calo delle vendite di smartphone", ha detto Anshul Gupta di Gartner. "Le vendite di smartphone Samsung sono diminuite dell'8 per cento nel quarto trimestre del 2016 e la sua quota è scesa di 2,9 punti percentuali anno su anno."

"Le vendite di smartphone Samsung hanno iniziato a calare nel terzo trimestre del 2016, e la decisione di interrompere il Galaxy Note 7 ha rallentato le vendite del suo portafoglio di smartphone nel quarto trimestre", ha aggiunto Gupta. "Il ritiro del Galaxy Note 7 ha lasciato un vuoto nella sua [di Samsung] gamma di telefoni con grande schermo." Samsung si è inoltre trovata a dover affrontare la crescente concorrenza nei mercati di fascia media e bassa con la crescita delle vendite di smartphone Huawei, Oppo, BBK e Gionee.

Ci sono voluti otto trimestri per Apple per riconquistare la prima posizione del mercato a livello mondiale, ma le posizioni dei due leader non sono mai state così vicine, con la differenza di solo 256.000 unità. "L'ultima volta che Apple è stata nella posizione di leader è stato nel quarto trimestre del 2014, quando le sue vendite sono state guidate dal suo primo iPhone con grande schermo [iPhone 6 e iPhone 6 Plus]", ha detto Gupta. "Questa volta ha raggiunto [la leadership] grazie alle forti vendite dei suoi telefoni di punta - l'iPhone 7 e iPhone 7 Plus, ma anche ha beneficiato della domanda debole per gli smartphone di Samsung nei mercati maturi come il Nord America e l'Europa occidentale, e in alcuni mercati maturi in Asia come l'Australia e la Corea del Sud".

Huawei, Oppo e BBK hanno rappresentato il 21,3 per cento degli smartphone venduti agli utenti finali in tutto il mondo nel corso del quarto trimestre del 2016, con un incremento di 7,3 punti percentuali su base annua. "Huawei ha introdotto il Mate 9 nel corso del trimestre - entro un mese dalla sospensione del Samsung Galaxy Note 7 - che è stato un buon tempismo per posizionarlo come alternativa", ha detto Gupta.

L'offerta di smartphone premium di Huawei ha contribuito a ridurre il divario con Samsung nel corso del quarto trimestre del 2016, con una differenza di 36 milioni di unità. Nello stesso periodo del precedente anno, il divario tra i due fornitori è stato di oltre 50 milioni di unità. "Huawei è pronta a ridurre il divario ulteriormente puntando a diventare il secondo produttore di smartphone a livello mondiale", ha detto Gupta.

Oppo è riuscita a mantenere la positon #1 in Cina nel corso del quarto trimestre del 2016, mentre la continua crescita delle vendite nei mercati fuori della Cina hanno aiutato Oppo ad affermarsi come il quarto fornitore di smartphone in tutto il mondo.

BBK si è piazzata al secondo posto in Cina, ed è stata leggermente davanti a Huawei nel corso del quarto trimestre del 2016. "L'attenzione di BBK sulla qualità, design e forti iniziative di branding hanno posizionato il marchio bene in Cina e in India" ha detto Gartner. 

Secondo Gartner, i migliori marchi cinesi come Oppo, BBK, Huawei, ZTE, Xiaomi e Lenovo si stanno "aggressivamente" espandendo nei mercati fuori della Cina. "Samsung ha bisogno di lanciare con successo il prossimo telefono di punta Galaxy per continuare lo slancio generato dal Galaxy S7, e riacquistare i clienti persi con il lancio di un nuovo smartphone con grande schermo e con stilo", ha detto Gupta.

Riguardo i sistemi operativi, gli smartphone con sistema operativo Android di Google hanno a fine 2016 una quota di mercato dell'82 per cento del mercato totale. Nel 2016 nel complesso, Android è cresciuta come piattaforma di 3,2 punti percentuali, raggiungendo una quota dell'84,8 per cento, diventando l'unico sistema operativo a crescere su base annuale in termini di quota di mercato. Secondo posto per iOS di Apple con quota del 17.9%, in crescita dal 17.7 per cento di un anno prima. Trezo posto per Windows con 0.3 punti percentuale di quota. 

 
Gartner Q4 2016
Gartner Q4 2016
 

Gartner Q3 2016

Samsung resta stabile al primo posto nel mercato globale della telefonia mobile nel terzo trimestre 2016, nonostante abbia registrato il più grande calo della sua quota di mercato. Lo rivela la società di ricerche Gartner, che ha pubblicato un nuovo rapporto che mostra che Samsung ha venduto ancora una volta più smartphone di qualsiasi altra azienda nei tre mesi terminati a settembre 2016.

La quota di mercato di Samsung nel Q3 2016 - quello ancora non troppo interessato dal blocco della produzione di Galaxy Note7 - ammonta al 19,2 per cento rispetto al 23,6 per cento nello stesso periodo dell'anno precedente. Le vendite nel terzo trimestre sono calate del 14,2 per cento, il calo piu' grande mai registrato dalla società sudcoreana, piu' del precedente record di calo registrato nel 2014 quando in un trimestre le vendite sono diminuite del 12,3 per cento.

