Windows 10 dal 29 Luglio gratis in 7 edizioni

Windows 10 dal 29 Luglio gratis in 7 edizioni

 

Scritto da , il 10/07/15

Seguici su

 
 

Microsoft ha ufficialmente svelato come intende chiamare tutte le diverse edizioni della sua prossima piattaforma Windows 10. In questa occasione, il gigante del software ha anche rivelato la denominazione per la versione di Windows 10 per i telefoni. Quest'ultima si chiamerà Windows 10 Mobile, e il marchio sarà lo stesso per smartphone e tablet.

Microsoft ha anche fissato una data di rilascio per Windows 10, che come previsto arriverà entro l'estate. Il produttore di software ha annunciato che inizierà ad offrire il suo nuovo software per PC e tablet come aggiornamento gratuito il 29 luglio, mentre Windows 10 Mobile, la versione del software della società progettata per gli smartphone, è previsto in arrivo entro la fine dell'anno. Windows 10 sarà gratuito per gli utenti che hanno acquistato un computer negli ultimi sei anni o giù di lì, quindi con Windows 7 o versioni successive, o tablet che eseguono Windows 8.1.

Il fatto che Windows 10 Mobile potrà essere eseguita sia su telefoni che su tablet è probabilmente il motivo per cui Microsoft ha deciso di non chiamare tale iterazione come Windows 10 Phone, anche se il nuovo nome potrebbe a molte persone ricordare il vecchio Windows Mobile.

In ogni caso, sul desktop la situazione è più semplice, in quanto i nomi delle varie edizioni sono molto simili a quanto abbiamo visto con le passate versioni di Windows. Windows 10 Home sarà destinato al consumatore generale, come suggerisce il nome, mentre Windows 10 Pro sarà rivolto alle imprese, quelle di piccole dimensioni. Per i clienti aziendali più grandi, Microsoft metterà a disposizione Windows 10 Enterprise, e saranno anche in grado di scegliere dispositivi su cui eseguire Windows 10 Mobile Enterprise.

Infine, ci sara' una edizione che si chiama Windows 10 Education, che si basa su Windows 10 Enterprise, ma su misura per le esigenze delle scuole.

Windows 10 sarà rilasciato il 29 Luglio in 190 paesi e 111 lingue il 29 Luglio. Come annunciato in precedenza, Windows 10 Home, Windows 10 Pro e Windows 10 Mobile saranno disponibili gratuitamente per i dispositivi che eseguono Windows 7, Windows 8.1 o Windows Phone 8.1, se si aggiorna nel primo anno dopo il lancio; passato il primo anno, o se si dispone di una copia non originale di Windows, bisognerà pagare per acquistare una nuova licenza.

Chi non rientra nel gruppo di coloro che possono fare l'upgrade gratuitamente a Windows 10, sarà sempre possibile acquistare una copia di Windows 10 Home al prezzo di 119 dollari, mentre una copia di Windows 10 Pro per 199 dollari. Per passare da Windows 10 Home a Windows 10 Pro si dovrà pagare 99 dollari.

 
Windows 10: il futuro olografico di Microsoft HoloLens
Windows 10: il futuro olografico di Microsoft HoloLens
 

Upgrade a Windows 10, i requisiti Hardware richiesti

Il nuovo Windows 10 di Microsoft arriverà in piena estate e precisamente il prossimo 29 luglio.

Ad essere interessati da questa novità, tutti gli utenti che dispongono attualmente di Windows 7, 8 e 8.1 che potranno effettuare l'upgrade gratuitamente alla nuova versione.
Prima di cantare vittoria, però, è bene dare una occhiata ai requisiti minimi previsti per poter gestire Windows 10.

La maggior parte delle richieste non è particolarmente esosa, unico vero scoglio il tipo di processore.

Ecco i requisisti minimi di sistema per utilizzare Windows 10

Processore: Almeno 1 Ghz .

Ram: almeno 1 GB per la versione a 32 bit, 2 GB per la versione a 64 bit.

Spazio: 16 GB per la versione 32 bit, 20 GB per la versione a 64 bit.

Scheda grafica: DirectX 9 o superiore

Display: 1024×600 (praticamente tutti i monitor dopo il 2009 permettono questa risoluzione).

