Riconoscimento oculare: Primo Smartphone in Giappone basato su iride

Riconoscimento oculare: Primo Smartphone in Giappone basato su iride

 

Scritto da , il 07/06/15

Seguici su

 
 

Debutterà in Giappone il primo smartphone che si "sblocca" con un semplice sguardo.

L'operatore nipponico NTT DoCoMo ha presentato il suo portfolio di smartphone che lancerà tra qualche settimana, tra cui rientra anche il lancio del dispositivo Arrows NX F-04G, basato su sistema operativo Android di Google, e dotato di tecnologia di riconoscimento dell'iride realizzata da Fujitsu e presentata all'ultimo Mobile World Congress di Barcellona.

Con il lancio previsto per l'estate, forse già entro la fine di questo mese, il primo smartphone al mondo dotato di uno scanner dell'iride è previsto per spingere la biometria più in profondità nel mercato consumer.

Bastano pochi secondi del proprio sguardo fisso sul fronte del dispositivo per sbloccare il telefono. Il software di riconoscimento dell'iride di cui viene dotato Arrows NX F-04G può essere utilizzato per sbloccare lo smartphone o fare acquisti con il portatile, in molto simile al modo in cui Apple Pay funziona con il lettore d'impronte digitali presente nel tasto Home dell'iPhone.

Per impostare il riconoscimento dell'iride gli utenti dovranno avviare l'applicazione associata sul portatile e 'registrare' il loro sguardo, che sarà poi conservato in locale e confrontato nel momento in cui l'utente ha bisogno di sbloccare il telefono: se quanto catturato dal sensore al momento dello sblocco coinciderà con quanto salvato in archivio il teleofno si sbloccherà, mentre rimarrà bloccato in caso contrario.

Per quanto concerne le altre caratteristiche dello smartphone, NX F-04G è alimentato da un processore octa-core che ha una CPU quad-core da 2 GHz e una CPU quad-core da 1,5 GHz. Il sistema operativo di base è Android 5.0 Lollipop, e il telefono viene inoltre dotato di 3 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione. Il telefono è costruito attorno ad un display QuadHD da 5,2 pollici, ha una fotocamera posteriore da 21.5 megapixel e una fotocamera da 2,1 megapixel per i selfie.

In occasione della conferenza, riporta il blog del Wall Street Journal, il ceo di NTT DoCoMo, Kaoru Kato, ha confermato che basta uno sguardo "fisso" al telefono per sbloccare il device. Il dispositivo sarà in vendita in Giappone entro l'estate in tre diversi colori.

Anche la cinese ZTE aveva svelato alla fiera di Barcellona uno smartphone con sensore simile, il Grand S3. Nel frattempo, il colosso sudcoreano Samsung non starebbe mica a guardare la concorrenza che lancia prodotti innovativi e, dopo aver scosso il mercato degli smartphone introducendo il suo Galaxy S6 edge con lo schermo curvo sui lati, secondo indiscrezioni, starebbe lavorando ad una tecnologia per la scansione dell'iride, per la quale il brevetto pare sia già stato depositato negli USA. 

Arrows NX F-04G - primo smartphone che scansiona l'iride



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Riconoscimento oculare: Primo Smartphone in Giappone basato su iride


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?