Samsung ha inizio settembre gia' non vendeva piu' Galaxy Note7 dopo aver scoperto che esplodevano e aveva iniziato il suo programma di richiamo, mentre la decisione di sospenderne la produzione è stata presa all'inizio del mese di ottobre - questo per dire che il Galaxy Note7 ha contribuito al calo solo in minima parte nel terzo trimestre dell'anno, mentre presumibilmente avrà altri effetti gravi nell'ultimo trimestre dell'anno.

"Samsung ha avuto un buon inizio di trimestre, ma il problema della batteria che ha portato alcuni Galaxy Note7 a prendere fuoco ha causato minori vendite nella fascia alta della società e per la linea di prodotti 'Note'" scrive Gartner.

Huawei, Oppo e BBK Communication Equipmen insieme hanno rappresentato il 21 per cento degli smartphone venduti agli utenti finali in tutto il mondo nel terzo trimestre del 2016, secondo Gartner. Sono gli unici fornitori di smartphone nella top five mondiale ad aver aumentato le loro vendite e quota di mercato nel corso del trimestre, secondo Gartner.

"La Cina ha portato la maggiore crescita nel mercato degli smartphone nel terzo trimestre del 2016", ha detto Anshul Gupta, direttore della ricerca di Gartner. "Le vendite di smartphone in Cina sono cresciute del 12,4 per cento, e tra i venditori che hanno sfruttato con maggior successo le opportunità di vendita c'erano Oppo e BBK Communication Equipment. Nel caso di Oppo, l'81 per cento delle sue vendite di smartphone sono state dalla Cina, mentre BBK ha rappresentato il 89 per cento dei smartphone venduti in Cina. Questi due fornitori hanno avuto anche una forte crescita in India, Indonesia, Malaysia, Thailandia e Russia", ha aggiunto.

Le vendite globali di smartphone agli utenti finali sono state pari a 373 milioni di unità nel terzo trimestre del 2016, un aumento del 5,4 per cento rispetto al terzo trimestre del 2015. Tuttavia, Gartner sottolinea che le vendite globali di telefoni cellulari sono diminuite dell'1,3 per cento, in gran parte "a causa della popolarità in declino dei feature phone".

Leggi anche:
 
Gartner - smartphone Q3 2016
Gartner - smartphone Q3 2016
 

La decisione di ritirare il Galaxy Note 7 è stata "giusta" ha detto Gupta, secondo cui "il danno al marchio di Samsung renderà più difficile per l'azienda aumentare le sue vendite di smartphone nel breve termine". Per Samsung, sarà "fondamentale che il lancio del Galaxy S8 sarà un successo, in modo che i partner e i clienti possano riguadagnare la fiducia nel suo marchio".

Nel terzo trimestre 2016, per Gartner le vendite di iPhone di Apple hanno continuato a diminuire con un calo del 6,6 per cento. Apple ha rappresentato l'11,5 per cento del mercato globale degli smartphone, con la sua quota più bassa per la prima volta dal primo trimestre del 2009. Le vendite di Apple sono calate del 8,5 per cento negli Stati Uniti e del 31 per cento in Cina, due dei più grandi mercati per la società di Cupertino.

Per Gartner, Huawei sta chiudendo il gap con Apple. Nel terzo trimestre del 2016, è stata registrata una differenza di tre punti percentuali della quota di mercato tra Apple e Huawei, rispettivamente al secondo e terzo posto, nel mercato degli smartphone.

"I dispositivi Honor competitivi e ricchi di funzionalità hanno altamente mantenuto il loro momento di vendite nei mercati di tutto il mondo, con l'espansione in Europa e negli Stati Uniti in grado di aiutare Huawei per un altro anno di crescita promettente" scrive Gartner.

Per quanto riguarda i sistemi operativi, Android di Google ha continuato a conquistare quote di mercato a scapito di iOS di Apple, sempre leader del mercato con quasi il 88 per cento del totale.

"Il ritiro del Samsung Galaxy Note 7 può beneficiare le vendite di Apple iPhone 7 Plus solo leggermente, in quanto chi interessato al Note7 dovrebbe rimanere con Samsung o almeno con Android", ha dichiarato Roberta Cozza, research director di Gartner. "In una certa misura, altri vendor Android potrebbero beneficiare di questa situazione a breve termine."