Audio: microfono per poter utilizzare Microsoft Cortana (non indispensabile)

Fotocamera: Fotocamera per poter utilizzare Windows Hello (non indispensabile).

Se il vostro computer dispone di Windows 7 o successivo, potete stare tranquilli in quanto sicuramente il Pc sarà compatibile a livello hardware.

Per poter godere appieno di tutte le nuove funzioni, sarà invece necessario disporre di un computer con maggiori performance.

Di base esisteranno due versioni ovvero Windows 10 Home Edition, gratuita per tutti coloro che dispongono di Windows 7 o successivo e Windows 10 Pro, disponibile gratuitamente per gli utenti con versioni Business, Professional o Student.
Leggi anche:

Windows 10 l'ultima versione di Windows

Alla conferenza Ignite di Microsoft, il dipendente e sviluppatore di Microsoft Jerry Nixon ha detto che "in questo momento stiamo rilasciando Windows 10, e poichè Windows 10 sarà l'ultima versione di Windows, stiamo tutti ancora lavorando su Windows 10". Dalle parole del dipendente, quindi, possiamo presumere che Windows 10 sarà l'ultima versione della piattaforma di Microsoft, a cui seguiranno aggiornamenti ma facenti tutti parte dell'unico brand Windows 10.

Windows 10 è l'ultima versione di Windows, nel senso non ci saranno successive principali versioni di Windows in futuro. Microsoft prevede di trasformare Windows in un servizio, che continuerà a ricevere aggiornamenti, ma non ci saranno altri rilasci importanti - non ci sarà un Windows 11, non ci sarà un Windows 12 e così via.

Il sistema operativo è diventato modulare al punto in cui Microsoft può aggiornare parti di esso individualmente, che è esattamente ciò che intende fare. Il prossimo aggiornamento sarà nel 2016, nome in codice Windows Redstone, ma sarà comunque parte di Windows 10, e non 11 o qualsiasi altra cosa.

In sostanza, non ci saranno più versioni di Windows X, dove X è il numero di versione o un nome.

Per gli utenti, questo probabilmente non cambierà molto. Si continueranno a ricevere aggiornamenti gratuiti su base mensile o settimanale per garantire la migliore esperienza di utilizzo di Windows, che continuerà a funzionare per tutti indipendentemente dalla versione installata.

Per chi si chiedeva come mai Microsoft ha deciso che renderà disponibile gratuitamente l'aggiornamento da precedenti versioni di Windows (da Windows 7 o Windows 8/8.1) a Windows 10, un motivo può essere che la società di Redmond intende far arrivare la nuova piattaforma sul maggior numero di dispositivi possibile, convincendo gli utenti che avere Windows 10 sarà la giusta cosa da fare per avere la migliore esperienza di utilizzo della piattaforma.

L'aggiornamento Windows 10 sarà gratuito solo nel corso del primo anno di disponibilità (quindi fino a fine Luglio 2016) per gli attuali utenti di Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1. Windows 10 arriverà il 29 Luglio 201. Qui trovi maggiori informazioni su come sarà possibile aggiornare il proprio PC o notebook a Windows 10.

Leggi anche: Windows 10, Microsoft fa prenotare l' aggiornamento gratuito
Leggi anche:

Windows 10 non per tutti subito il 29 Luglio

Per alcuni utenti l'aggiornamento potrebbe non essere disponibile subito il 29 Luglio.

All'inizio di giugno, Microsoft ha detto che Windows 10 sarà lanciato ufficialmente il 29 luglio, ma a quanto pare questo non significa che tutti avranno il nuovo sistema operativo in tale giorno. La priorità la avranno quelli che hanno aiutato Microsoft a migliorare Windows 10 utilizzando la versione Preview, tramite il programma Windows Insider che è entrato in vigore lo scorso ottobre.

"A partire dal 29 luglio, inizierà la distribuzione di Windows 10 per i nostri Insiders di Windows" Terry Myerson, vice presidente esecutivo di Microsoft dei sistemi operativi, ha detto in un post sul blog di Windows. "Da lì, si partirà a notificare il resto degli uteti a 'lotti', lentamente anche dopo il 29 luglio."

Leggi anche: GUIDA: Come aggiornare a Windows 10

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Windows 10 dal 29 Luglio gratis in 7 edizioni


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?