Leggi anche:
 
Gartner - smartphone Q3 2016
Gartner - smartphone Q3 2016
 

Gartner Q2 2016

Le vendite della Apple sono calate per il terzo trimestre consecutivo nel Q2 2016, con le vendite di Cupertino che sono diminuite del 7,7 per cento. La 'colpa' di questo non deve essere necessariamente attribuita all'idea che sempre meno persone usano dispositivi iOS di Apple, ma dal momento che su iPhone non sono stati introdotti importanti cambiamenti dal 2014 chi ha gia' un iPhone recente non lo ha cambiato. I dati della società di ricerca Gartner per il secondo trimestre del 2016 evidenziano che le vendite di dispositivi rappresentano il 12,9% dell'intero mercato degli smartphone - per confronto, iOS i dispositivi rappresentavano una quota di mercato del 14,6% nello stesso periodo dell'anno precedente. Nello stesso ultimo anno, Android ha guadagnato oltre il 4% di quota di mercato, arrivando nel Q2 2016 all'86,2%.

Secondo i dati diffusi da Gartner, le vendite globali di smartphone agli utenti finali sono state pari a 344 milioni di unità nel secondo trimestre del 2016, un aumento del 4,3 per cento rispetto allo stesso periodo del 2015. In generale, solo cinque fornitori di telefono della classifica top 10 hanno realizzato una crescita, tra cui quattro produttori cinesi (Huawei, Oppo, Xiaomi e BBK Communication Equipment) e la sudcoreana Samsung.

"La domanda di smartphone premium è calata rallentato nel secondo trimestre del 2016 in quanto i consumatori aspettano i nuovi hardware attesi nella seconda metà dell'anno", ha detto Anshul Gupta, direttore di Gartner. Inoltre, il calo delle vendite dei "feature phone" (del 14 per cento, sono i telefono non 'smart') ha rafforzato il calo delle vendite globali di telefoni cellulari nel secondo trimestre del 2016.

Tutti i mercati maturi ad eccezione del Giappone hanno registrato un rallentamento della domanda degli smartphone, per un calo delle vendite del 4,9 per cento. Al contrario, tutti i paesi emergenti, eccetto l'America Latina, hanno registrato una crescita, contribuendo a portare le vendite globali di smartphone a crescere del 9,9 per cento.

Nel secondo trimestre del 2016, Samsung ha avuto quasi il 10 per cento in più della quota di mercato rispetto a Apple. Il produttore sudcoreano, secondo Gartner, deve ringraziare le vendite dei suoi smartphone serie Galaxy A e Galaxy J che riescono a "competere fortemente con i produttori cinesi". Il nuovo portafoglio di smartphone del produttore ha inoltre aiutato Samsung a riconquistare quote di mercato prima perse nei mercati emergenti, si legge nel rapporto.

Secondo Gartner, Apple ha continuato la sua tendenza al ribasso con un calo del 7,7 per cento nel secondo trimestre del 2016, con vendite scese in Nord America (il più grande mercato della società di Cupertino), così come in Europa occidentale. Tuttavia, Apple ha registrato il suo peggior calo delle vendite in Cina e Asia / Pacifico, dove le vendite sono diminuite del 26 per cento. Apple ha avuto i migliori risultati in Eurasia, regioni dell'Africa sub-sahariana e orientale nel secondo trimestre del 2016, dove le vendite di iPhone sono cresciute oltre il 95 per cento su base annua.

Tra i primi cinque venditori di smartphone, Oppo ha registrato la più alta crescita nel secondo trimestre del 2016, pari al 129 per cento. Secondo Gartner, Oppo deve ringraziare il suo ultimo telefono R9 venduto in Cina e all'estero. "Caratteristiche come una telecamera anti-shake ottimizzata per selfie e tecnologia di ricarica rapida hanno aiutato Oppo a ritagliarsi un mercato di nicchia per se stessa e aumentare le vendite in un mercato degli smartphone altamente competitivo e mercificato", ha detto Gupta.

Per quanto concerne i sistemi operativi per smartphone (OS), Android di Google ha riacquistato quota a discapito di iOS di Apple raggiungendo una quota dell'86 per cento nel secondo trimestre del 2016. Meta' della crescita di Android è grazie alla domanda di smartphone di fascia bassa nei mercati emergenti, mentre la restante crescita si deve alla crescita della domanda di smartphone premium, che hanno registrato un aumento del 6,5 per cento nel Q2 2016.

Un certo numero di fornitori di smartphone Android, come Samsung con il Galaxy S7, hanno introdotto i loro nuovi dispositivi di fascia alta nella prima metà del 2016, ma marchi cinesi come Huawei e Oppo stanno continuando a proporre smartphone premium a prezzi più accessibili.

Per i prossimi mesi, Gartner vede un futuro molto positivo per Android: "Google sta evolvendo la piattaforma Android velocemente, cosa che permette ai produttori di device Android di rimanere all'avanguardia della tecnologia degli smartphone", ha dichiarato Roberta Cozza di Gartner. "Di fronte a un mercato degli smartphone altamente competitivo, l'attenzione di Google è quella di ampliare e diversificare ulteriormente la piattaforma Android con funzionalità aggiuntive, come la realtà virtuale, permettendo esperienze più intelligenti e raggiungere dispositivi indossabili, domestici, di intrattenimento per auto e TV." 


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Smartphone, Apple davanti a Samsung a fine 2016 per Gartner


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?